politica

Discarica. Il Tar decide sul ricorso di Sao Acea per il terzo calanco

mercoledì 24 settembre 2014
Discarica. Il Tar decide sul ricorso di Sao Acea per il terzo calanco

È attesa per mercoledì 24 settembre la sentenza del Tar sul ricorso presentato da Sao Acea contro la perimetrazione comunale delle aree boscate che di fatto esclude il terzo calanco della discarica “Le Crete” improvvisamente tornata al centro dell'attenzione e sulla quale anche le forze ambientaliste annunciano battaglia.

“Relativamente al terzo calanco – ha ripetuto Germani in consiglio comunale – ho già detto più volte ed è scritto anche nel programma di governo che per me il terzo calanco non esiste. Stiamo lavorando, invece, per chiudere il ciclo dei rifiuti con l’attivazione di tutta la filiera. Per la causa in corso con Sao sulla vicenda del bosco, i nostri legali sono moderatamente fiduciosi. L’obiettivo politico resta quello di non andare oltre il secondo calanco. E’ quello che ho detto esplicitamente ai vertici di Sao e Acea e al vertice dei sindaci della Provincia. Il nostro sarà quindi un contrasto politico-amministrativo a tale richiesta”.

Alla vigilia dell'udienza, allerta era stata espressa dall'associazione ambientalista “Amici della Terra”. “Siamo di fronte – avevano detto i portavoce – a una situazione di possibile emergenza. La Regione e i 4 Ati sono disinteressati al tema ambientale. Tutto ciò ha dell'inverosimile. Che la raccolta differenziata sia un inutile orpello senza alcun beneficio economico per i Comuni e il cittadino, l'avevamo capito da tempo. Nel Piano d'Ambito non sono indicati gli obiettivi primari del riciclo e del riuso come prevederebbe la normativa vigente in Italia.

Quindi non rimane come unica soluzione che la discarica de Le Crete, tenuto conto che questo piano non ha neanche previsto la termovalorizzazione dei rifiuti. È chiaro che per i 15 anni di validità del piano ci sarà sostanziale bisogno della discarica dove andare a buttare i rifiuti. Senza una seria politica dei rifiuti da parte delle istituzioni competenti si ricorrerà alla dichiarazione di emergenza annunciata. Le tariffe di Orvieto sono le più alte, anche rispetto a Terni”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 11 dicembre

"ValorePaese". Immobili in concessione, con la promessa di rinascita

Pronta la prima area di sgambatura per cani, già previste altre due

Cena degli Auguri di Natale ed assemblea generale per l'Unitre

Vetrya Orvieto Basket d'autorità in casa della capolista

"Questa nostra Italia". In tanti a Orvieto per l'ultimo libro di Corrado Augias

Pulcinella

Orvieto FC, la prima squadra ritorna in vetta. Momento magico per la società

Orvieto Comune Europeo dello Sport 2017, la tribuna dello Stadio ha il tetto bucato

Quella faccenda lunga della "Settimana Corta"

Comitato Pendolari Roma-Firenze: "Delusi dall'assessore Chianella"

L'Orvietana mette paura alla capolista

In Via Vecchietti torna il Mercatino di Natale della Solidarietà

Pagamento mensa e trasporti, il bollettino arriva a casa

Torna "Valner.In.A.Box", il regalo che non dimentica l'Umbria post sisma

"Campioni in Cattedra" con il Coni, Alessio Foconi alla Scuola Primaria "Barzini"

Gli studenti dell'Istituto Comprensivo a "Mezzogiorno in famiglia"

Televisori sintonizzati su Raitre, Orvieto in onda su "Geo&Geo"

Assemblea regionale di "Potere al Popolo Umbria"

XXV Convegno Internazionale di Studi su Storia e Archeologia dell'Etruria

Prestiti "ad occhi chiusi" in biblioteca per un invito alla lettura a sorpresa

Guasto meccanico all'ascensore del sottopasso ferroviario

In 350 sulla Rupe per la tre giorni di "Orvieto Tango Winter"

Consulta per il sociale e Consulta giovani al Villaggio di Natale con la mostra di pittura

Medaglia d'Oro alla Protezione Civile, sede umbra collegata per la cerimonia

Raffiche di vento e pioggia, si moltiplicano gli interventi dei Vigili del Fuoco

Giornata di studio all'Unitus, Lazio terreno fertile per il futuro