politica

Attivato il tavolo per il Contratto di fiume del Paglia

venerdì 18 luglio 2014
Attivato il tavolo per il Contratto di fiume del Paglia

Alla presenza dell'assessore regionale all’Ambiente Silvano Rometti e dei rappresentanti comunali di Orvieto, Fabro, Giove e Castel Viscardo, nonchè di alcune associazioni attive sul territorio tra cui l’Associazione Industriale Umbria - Sez. di Orvieto, l’Associazione Pagliabenecomune e l’Associazione CISA, Coordinamento Interregionale Salvaguardia dell’Alfina, si è costituito in Comune il tavolo interistituzionale per l'attivazione del contratto di fiume del Paglia.

“L’obiettivo del confronto e della costituzione del tavolo – ha spiegato l’assessore – è quello di ascoltare e valutare le proposte di tutti i portatori di interessi che gravitano attorno al bacino fluviale del Paglia nell’ottica di una sua valorizzazione e della riqualificazione dei territori connessi, anche alla luce della recente decisione della Regione di inserire l’area dell’Orvietano nelle strategie previste a livello nazionale per le aree interne del paese. Da alcuni anni la Regione Umbria, nell’ambito delle proprie politiche regionali di governo del territorio, sta ponendo particolare attenzione alla gestione di strumenti di programmazione territoriale negoziata, strumenti innovativi, volontari e partecipati, che permettono di condividere obiettivi e lavorare concretamente in modo sinergico per la tutela e lo sviluppo del territorio superando confini amministrativi e inutili campanilismi, unendo le forze e ottimizzando le risorse”.

Nel corso della riunione Rometti ha ricordato che l’approccio partecipativo scelto per i Contratti di fiume in Umbria è quello territoriale, “che individua come obiettivo finale l’assetto del territorio ed una riqualificazione territoriale orientata ad uno sviluppo sostenibile dal punto di vista paesaggistico, andando oltre agli obiettivi legati specificatamente alla sicurezza idraulica. "Lo scorso febbraio – ha detto - la Giunta Regionale ha aderito ai principi ispiratori e agli obiettivi della Carta Nazionale dei Contratti di Fiume, ritenendo i principi ispiratori e gli obiettivi della Carta Nazionale dei Contratti di Fiume pienamente coerenti con le politiche regionali di governo del territorio, perché incentrate sul tema del paesaggio, della sua tutela e valorizzazione, e considerando la complessità del sistema del governo del territorio declinabile in numerose caratteristiche strutturali, che esprimono diversi bisogni e funzioni”.

L'assessore ha inoltre ricordato che in Umbria sono state attivate già diverse iniziative tra queste il Contratto di Paesaggio per i territori montani di Foligno, Trevi, e Sellano, il Contratto di Paesaggio del Trasimeno nei Comuni di Tuoro sul Trasimeno, Passignano sul Trasimeno e Castiglione del Lago e il Contratto di Fiume del Clitunno – Marroggia – Topino. A livello nazionale, nell’ambito del Tavolo nazionale dei Contratti di Fiume, la Regione Umbria è stata recentemente nominata come coordinatore del Gruppo di lavoro dedicato all’informazione e promozione in materia.

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità