politica

Dalle prime proiezioni al blocco dei seggi. Tutti i momenti chiave del voto orvietano

martedì 27 maggio 2014
Dalle prime proiezioni al blocco dei seggi. Tutti i momenti chiave del voto orvietano

Dalla chiusura dei seggi alla giornata di riconteggio. Orvieto ha vissuto delle ore di passione per arrivare a conoscere il verdetto delle urne che ha sancito il ballottaggio tra Germani e Concina. Di seguito tutti gli aggiornamenti salienti che hanno segnato il primo turno delle amministrative 2014

AGGIORNAMENTO ORE 17 del 27 MAGGIO
Vanno avanti ormai da due ore le operazioni di riconteggio delle schede elettorali del seggio 16 di Sferracavallo che, ieri notte, alla chiusura ufficiale delle ore 2 non aveva comunicato i dati alla prefettura. Questa mattina intorno alle ore 10.30 si è insediata la commissione presieduta dal giudice Massimo Zanetti, alla quale partecipano i vari rappresentanti legali delle liste in corsa e gli ufficiali preposti al riconteggio dei voti.

Il giudice Zanetti ha ritenuto necessario procedere con il riconteggio di tutte le schede votate, che sono oltre 700, del seggio numero 16. Tra queste ci sono anche le "famigerate" 58 schede annullate per le quali si procederà ad una valutazione comparata con la giurisprudenza di riferimento per determinarne l'eventuale assegnazione ai candidati alle elezioni.

In teoria, la procedura di riconteggio di tutte le schede potrebbe chiudersi in giornata, ma non è escluso che per la valutazione delle schede annullate si debbano attendere anche alcuni giorni, addirittura 3, per avere il definitivo risultato di questa “strana” consultazione elettorale. In ogni caso, secondo i dati ufficiosi forniti dai rappresenanti di lista di tutti gli schieramenti non contando le 58 schede annullate, si andrà al ballottaggio fra 15 giorni.

I dati già pubblicati da Orvietonews.it nella tarda notte facevano riferimento al totale delle sezioni orvietane scrutinate. Il dato ufficiale sulla 29esima sezione ancora non è stato promulgato dalle autorità competenti.

AGGIORNAMENTO ORE 11 del 27 MAGGIO
Sono ripresi nelle prime ore di questa mattina i "lavori" delle autorità elettorali e prefettizie per il riconteggio delle schede del seggio numero 16 di Sferracavallo che ieri sera è stato chiuso per raggiungimento del limite orario alle 2. Proprio in questi minuti (10.30), anche alla presenza dei rappresentanti legali delle varie liste, presso gli uffici elettorali di Orvieto, sono iniziate le operazioni di valutazione e riconteggio delle schede, soprattutto quelle nulle che pare siano 56. A presidente la commissione pare sia stato chiamato il giudice Zanetti, per quanto riguarda il Partito democratico, invece, il rappresentante legale è l'avvocato Nicola Pepe.

Un procedura decisamente delicata e complessa che potrebbe, ai numeri, riscrivere il risultato elettorale ipotizzato nella serata di ieri. I dati numerici che si possono leggere su orvietonews.it dalla scorsa notte comprendono già anche quelli ufficiosi usciti dal primo conteggio dei voti di Sferracavallo e che, comunque, confermerebbero il ballottaggio.

I problemi, infatti, come è comprensibile non riguardano i voti già assegnati e correttamente apposti dall'elettore, bensì le cosiddette schede nulle. Quelle schede che, per un segno "fuori posto", o un errore nella scrittura della preferenza, non sono state assegnate a nessun candidato. Nelle prossime ore forniremo costanti aggiornamenti sull'esito del riconteggio delle schede. Inoltre informiamo i nostri lettori che già dalle prime ore di questa mattina si registrano più di 10mila accessi a orvietonews con connessioni contemporanee di circa 400 utenti. Siete talmente tanti che in alcuni momenti di maggiore afflusso il server si rallenta, quindi ci scusiamo per qualche problema di visualizzazione, ma si tratta di alcuni secondi di attesa che cercheremo di "ripagare" con aggiornamenti in tempo reale. Grazie ancora a tutti i lettori.

AGGIORNAMENTO ORE 2.30
Non si spengono le tensioni dell'appassionante notte elettorale. L'insegna degli ultimi due seggi, Cionia e Sferracavallo, si affievolisce ufficilamente alle 2. Ciconia riesce a chiudere in tempo e il seggio viene assegnato. Per Sferracavallo si proseguirà questa mattina. Il regolamento prevede la chiusura alle 2 e quindi il seggio 16 di Sferracavallo sarà riaperto nella mattinata di oggi alla presenza dell'autorità prefetizia che procederà ad assegnare ufficialmente il seggio.

Stando alle indiscrezioni sembra che Germani non sia comunque riuscito a recuperare i venti voti, o poco più, che gli permetterebbero di evitare il ballottaggio. Orvieto, come fu cinque anni fa, dovrà attendere altri 15 giorni prima di conoscere il nome del sindaco.

Si parla, comunque, di 56 schede nulle nel seggio di Sferracavallo che questa mattina saranno oggetto di una nuova verifica.

Il prolungamento dell'attesa, comunque, non priva gli osservatori elettorali di segnalare le prime evidenze di questa tornata elettorale. Partendo dal sindaco Concina, nelle sue liste si evidenziano i risultati risicati degli assessori comunali che si sono candidati. Le preferenze ottenute da alcuni assessori già su 28 dei 29 seggi orvietani, Marco Marino 15 e Claudio Margottini 12, possono rappresentare un giudizio non propriamente positivo del loro operato.

Dall'altra parte (sempre sul dato dell'1.36), invece , spicca il risultato di preferenze di Andrea Taddei che da solo ha ottenuto 516 voti, anche di più dell'intera lista di Marco Frizza che dovrebbe fermarsi sotto i 510 voti. Lo stresso Frizza per il momento non ha voluto commentare il risultato, mentre dalla parte di Laura Ricci è venuta la conferma di non voler sottoscrivere apparentamenti al ballottaggio.

Alle 2.30 chiudiamo questa lunga diretta elettorale e non possiamo che ringraziare gli oltre 20mila lettori che ci hanno seguito, con una media di 600 connessioni in contemporanea, fino a tarda notte. Un successo che ripaga i nostri sforzi per fornire in tempo reale e prima degli altri tutti i dati aggiornati di queste elezioni. Domani sarà il giorno delle preferenze e delle reazioni. Buona notte a tutti.

Commenta su Facebook