politica

Caccia, l'assessore Cecchini: "In Umbria continui ad essere praticata caccia consapevole e responsabile"

venerdì 19 settembre 2014
Caccia, l'assessore Cecchini: "In Umbria continui ad essere praticata caccia consapevole e responsabile"

“Domenica 21 settembre inizierà ufficialmente la stagione venatoria, con l’avvio del prelievo per tutte le specie consentite. Una stagione che, anche quest’anno, parte all’insegna della forte condivisione con il mondo venatorio e si presenta con le migliori condizioni per essere una buona stagione”. È quanto afferma l’assessore regionale alla Caccia, Fernanda Cecchini, nel rivolgere il saluto ai cacciatori umbri in vista dell’apertura ufficiale della caccia. “È una caccia consapevole e responsabile quella che vogliamo continui ad essere esercitata in Umbria – sottolinea -, secondo il calendario regionale che persegue un rapporto equilibrato fra caccia, agricoltura e ambiente portando a sintesi le esigenze del mondo venatorio nel massimo rispetto delle norme nazionali ed europee. Le opportunità di prelievo previste concedono ai cacciatori umbri una elevata potenzialità di fruizione della selvaggina presente sul nostro territorio che rimane uno dei meglio conservati da un punto di vista ambientale e naturalistico”.

“Il cacciatore – ribadisce l’assessore - è il più importante alleato per il raggiungimento degli obiettivi che ci siamo posti, a cominciare dalla corretta gestione e tutela del patrimonio faunistico e dalla conservazione e valorizzazione del nostro ‘cuore verde’. Quanto questo ‘patto’ sia sentito e voluto lo dimostrano la partecipazione e l’ampio dibattito che hanno accompagnato la fase di redazione del calendario venatorio, fino ad arrivare ad una programmazione del prelievo che ha ricevuto da parte del mondo venatorio umbro una valutazione molto positiva”.

“È interesse comune, infatti – rileva -, la salvaguardia e la conservazione della natura e dell’ambiente, della fauna cacciabile e di quella non cacciabile, della biodiversità. E i cacciatori umbri, saldamente radicati nel territorio e legati alle tradizioni e ai valori della terra e della ruralità, sono ben attenti alle responsabilità verso l’ambiente e il sociale, alla difesa attiva del nostro patrimonio naturale”.

Negli ultimi tempi “c’è stato un trend negativo del numero di cacciatori, diminuiti negli ultimi tre anni di quasi tremila unità. Nel 2013 le licenze rilasciate dalla Regione sono state 28820”. L’assessore mette in rilievo le novità in materia di gestione faunistico-venatoria: “Con l’applicazione della legge ‘Delrio’ sul riordino delle Province, le funzioni delegate alle amministrazioni provinciali in materia di caccia saranno riassunte dalla Regione. In questa fase di transizione – spiega - sarà necessario effettuare una revisione della normativa vigente per consentire all’amministrazione regionale di poter esercitare anche le relative funzioni amministrative”.

“Fra poco, intanto, dopo la novità della preapertura in tre giornate, per i cacciatori umbri – prosegue l’assessore Cecchini - prenderà avvio una nuova stagione venatoria sulla base di obiettivi condivisi e di regole certe. La validità e l’accuratezza con cui i nostri uffici hanno motivato e documentato le scelte fatte a supporto delle date stabilite nel calendario venatorio hanno trovato conferma nel recente provvedimento del Tribunale amministrativo regionale relativo al ricorso presentato dalle associazioni ambientaliste: tre soli i punti che venivano contestati e, a ulteriore conferma della solidità dell’impianto, i giudici amministrativi hanno emanato un’ordinanza di sospensiva per uno solo di questi”.
Per l’assessore Cecchini, “è indubbio che, comunque, si dovrà proseguire sulla strada di una gestione sempre più attenta e basata sui monitoraggi degli habitat e delle popolazioni faunistiche che la Regione sta conducendo da diversi anni con l’Osservatorio faunistico regionale e continuare a perseguire una maggiore omogeneità dei calendari venatori tra le Regioni dell’Italia centrale”.
L’assessore regionale conclude con l’augurio “a tutti i cacciatori di un ‘in bocca al lupo’ per una buona stagione, nel rispetto delle leggi e delle norme di sicurezza, in cui insieme alla passione per la caccia si rinnovi l’amore e la tutela per la natura, l’ambiente e le specie che vivono nella nostra terra”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 16 febbraio

Escursione nel Parco Fluviale del Tevere, tra il Campione e la Canepaccia

"Orvieto is our home". Non dobbiamo deluderli…

In tanti all'Unitre per l'incontro con la Guardia di Finanza

In arrivo l'Isola Ecologica comunale, dalla Regione 200.000 euro

"Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo" al Teatro Comunale

Sei totem per la sicurezza e la "cardio-protezione" del paese

Unione Intercomunale del Trasimeno, "il territorio c'è"

Orvieto e Allerona in onda su "Sereno Variabile", fra tradizioni e bellezze

Frecciarossa Perugia-Milano: 3.200 prenotazioni. Chianella: "Numeri straordinari"

Riparto fondo sanitario nazionale, all'Umbria oltre 1,6 milioni di euro

"Un sorriso per Raffaella. I clown di corsia arrivano a Orvieto!"

Quattordici "occhi" sul territorio. Potenziato il sistema di video-sorveglianza

Intitolate ad Eugenio Fumi, piazza e area di ricerca e sviluppo in Vetrya 2

Via agli incontri per la Cabina di regia per la programmazione della rete scolastica

Orvietana in pausa. Il Campionato riprende il 25 febbraio

Differenziata, novità in vista. Per i commercianti c'è tanto da migliorare

Carta Tutto Treno, "la strada è quella del reddito individuale"

Wine Show, da Orvieto a Todi. "Prendere impegni era un salto nel buio"

Chiusura dell'Archivio di Stato, la palla ora passa al Ministero

Rti avanza richieste economiche al Comune, la questione approda in Consiglio

Contratto di fiume Paglia, sì del consiglio al secondo report intermedio

Destinazioni d'uso per Villa Valentini e Casale Trentavizi. Strade al demanio, sì del Consiglio

Centro storico in affanno, ma il Consiglio boccia la mozione e non torna indietro

Sì del Consiglio alla mozione che dice no a impianti geotermici

"Vincere la sfida del lavoro significa sostenere la cultura agricola della Tuscia"

"Il Modello Civita deve servire da traino a tutto il resto della Tuscia"

Comitato pendolari Orte: "Siamo alla frutta"

Borgo Hescana, ancora nessuna videosorveglianza. Olimpieri (IeT): "Solite promesse non mantenute"

Tra Oasi e Castello di Alviano, un "Tandem" di bellezze in concorso fotografico

Roberto Ciufoli da solo si moltiplica. Sul palco del Mancinelli arrivano i suoi "Tipi"

Discarica "Le Crete", le minoranze chiedono la convocazione della Commissione speciale di studio

"Le Grandi Firme della Tuscia". In distribuzione il quinto numero dell'aperiodico di Letteralbar

Orvieto Fc al PalaPapini contro il Montebello. Nobuyuki Hayashi traccia il punto

Un volo troppo lungo

Blitz della polizia contro la banda dei tir, trovato un mezzo rubato alla ditta Ciotti

Vetrya incrementa i ricavi del 54%

Furto nelle campagne orvietane, ladri in fuga con trattore e salumi

Partenariato tra Allerona e Castel Viscardo per la promozione di prodotti agro alimentari filiera corta

La differenziata sale al 75%, Castel Viscardo nella top ten dei Comuni più virtuosi

Emergenza terremoto, via al dialogo per salvare il patrimonio dell'Umbria

Dal 21 febbraio, Urp e Anagrafe di Orvieto Scalo aperti solo di martedì

Piazza della Pace, via ai lavori di riqualificazione delle strutture

"It's time. Questo è il momento!!!". Orvieto Fotografia-Convention FIOF fa tredici

"Scolar-mente". Al Csco incontro su "Matematica e metodo scientifico"

Province, Lattanzi: "Il Governo fermi i tagli e dia risorse agli enti, ricorso al Tar contro provvedimenti non costituzionali"

Variati (Upi): "Manca un miliardo e 300 milioni, aspettiamo il Governo fino a fine febbraio, poi esposti in procura"

Bando speciale servizio civile, 208 volontari richiesti per progetti di assistenza alla popolazione colpita dal sisma

Uisp Scherma, il Trofeo Pegaso fa centro. Tutti i premiati

Tesori nascosti tornano alla luce, riscoperto l'Ambulacro sotterraneo

Acque e seno