politica

Identità e Territorio suona la sveglia: "Il Crescendo sta per fallire"

lunedì 9 novembre 2015
Identità e Territorio suona la sveglia: "Il Crescendo sta per fallire"

"La disastrosa vicenda del Consorzio Crescendo sta procedendo nel silenzio più totale delle Istituzioni e della stampa. Nessuno lo dice, ma pochi mesi or sono è stato ufficializzato che il Consorzio Crescendo risulta avere un bilancio con un “buco” complessivo pari a 3 milioni di euro e che la quota parte che il Comune di Orvieto potrebbe essere chiamato a rifondere per ripianare le perdite si aggirerebbe intorno agli 800.000 euro".

Lo sottolinea in una nota, il gruppo consiliare "Identità e Territorio", sottolineando come "di fronte a questo fallimento politico-finanziario non vola neanche una mosca e le anime candide del conformismo nostrano non spendono neanche una parola.

"Un quindicina di anni fa - prosegue - il Crescendo era nato come strumento che avrebbe dovuto attrarre imprese e creare occupazione sul nostro territorio, ed invece si è rivelato da subito un carrozzone “brucia” soldi pubblici, oltre che un lauto “stipendificio” per alcuni burocrati di partito. Il Crescendo è il vero ed incontrovertibile esempio di quel modello dirigista con il quale la sinistra ha gestito (e gestisce) la cosa pubblica: tramite il Crescendo e grazie a finanziamenti pubblici o (ancora peggio) garantiti dal pubblico, la sinistra è riuscita a condizionare il libero mercato e ad impedire una normale concorrenza: ma quello che è assolutamente incontestabile è che tutte le aree industriali gestite dal Consorzio Crescendo sono diventate delle vere e proprie cattedrali nel deserto, dove non c’è nessuna traccia di opifici industriali produttivi e dove non esiste nessuna crescita e nessuno sviluppo.

Con la gestione del Crescendo alcuni importanti esponenti politici della sinistra hanno giocato al “piccolo capitalista” con i soldi dei cittadini: ma questo gioco – purtroppo – non si sta rivelando indolore per la comunità orvietana, mentre ad oggi quegli stessi responsabili del fallimento finanziario stanno riuscendo a farla franca. Di fronte a migliaia di imprenditori che rischiano i propri capitali e che, se sbagliano o se non riescono ad ammortizzare gli effetti di questa crisi economica, pagano in prima persona, nel caso del “buco” di bilancio di 3 milioni di euro nelle casse del Crescendo è probabilissimo che nessuno pagherà le conseguenze e che tutto finirà a “tarallucci e vino”.

In questi anni siamo stati in pochissimi a denunciare in modo puntuale e costante il disastro politico e finanziario del Crescendo; oggi che quello che denunciavamo si è plasticamente conclamato, non vorremmo che i benpensanti ed i conformisti di ogni risma continuino a girare la testa dall’altra parte e passare sopra ad una vicenda gravissima che potrebbe obbligare i cittadini orvietani a rifondere 800.000 euro per ripianare in quota parte il “buco” del Consorzio Crescendo.

Come abbiamo sempre fatto continueremo a tenere viva l’attenzione su questo “baraccone”, ma allo stesso modo chiediamo che il Sindaco di Orvieto faccia ufficialmente una segnalazione alla Corte dei Conti affinché i giudici contabili possano aprire un focus sulle ragioni che hanno determinato questo disastroso disavanzo e per fare in modo che chi ha sbagliato paghi in prima persona. Il rischio vero è che il silenzio e le omissioni facciano decorrere i termini per eventuali azioni di responsabilità verso coloro che hanno avuto ruoli apicali nella gestione del Crescendo. Ed allora Germani risponderà, oltre che della inerzia con la quale ha gestito la vicenda Crescendo in questo ultimo anno, anche di una sorta di connivenza con coloro che si sono resi responsabili di questo “buco” di 3 milioni di euro".

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 marzo

"Ficulle, Borgo del Belvivere". Progetto aperto, verso l'Ospitalità Diffusa

Al Mancinelli, "Ferite a Morte" di Serena Dandini. Con Lella Costa per dire "No" al femminicidio

"Le Elezioni viste della Rete", gli esiti del seminario all'Unitus

La Fit'n Dance Academy vola a Barcellona per il Campionato Mondiale di Danza

Paparelli al food show "Ciao Italia": "Grande vetrina per le produzioni umbre di qualità"

Vetrya, nuovo contratto con Vodafone Spagna per erogazione servizi mobile payment

Da Allerona Scalo, gli indirizzi pastorali del nuovo parroco

Le more

Le opere di Rita Paola in esposizione al Museo Colle del Duomo

Apertura straordinaria ed eventi in Biblioteca per la Settimana dell'Arte

"Orvieto per Tutti" sul centro storico: "Quale è il progetto?"

"Esercizio in tre atti per ritrovare le ragioni del legame tra luogo e comunità"

Pantano

Al Museo Civico di Zoologia presentazione del libro "Il mio primo grande libro sugli pterosauri"

Nuova seduta per il Consiglio Provinciale. L'ordine del giorno

Torna "Storie Sottobanco", i giovani studenti umbri diventano scrittori e si mettono in gioco

Alluvione, sei anni dopo. Il Comitato 12 Novembre 2012 sollecita interventi

Nessun dietro front su Piazza del Popolo. Aperto il confronto anche sul commercio

Inizia dal Porto Romano di Pagliano, la sensibilizzazione sull'Art Bonus

La soprintendente Margherita Eichberg in visita al Parco di Vulci

"Maremma d'aMare". Al via la quinta fiera delle tradizioni maremmane

L'Asd San Venanzo festeggia mezzo secolo di storia

Orvietana, Fatone spara sui "gufi"

Ingresso gratuito per tutti gli studenti per il docufilm "Pertini. Il Combattente"

A Magione si accendono i motori, driver e scuderie orvietane non stanno a guardare

"Coloriamoci di lilla". Luce accesa sui disturbi del comportamento alimentare

Brunori Sas, sold out la tappa umbra di "A Casa Tutto Bene Tour"

Michel de Montaigne per il secondo incontro dell'Osteria Philo

Alla Casa Laboratorio "Il Cerquosino", torna il progetto Erasmus Plus

Valeria Deanesi pronta al gran finale della Zambelli Orvieto

Il vescovo Benedetto Tuzia visita il Vicariato di San Terenziano

Under 20, seconda giornata del concentramento interregionale

A Villalba la “Sagra della Primavera”

Parlando di una lei

Nuovo team ufficiale Osella, a Fattorini la guida della PA30 V8 Zytek Evo

Ultimi giorni per visitare la mostra "Etruschi à la carte" e una nuova esposizione di carattere archeologico

Spacciavano droga a minorenni, in manette giovani orvietani

Quaresima: la guarigione pericolosa

Operazione Albornoz, tutti i dettagli del blitz

Lavori pubblici, quasi mille imprese iscritte nell'elenco regionale

"Slow life / Slow city. Ambiente, architettura, paesaggi del cibo: le piccole città del buon vivere come modello per le comunità urbane"

Eccidio di Camorena, corteo cittadino e presentazione del libro "Gli uomini di Mussolini"

La droga veniva nascosta nelle batterie, le foto

"Mille giorni di fallimenti politici e di arroganza". Olimpieri (IeT): "Germani alla frutta"

"Respira Parrano", Comune ed Università avviano lo studio aerobiologico dell'aria

Provincia, mobilitazione no tagli. "Niente più risorse per le strade", venerdì iniziativa per le scuole

Marcia per l'Europa, nel 60esimo anniversario dei Trattati di Roma

Bellezza ferita dal sisma, visita alle opere d'arte custodite a Santo Chiodo di Spoleto

Convenzioni tra ospedali, ad Acquapendente due medici specialisti di Orvieto

Riunito il "Tavolo Verde", dai provvedimenti post-sisma forte accelerazione pagamenti Psr

Asd Pm Pertica Orvieto: Vice Campioni Nazionali al campionato italiano a staffetta di pentathlon moderno

Settimana dell'Arte all'Istituto di Istruzione Artistica Classica e Professionale

È @governo.it, bellezza!

Al via la terza edizione del Master per gli "investigatori dell'arte"

Terza edizione per il Festival Nazionale dell'Educazione

"Fiorito è bello". Laboratorio di Primavera alla Biblioteca Ragazzi

Dio

Porano

Ampliata l'offerta di trasporto pubblico tra San Venanzo e Marsciano