politica

Pd: "Con i cittadini per la trasparenza e la salvaguardia del territorio"

domenica 18 ottobre 2015
di Circolo del Partito democratico di Castel Giorgio
Pd: "Con i cittadini per la trasparenza e la salvaguardia del territorio"

Il Partito democratico di Castel Giorgio, come è ormai consuetudine da quando svolgiamo il ruolo di minoranza, interpreta il proprio mandato con estrema serietà denunciando — magari con critiche anche piuttosto aspre e dure - l’amministrazione Garbini ed il lavoro svolto dalla sua giunta. Per dovere di cronaca nei numerosi comunicati scritti in questi due anni e mezzo della nuova consiliatura mai e poi mai ci siamo permessi di portare attacchi di tipo personale a qualsivoglia amministratore o consigliere comunale, in quanto lo riteniamo un modo sbagliato di esercitare il mandato ricevuto. Questo limite che ci siamo autoimposti purtroppo non viene attuato da altre forze politiche... questione di stile? ... A voi la risposta!!!!!

Dopo questa doverosa premessa, e nell'evidenziare la positiva mobilitazione dei cittadini dell'Alfina alla manifestazione “No geotermia SPECULATIVA” contro il progetto pilota della società Itw Lkw con l'auspicio che questo tipo di impianto non venga realizzato, vogliamo continuare a raccontarvi - dal nostro punto di osservazione - quanto avviene nelle stanze di comando del Comune a partire dall’ultima seduta del consiglio comunale, che vedeva fra i quattro punti all’ordine del giorno un’importante mozione di contrasto all’impianto geotermico, proposta dal gruppo consiliare che sosteniamo “Prima di tutto Castel Giorgio”. Di fatto il primo documento d’indirizzo specifico sulla geotermia che ha votato questo consiglio. Una mozione che ha avuto il voto favorevole di tutti i gruppi presenti in consiglio, ed anche il parere favorevole del consigliere Proietti durante lo svolgimento della conferenza dei capi gruppo, il quale però non ha partecipato al consiglio. Per questo vogliamo credere alla buona fede del consigliere Proietti.

Chiusa la votazione sul geotermico il capogruppo di “Prima di tutto Castel Giorgio” ha manifestato la volontà di non partecipare al voto dei punti successivi per le divergenze costanti con l’attuale maggioranza. Sinceramente ci aspettavamo che il capo gruppo di “Con i cittadini per Castel Giorgio”, facesse la stessa cosa, ovvero: abbandonasse l’aula in quanto è stato il primo ad evidenziare il fatto che la loro azione di mantenimento in carica di questa amministrazione riguardava esclusivamente gli atti relativi alla geotermia. Invece così non è stato, mantenendo di fatto il “numero legale” per la prosecuzione del consiglio. Vogliamo credere alla buona fede del consigliere Corritore e nelle intenzioni che determineranno il suo futuro sostegno a questa amministrazione.

Infine vorremmo ancora una volta evidenziare come da mesi segnaliamo la mancanza parziale di copertura del tetto “del Centro servizi le Piane”, già piuttosto compromesso dagli eventi atmosferici. Un altro inverno in queste condizioni potrebbe compromettere la struttura che intanto è diventata la dimora di piccioni e altri volatili.

Attendiamo con buoni propositi l’avvio della raccolta differenziata, ma certamente non possiamo dire che ci sia costata poco. Avevamo avuto rassicurazioni dal primo cittadino su una politica attenta della tassazione. Siamo consapevoli delle difficoltà di un contesto generale che coinvolge i piccoli comuni, ma non vogliamo che l’atteggiamento del Sindaco possa aver spostato l’attenzione dal fatto che l’amministrazione comunale più di qualcosa poteva fare per contenere gli aumenti. Crediamo nella buona fede del Primo cittadino e nel suo ruolo di controllo dell’azione degli uffici comunali, ma rassicuriamo i cittadini che è l’ultima volta che saremo così creduloni.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio