politica

Identità e territorio critica la soppressione pomeridiana del Pollicino: "Assecondate le richieste di pochi"

sabato 18 ottobre 2014
Identità e territorio critica la soppressione pomeridiana del Pollicino: "Assecondate le richieste di pochi"

Con un'interpellanza, il gruppo consiliare "Identità e territorio" chiede le ragioni che hanno determinato la soppressione del “Pollicino” nel centro storico nella fascia pomeridiana, serale e nei giorni festivi, se l'amministrazione ritiene di aver operato per il bene della cittadinanza e se non ritiene che debba tornare la situazione antecedente al 15 settembre 2014.

"Da alcuni anni - afferma il capogruppo in consiglio comunale Gianluca Luciani - Umbria Mobilità oggi privatizzata, ma fino a pochi mesi fa di proprietà regionale) ha “imposto” a tutti i comuni una drastica riduzione delle tratte per i bus urbani e extra urbani. Nel 2013 il Comune di Orvieto ha dato corso a questa imposizione costruendo un nuovo sistema di mobilità che si è dimostrato assolutamente in linea con le esigenze della cittadinanza, tanto che si era trovato un punto di equilibrio tra i vari legittimi interessi ( da quelli dei cittadini utenti, a quelli dei commercianti, fino a quello degli imprenditori nel settore della ricezione turistica).

Il nuovo sistema di mobilità nel centro storico aveva previsto alcune modifiche (tra l’altro concordate con tutti gli operatori) senza stravolgimenti di nessun tipo: anzi, il nuovo modello consentiva una circolarità senza soluzione di continuità lungo la circonferenza del Centro Storico ( piazza Cahen, via Roma, San Domenico, via Pecorelli, Piazza della Repubblica o Cava, via Alberici, piazza Febei, piazza Duomo, via Postierla, fino di nuovo piazza Cahen) al fine di consentire a tanti cittadini di poter usufruire del “ Pollicino”, mentre la linea A – quella che aveva per capolinea piazza Cahen e piazza Duomo- rimaneva in funzione fino alle 13,30 per salvaguardare gli operatori della zona di piazza Duomo. E’ assodato che il 90 % delle gite turistiche e dei gruppi arrivano in mattinata e comunque, i bus potevano sostare dentro la Piave per facilitare anche gli stessi operatori.

Dal 15 settembre 2014 – nel silenzio piu totale – l’Amministrazione Comunale ha cancellato il “Pollicino” circolare C nelle ore pomeridiane, serali e giorni festivi ed ha ripristinato la Linea A fino alla sera: questo ha provocato per tantissimi cittadini la impossibilità di poter usufruire del “ Pollicino” , creando disagi enormi soprattutto per moltissimi anziani. Non vorremmo che questa scellerata decisione sia scaturita per assecondare le richieste di alcuni ristoratori della zona di piazza Duomo: quello che non vorremmo è che l’Amministrazione Comunale si sia piegata alle pretese di pochissimi ed abbia danneggiato le esigenze e le aspettative di moltissimi altri".

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 ottobre