politica

Fosso del Carcaione, "Identità e Territorio" torna alla carica

giovedì 15 ottobre 2015
Fosso del Carcaione, "Identità e Territorio" torna alla carica

"Dopo aver fatto un'interpellanza a fine settembre chiedendo con urgenza un intervento immediato per ripulire e bonificare gli argini del fosso Carcaione, al fine di scongiurare qualsivoglia pericolo di esondazione, ancora non si è visto niente". A dirlo è il gruppo consiliare "Identità e Territorio" constatando come il sindaco, nel rispondere all'interpellanza in questione, aveva assicurato che gli interventi sarebbero partiti immediatamente.

"La sollecitazione - riferiscono dal gruppo - ci era stata avanzata da alcuni cittadini che abitano in zona Villa Ciconia e che, giustamente, sono molto preoccupati perché i moltissimi arbusti ed anche alcuni alberi che stanno lungo gli argini con una forte piena potrebbero essere divelti dalla furia dell’acqua e fare da “tappo” sotto il ponte, determinando gravi conseguenze.

Alla richiesta di mettere in sicurezza il torrente Carcaione il Sindaco aveva risposto che da li a pochissimi giorni il Consorzio di Bonifica avrebbe provveduto a fare interventi risolutivi: ed invece, le piogge sono iniziate e degli interventi promessi dal Sindaco non si è visto nulla. Per questo sollecitiamo di nuovo Germani a dare corso alle promessa fatte ed a fare in modo che gli abitanti di Ciconia possano stare tranquilli e vivere senza il patema d’animo di eventuali esondazioni".

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio