politica

Il presidente Meroi rilancia l'ipotesi della Provincia della Tuscia con Orvieto, Viterbo e Civitavecchia

lunedì 21 luglio 2014
Il presidente Meroi rilancia l'ipotesi della Provincia della Tuscia con Orvieto, Viterbo e Civitavecchia

“Unire le forze sarebbe l’unico modo per uscire da questa empasse”. L’idea di dare vita a una nuova Provincia che unisca i territori della Tuscia a quelli di Civitavecchia - lanciata dal sindaco civitavecchiese, Antonio Cozzolino – è stata accolta favorevolmente dal presidente della Provincia di Viterbo Marcello Meroi ,che vede proprio in questa paventata unione, una possibilità di rilancio per tutto il nord del Lazio.

"Un matrimonio possibile e intelligente – ha spiegato Meroi – che darebbe maggiore forza a tutto l’Alto Lazio che a quel punto potrebbe competere con maggior vigore nel duello, fin qui impari, con Roma capitale. E’ innegabile che tutte le Province del Lazio, al di fuori di Roma, hanno sofferto e oggi, a maggior ragione, soffrono della vicinanza della Capitale che per numeri e importanza le sovrasta in tutti gli ambiti. Ciò vale ancor di più per Civitavecchia che, con la nascita della città metropolitana rischierebbe di diventare una delle tante città satellite di Roma”.

“Dobbiamo far valere la nostra storia, le nostre tradizioni e il nostro potenziale artistico culturale – ha proseguito il presidente – il Turismo è la nostra arma principale e unendo le forze si può far in modo che in Regione le nostre istanze abbiano un peso maggiore. Da qualche anno è stato creato il distretto culturale della Tuscia, proprio insieme a Civitavecchia e Orvieto. Credo proprio che quella sia la matrice su cui fondare il rilancio di tutto il territorio”.

“I tempi sono ristretti – ha chiuso il presidente – anche perché il 30 settembre si voterà il nuovo statuto di Roma Città metropolitana. Occorre quindi accelerare per far sì che non si perda una importante chance per permettere ai due territori, che hanno molto in comune, di trovare insieme la giusta strada verso il rilancio”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità