politica

Identità e Territorio suona la sveglia: "Il Crescendo sta per fallire"

lunedì 9 novembre 2015
Identità e Territorio suona la sveglia: "Il Crescendo sta per fallire"

"La disastrosa vicenda del Consorzio Crescendo sta procedendo nel silenzio più totale delle Istituzioni e della stampa. Nessuno lo dice, ma pochi mesi or sono è stato ufficializzato che il Consorzio Crescendo risulta avere un bilancio con un “buco” complessivo pari a 3 milioni di euro e che la quota parte che il Comune di Orvieto potrebbe essere chiamato a rifondere per ripianare le perdite si aggirerebbe intorno agli 800.000 euro".

Lo sottolinea in una nota, il gruppo consiliare "Identità e Territorio", sottolineando come "di fronte a questo fallimento politico-finanziario non vola neanche una mosca e le anime candide del conformismo nostrano non spendono neanche una parola.

"Un quindicina di anni fa - prosegue - il Crescendo era nato come strumento che avrebbe dovuto attrarre imprese e creare occupazione sul nostro territorio, ed invece si è rivelato da subito un carrozzone “brucia” soldi pubblici, oltre che un lauto “stipendificio” per alcuni burocrati di partito. Il Crescendo è il vero ed incontrovertibile esempio di quel modello dirigista con il quale la sinistra ha gestito (e gestisce) la cosa pubblica: tramite il Crescendo e grazie a finanziamenti pubblici o (ancora peggio) garantiti dal pubblico, la sinistra è riuscita a condizionare il libero mercato e ad impedire una normale concorrenza: ma quello che è assolutamente incontestabile è che tutte le aree industriali gestite dal Consorzio Crescendo sono diventate delle vere e proprie cattedrali nel deserto, dove non c’è nessuna traccia di opifici industriali produttivi e dove non esiste nessuna crescita e nessuno sviluppo.

Con la gestione del Crescendo alcuni importanti esponenti politici della sinistra hanno giocato al “piccolo capitalista” con i soldi dei cittadini: ma questo gioco – purtroppo – non si sta rivelando indolore per la comunità orvietana, mentre ad oggi quegli stessi responsabili del fallimento finanziario stanno riuscendo a farla franca. Di fronte a migliaia di imprenditori che rischiano i propri capitali e che, se sbagliano o se non riescono ad ammortizzare gli effetti di questa crisi economica, pagano in prima persona, nel caso del “buco” di bilancio di 3 milioni di euro nelle casse del Crescendo è probabilissimo che nessuno pagherà le conseguenze e che tutto finirà a “tarallucci e vino”.

In questi anni siamo stati in pochissimi a denunciare in modo puntuale e costante il disastro politico e finanziario del Crescendo; oggi che quello che denunciavamo si è plasticamente conclamato, non vorremmo che i benpensanti ed i conformisti di ogni risma continuino a girare la testa dall’altra parte e passare sopra ad una vicenda gravissima che potrebbe obbligare i cittadini orvietani a rifondere 800.000 euro per ripianare in quota parte il “buco” del Consorzio Crescendo.

Come abbiamo sempre fatto continueremo a tenere viva l’attenzione su questo “baraccone”, ma allo stesso modo chiediamo che il Sindaco di Orvieto faccia ufficialmente una segnalazione alla Corte dei Conti affinché i giudici contabili possano aprire un focus sulle ragioni che hanno determinato questo disastroso disavanzo e per fare in modo che chi ha sbagliato paghi in prima persona. Il rischio vero è che il silenzio e le omissioni facciano decorrere i termini per eventuali azioni di responsabilità verso coloro che hanno avuto ruoli apicali nella gestione del Crescendo. Ed allora Germani risponderà, oltre che della inerzia con la quale ha gestito la vicenda Crescendo in questo ultimo anno, anche di una sorta di connivenza con coloro che si sono resi responsabili di questo “buco” di 3 milioni di euro".

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 novembre

Le "Vie della Bellezza" portano a Orvieto. La Cei segnala l'esperienza di "Pietre Vive"

Al Mancinelli rinviato lo spettacolo "Provando...dobbiamo parlare"

La Filarmonica di Allerona celebra S.Cecilia e con Mogol festeggia il 125esimo anno di attività

Cena degli Auguri della delegazione Fisar di Orvieto e consegna dei diplomi

Revisioni delle caldaie, Sacripanti (FdI-An) interroga l'amministrazione

Radio Orvieto Web pronta al varo della nuova stagione. In Piazza Gualterio la presentazione

Lorenzo Frellicca, il "mastino" umile di guardia all'Orvietana: "Lavoro per migliorarmi"

Neonata morta, via all’incidente probatorio. Al momento un medico indagato

Terzo al concorso "Miglior Sommelier d'Italia"? Filippi soddisfatto: "Ho ancora da imparare"

Incontro su "Riforma delle banche popolari e ruolo delle fondazioni bancarie"

Ottantenne deceduta nel lago di Corbara, rinviata a giudizio la badante

La Provincia dà il via alla messa in sicurezza di alcune strade dell'Orvietano

Doppio appuntamento con Rtua 360. Sicurezza online e news dal territorio

Sicurezza a bordo, sicurezza in stazione. Lettera aperta del Comitato pendolari Orte

Centro Orvieto Essere e Greenpeace incontrano i più piccoli per la Giornata nazionale degli alberi

Nel centro storico di Ficulle si inaugura l'orto urbano "Ario Bistoni"

Jean-Marie Benjamin presenta il libro "Iraq. L'effetto boomerang. Da Saddam Hussein allo Stato islamico"

Centro Fare a convegno su "Una scuola per tutti. Approfondimento sui Dsa a 5 anni dalla Legge 170"

Festa di colori per celebrare i diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza

Scontro all'ultimo centesimo, ecco le spese degli amministratori

A 11 anni dalla scomparsa, Orvieto ricorda padre Gianfranco Maria Chiti

Bilancio positivo per "Idee per un progetto di valorizzazione del piano di Orvieto", il PCdI ringrazia

Il Centro di Studio "Bonaventura" festeggia il suo quinto anno di vita

Incontro su "Riforma delle banche popolari e ruolo delle fondazioni bancarie"

L'alluvione sette giorni dopo. La gente, le domande, i fatti, le speranze, le azioni concrete, la solidarietà, la rabbia

Ora siamo più Vicino. Iniziativa de "Il Vicino" a favore degli alluvionati

Verso le primarie della Coalizione di Centrosinistra. Prosegue il lavoro di "San Venanzo per Bersani"

Risarcimenti: ecco chi decide

Lions Club Orvieto. Ingresso di dieci giovani nel Leo Club

"Orvieto, Umbria e Italia: Beni Comuni" iniziativa a sostegno di Pier Luigi Bersani. Intervento della presidente Marini

OFF. "Anestesia totale" di e con Marco Travaglio con Isabella Ferrari al Mancinelli

Emergenza maltempo: gli assessori regionali Riommi e Bracco incontrano i rappresentanti delle attività extra-agricole

"Orvieto per Giorgia Meloni", comitato a sostegno della candidatura alle primarie del Popolo della Libertà

CGIL Orvieto: "serve un coordinamento permanente per gestire la ripresa produttiva nelle aree alluvionate"

"A scuola di Volontariato". Aperte le iscrizioni al 6° corso promosso da OCC - Orvieto Contro il Cancro

Anziana tuderte a cerca di funghi nei pressi della Pasquarella si perde. Ritrovata a Baschi

Parrano, nuove frane sul versante sud. Il sindaco Tarparelli: "situazione complessa"

Tre buoni motivi per ascoltare Radio Orvieto Web. "Presepio Orvietano" e il doppio appuntamento con "La città sonora"

La Pro Loco di Allerona organizza una raccolta fondi a favore degli alluvionati

Il Sindaco di Fabro Maurizio Terzino interviene a sostegno di Mattero Renzi alla Leopolda 2012 a Firenze

Marco Giovannelli, direttore e fondatore di Varesenews.it premiato per quindici anni di attività giornalistica on line