politica

Revisioni delle caldaie, Sacripanti (FdI-An) interroga l'amministrazione

giovedì 19 novembre 2015
Revisioni delle caldaie, Sacripanti (FdI-An) interroga l'amministrazione

Ha per oggetto la deliberazione della Giunta regionale del 28 luglio 2014, n. 961 recante “Disposizioni regionali per la gestione degli impianti termici”- richiesta di chiarimenti sull’esatta applicazione nel Comune di Orvieto, l'interrogazione presentata dal capogruppo consiliare di FdI-An Andrea Sacripanti al presidente del consiglio comunale Angelo Pettinacci e al sindaco Giuseppe Germani. Di seguito il testo integrale:


- La Giunta regionale, recependo le disposizioni contenute nel regolamento del Consiglio di ministri del 15/2/2013 con cui l’Italia si è allineata alle direttive europee, ha adottato la Delibera n. 961/2014 recante “Disposizioni regionali per la gestione degli impianti termici”;

- Tali disposizioni prevedono che ogni impianto sia corredato di libretto debitamente compilato e dei rapporti di controllo. Le operazioni da compiere per redigere i rapporti di controllo sono di due tipi e devono essere svolte da un manutentore/installatore qualificato ai sensi del DM 37/2008: manutenzione della caldaia e controllo di efficienza energetica (o “bollino”). Le finalità sono infatti la sicurezza degli impianti e il contenimento dei consumi di combustibile e dell’inquinamento prodotto.

- Nel caso delle manutenzioni, le operazioni di controllo necessarie devono essere eseguite da ditte abilitate con la periodicità contenuta nelle istruzioni tecniche per l'uso e la manutenzione dell'impianto. Gli installatori e i manutentori degli impianti termici devono definire e dichiarare esplicitamente al committente, in forma scritta e facendo riferimento alla documentazione tecnica del progettista dell'impianto o del fabbricante degli apparecchi, le operazioni di controllo necessarie e la frequenza con cui devono essere eseguite la periodicità è stabilita dal manutentore/installatore ed è in base alle necessità dell’impianto.

- Nel caso dei controlli di efficienza energetica (o bollini) la cadenza prevista è ogni 2 anni per gli impianti termici combustibile liquido o solido e ogni 4 anni per gli impianti a gas metano o Gpl per gli impianti a potenza termica inferiore a 100 Kw, cioè per la gran parte delle caldaie di casa. Tempi che si dimezzano se si superano i 100 Kw.

- Molte famiglie orvietane hanno segnalato diverse anomalie riguardo all’applicazione della nuova tempistica contenuta nella legge in questione. In particolare, sembra che a Orvieto i controlli vengano eseguiti praticamente ogni anno.

- Dalle segnalazioni pervenute, risulta infatti che i controlli per i fumi, il cui costo è stato fissato in 15 euro, vengano effettuati ogni 2 anni invece che ogni 4, così come disposto dalla legge, e che tra un controllo fumi e l’altro, venga eseguito quello relativo alla manutenzione della caldaia, il cui costo varia tra gli 80 e i 90 euro.


Tutto ciò premesso, il sottoscritto Consigliere, sollecitato da numerose famiglie orvietane ad inoltrare la presente interrogazione e ritenendo che fare chiarezza sul punto sia di supporto anche per le ditte abilitate ai controlli, anche in considerazione di una normativa particolarmente complessa che ad oggi non è riuscita ad armonizzare leggi nazionali e regionali che si sono succedute nel tempo, chiede al Sindaco se è a conoscenza della situazione descritta in premessa e quali iniziative intenda assumere affinché vengano rispettati i criteri temporali fissati dalla D.R. n. 961/2014 recante “Disposizioni regionali per la gestione degli impianti termici”, anche e soprattutto nella sua veste di Consigliere provinciale, visto che in Umbria, con legge regionale 2 marzo 1999, n. 3, artt. 17 e 18, sono state individuate quali Autorità competenti, responsabili dei controlli, degli accertamenti e delle ispezioni degli impianti termici, i Comuni con popolazione superiore ai quarantamila abitanti e le Province per la restante parte del territorio.

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 maggio

L'Alta Tuscia riscopre i gioielli. Invito a Civita, Palazzo Monaldeschi e la Serpara

Due ori e tre bronzi per la Scuola Keikenkai al 2° Campionato Europeo di Karate Iku

Staffetta dei Quartieri. All'ombra del Duomo si corre la 51esima edizione

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello col Casal De' Pazzi

"Focus on pain" a Palazzo Alemanni. Seconda edizione per il congresso medico

Piazza del Popolo, parcheggi a disco orario non più a pagamento

"L'Eucarestia nell'arte cristiana". Conferenza Rotary in Duomo

Corso da tecnico audio e corso di informatica musicale al "Tuscia in Jazz 2016"

Alla Galleria Falzacappa Benci di passaggio i pellegrini di Giorgio Pulselli

A Guardea ed Alviano le musiche di Piovani e Morricone per il Concerto di Primavera

"Basta un Sì per cambiare l'Italia". Incontro a Sferracavallo con Luca Castelli

La Kansas State University sempre più presente sul territorio orvietano

Legambiente denuncia gravi profili di illegittimità del calendario venatorio

Il Coro degli Alpini dei Monti Lessini in concerto

Filippo Orsini relaziona su "Bartolomeo d'Alviano, Todi e l'Umbria tra XV e XVI secolo"

"Una buona stagione per l'Italia. Idee e proposte per la ricostruzione del Paese e dell'Europa"

Alla scuola Frezzolini di Sferracavallo s'inaugura la biblioteca "Sheradzade"

Nasce l'Albo sostenitori "Orvieto Cittaslow". Ecco da chi è composta la commissione

Divieto di pesca per consumo alimentare sul Paglia, scatta l'ordinanza del sindaco

"Etruschi 3D". Presentata la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Che cos'è "Etruschi 3D"