politica

Forza Italia: "Se esiste un progetto per Piazza del Popolo, il Comune ne faccia partecipe la città"

lunedì 12 gennaio 2015
Forza Italia: "Se esiste un progetto per Piazza del Popolo, il Comune ne faccia partecipe la città"

"La pedonalizzazione di Piazza del Popolo ha suscitato e continua a suscitare il malcontento di gran parte della popolazione orvietana". A dirlo in una nota è la segreteria di Forza Italia Orvieto. "Andando indietro nel tempo - si legge - non vi è nella memoria il ricordo dell’adozione di un provvedimento similare posto che la piazza, facilmente raggiungibile da chiunque, è sempre stata uno dei principali punti di stazionamento per tutti coloro che, dalle zone limitrofe e non solo, volevano e vogliono accedere al centro della città per ogni loro necessità o più semplicemente per una passeggiata per il corso. Negli anni ’80, quando fu finanziata la Legge Speciale per Orvieto e Todi, era stato presentato un progetto per l’arredo e l’utilizzazione della piazza, rimasto però “carta morta”.

Oggi, per quanto è di nostra conoscenza, non risulta che ci sia un progetto organico per una diversa utilizzazione della medesima, salvo che questa Amministrazione non voglia riproporre quanto ideato nel predetto periodo. Se fosse questa la progettualità da attuare, al di là della palese mancanza di originalità, andando alla sostanza dei fatti, sarebbe del tutto anacronistico e soprattutto difficile da praticare alla luce della mancanza di fondi e dell’attuale situazione economica che ne impedisce la reperibilità. Un provvedimento, quindi, che appare fine a se stesso (nessun vantaggio economico o di carattere sociale per la città), che rischia di danneggiare in maniera definitiva l’economia di Orvieto, già duramente provata da scelte del passato, dandole “il colpo di grazia”.
Il centro storico di Orvieto ha subito tutta una serie di chiusure e distaccamenti senza adeguate alternative, che hanno e stanno generando perdita di presenze e di economie:
1) Chiusura della caserma Piave, (rimasta senza un vero progetto per ricollocarla, se non quello messo in campo dalla giunta Concina, unico degno di nota, e del quale vorremmo che ci venisse detto dove è andato a finire)
2) Chiusura della SMEF Scuola Militare di Educazione Fisica.
3) Trasferimento Ufficio delle Entrate.
4) Dislocamento fuori dalla rupe di molti istituti scolastici.
5) Trasferimento fuori dalla rupe dell’ Ospedale.
6) Soppressione del Tribunale di Orvieto.

Forza Italia ritiene che sia un dovere dell’Amministrazione comunale ascoltare la voce di tutti coloro che vivono ogni giorno la città nelle sue diverse articolazioni e si dichiara aperta e disponibile alla proposizione ed alla valutazione di possibili alternative nell’interesse della cittadinanza tutta: alla base di ogni cambiamento ci deve essere sempre e comunque un progetto, altrimenti non potrà esserci crescita, sviluppo e miglioramento. Potrebbe essere, invece, logico e utile liberare dalle auto la parte antistante il Palazzo dei Congressi, rendendo quello spazio disponibile per attività di vario genere.

Invitiamo questa Amministrazione a procedere per gradi e con vera partecipazione, evitando di rendere ancora più difficile la sopravvivenza delle attività commerciali ed artigianali, già sottoposte a molteplici pressioni. Nessuna improvvisazione, che è madre di provvedimenti destinati ad un esito fallimentare, ma logica e concretezza di intenti. Se esiste un progetto il Sindaco Germani ne faccia partecipe la città, auspicando che sia reale, concreto, attuabile e non il risultato di decisioni affrettate che continuerebbero a generare provvedimenti mal fatti, a cui seguirebbero maldestri tentativi di aggiustamento".

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 gennaio