politica

Interpellanza di "Identità e Territorio": "Stop al depotenziamento della sanità"

domenica 22 novembre 2015
Interpellanza di "Identità e Territorio": "Stop al depotenziamento della sanità"

I consiglieri comunali di "Identità e Territorio" Stefano Olimpieri e Gianluca Luciani hanno presentato un'interpellanza in maniera di sanità. Di seguito il testo integrale:

premesso che:
- risulta quanto mai chiaro che il processo di riforma sanitaria messa in atto dalla ASL2 sia finalizzato ad un vero e proprio depotenziamento dei servizi del nostro Ospedale: chi parla di razionalizzazione ha la coscienza sporca e cerca di nascondere tutti i pesantissimi tagli che la sinistra che governa la Regione ha pianificato nei confronti della sanità orvietana;

- è un fatto incontestabile che la maggior parte dei servizi ospedalieri fondamentali vivano in grandissima sofferenza, come ad esempio endoscopia digestiva: è un fatto ormai consolidato (purtroppo) che le tutte le urgenze notturne che richiedono interventi endoscopici vengono mandate a Terni e Foligno. Tra l’altro, visto che negli Ospedali di Foligno e Spoleto il numero degli endoscopisti è ampliamente sufficiente, non si capisce per quale ragione qualcuno di questi medici non venga spostato – magari a turno – presso l’Ospedale Santa Maria della Stella al fine di effettuare le prestazioni di cui necessitano i nostri concittadini e per adeguare l’organico degli endoscopisti digestivi in modo tale da rispondere ai requisiti minimi previsti per legge. Allo stesso modo altri esami endoscopici, come le E.R.C.P., non vengono più effettuati presso il nostro nosocomio ed i pazienti vengono sbattuti sempre a Terni o Foligno;

- tra l’altro i pazienti vengono trasferiti in ambulanza ed accompagnati da un infermiere, così da creare anche gravi problemi rispetto alla copertura dei turni, vista soprattutto la carenza strutturale del personale infermieristico;

- le nostre strutture sono prive di locali idonei per la preparazione dei farmaci chemioterapici per il DH oncologico, tanto che una parte di questi vengono preparati a Foligno e poi trasferiti la mattina stessa ad Orvieto con un autista dedicato;

- queste problematiche, unitamente a quelle che già esponemmo in materia di carenza nel funzionamento dei posti in terapia intensiva (di 5 postazioni funzionano non più di 3) oppure le grandi difficoltà che vive il laboratorio anlisi, dimostrano come la sanità orvietana sia oggetto di un fortissimo depotenziamento attraverso un progetto insano messo in atto dai vertici della ASL2, il tutto sotto la regia della Regione Umbria. Ricordiamo che per tanto meno a Spoleto il Consiglio Comunale di quella città non ha esitato di votare all’unanimità la sfiducia al Direttore Generale della ASL. Di fronte a questa gravissima situazione non è più tempo di tacere e, soprattutto, di perdere tempo: spetta in primis al Sindaco ed agli Assessori (tra l’altro in Giunta c’è anche un medico del nostro Ospedale) alzare la testa e agire per bloccare al più presto il costante e continuativo depotenziamento delle nostre strutture sanitarie;

per quanto esposto in premessa,

i sottoscritti consiglieri chiedono

- all’Amministrazione Comunale di farsi immediatamente parte attiva verso i vertici della ASL2 e della Regione Umbria per fermare questo stillicidio nei confronti dei servizi sanitari di Orvieto, di bloccare questa azione di depotenziamento dei reparti dell’Ospedale e di impegnarsi al massimo per ridare dignità ai cittadini del nostro territorio.

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 novembre

Il disco dei Cherries alza il sipario sulla nuova stagione del Teatro Santa Cristina

Il Vetrya Corporate Campus si amplia. Nuove aree e servizi aperti alla comunità

"Stop discarica". Assemblea pubblica al Centro Anziani di Ciconia

Il Comitato Civico per il Diritto alla Salute-Art.32 chiede un'adeguata risposta sanitaria

La rosa, le spine

Motore in avaria, aereo rientra in aeroporto: paura per famiglia orvietana

Ramona Aricò ci crede ed incoraggia la Zambelli Orvieto

"Gli Etruschi parlano". Presentato a Paestum il progetto in realtà aumentata

Non applicazione della quota variabile della Tari alle pertinenze

"Le città del futuro", anche Vitorchiano a Montecitorio

A "Cuochi d'Italia", Valentina Santanicchio si aggiudica la vittoria sul Veneto

Danza e teatro, al Boni "Tempesta" e "La Giara. Un meraviglioso regalo"

A Villa Umbra, gli stati generali su scuola e sistema di istruzione e formazione professionale

Accattonaggio molesto, CasaPound avvia una raccolta di firme

Accesso ai bandi europei, si rafforza la collaborazione tra scuola ed Anci Umbria

"Legalità, mi piace". Oltre 300 studenti delle superiori partecipano all'evento di Confcommercio

False "Catene di Sant'Antonio" di WhatsApp. L'appello di Polizia Postale e Sportello dei Diritti

Il questore di Terni in visita al Comune di San Venanzo

Il Comune stanzia 116.000 euro per asfaltature e installa pannelli luminosi con limiti a 50 km/h

Lotta al tumore al pancreas, il Comune s'illumina di viola

Via ai lavori di pavimentazione sulla strada statale 205 "Amerina"

Civita di Bagnoregio e Gubbio, due casi di studio per Orvieto

Weekend intenso per l'Orvieto FC. Esordio in campionato per i Giovanissimi

Giornata dei Diritti dell'Infanzia, l'artista Salvatore Ravo realizza un murale per la Festa dell'Albero

Nuova ondata di furti, impegno congiunto tra istituzioni e carabinieri

Alessandro Carlini presenta "Partigiano in camicia nera. La storia vera di Uber Pulga"

Due giorni di appuntamenti per la sesta edizione per "Olio diVino"

La "Festa dell'Olio" di Montecchio compie 42 anni

A 12 anni dalla scomparsa, Orvieto ricorda Padre Chiti. Il programma delle celebrazioni

Dal Bianconi al Rivellino, piovono spettacoli nella Tuscia dei teatri

Le ragioni del No. Incontri a Orvieto, Acquapendente e Castel Giorgio

La Fondazione per il Csco è di nuovo accreditata quale agenzia formativa presso la Regione

Al Teatro dei Calanchi è di scena "Abdullino va alla guerra"

Bandiera verde a "Il Secondo Altopiano", qualità e impegno quotidiano per l'agricoltura naturale

Alessandro Benvenuti torna al Boni da protagonista con lo spettacolo "Chi è di scena"

Approvata la convenzione per istituire l'Ufficio speciale ricostruzione post sisma 2016

La Scuola dell'Infanzia di Pantalla dedica un'aula alla "maestra Barbara"

Le eccellenze dell'Umbria in vetrina alla Borsa internazionale del turismo enogastronomico

Iniziati i lavori alla scuola di Giove, 205 studenti trasferiti a Guardea e Penna in Teverina

Psr 2014-2020, operativi i cinque Gal dell'Umbria, a disposizione 32 milioni di euro per sviluppo locale

XXXIV Trofeo delle Regioni, convocati otto nuotatori della Uisp Orvieto Medio Tevere

Geotermia, chiesto un incontro al Mise. Nevi: "L'Umbria non ha bisogno di rinvii"

Geotermia, il centrosinistra si spacca. Fiorini: "Giunta e seguaci hanno già deciso"

Scuola, approvato il Piano provinciale offerta formativa e programmazione 2017-2018

Undicesima seduta del 2016 per il consiglio comunale. In 23 punti l'ordine del giorno

A Ficulle torna "Olio diVino". Due giorni di degustazioni, musica e convegni

Gestione dei rifiuti, Rotella (Porano Bene Comune) interroga l'amministrazione

Geotermia al Bagnolo. Ambientalisti cauti: "C'è poco da esultare"

Cambio al vertice della Cro. Comitato risparmiatori: "Disponibili al confronto"