politica

Scopetti: "Il Partito Democratico di Orvieto è pronto a voltare pagina"

mercoledì 17 dicembre 2014
Scopetti: "Il Partito Democratico di Orvieto è pronto a voltare pagina"

"Accogliente, autonomo, efficace". E' così che punta ad essere il nuovo Partito Democratico di Orvieto. All'indomani dell'esito del voto del coordinamento comunale, il segretario comunale Andrea Scopetti che ha visto prevalere la sua linea rispetto agli altri due documenti programmatici presentati conferma la volontà di andare avanti e di farlo nella maniera più proficua per il bene della città. 

Oltre ai 24 voti contrari, pesano, però anche l'astensione del sindaco Giuseppe Germani e la rinuncia al voto del consigliere regionale Fausto Galanello. "Con entrambi i rappresentanti apicali insieme al capogruppo in consiglio comunale – afferma Scopetti – dovremmo confrontarci quanto prima per definire i ruoli all'interno dell'amministrazione comunale e focalizzare l'importanza degli ultimi mesi di consiliatura regionale. C'è da assumersi la responsabilità della direzione che il partito intende perseguire. In questo processo avviato, intendiamo condividere la gestione. Non faremo fuori nessuno".

Di nomi, però, il segretario ne fa eccome. "C'è chi - dice - come Filippetti, Fringuello e Custodi ha fatto di tutto per strumentalizzare il voto. Oggi, non rappresentano più la maggioranza di un partito che è vissuto su mediazioni che hanno portato alla mediocrità. Per molti anni abbiamo reclamato autonomia rispetto a decisioni che venivano prese altrove da pochi.

I 12 circoli non hanno mai funzionato, per questo saranno ridotti a 4. I problemi non sono i personalismi di una macchina che non ha mai funzionato, ci abbiamo messo otto anni a rottamarla, né le contrapposizioni tra nuove leve e vecchia guardia. Ci interessano le esigenze della città, nel suo complesso". Di qui, l'appello rivolto soprattutto ai più giovani. “Abbiamo fatto pulizia – dice Scopetti – aiutateci ad aiutare chi ha a cuore il futuro di Orvieto”.

Il Partito (poco) democratico

In 16 pagine la proposta di struttura e organizzazione del partito

Commenta su Facebook

Accadeva il 27 maggio