politica

Prime reazioni post-voto. Il Pd: "Spallata a Concina, no apparentamenti". Il sindaco: "Si può vincere"

martedì 27 maggio 2014
Prime reazioni post-voto. Il Pd: "Spallata a Concina, no apparentamenti". Il sindaco: "Si può vincere"

Ora che il quadro politico inizia a definirsi, non tardano ad arrivare le prime reazioni della politica. Per il Pd si tratta di un risultato inatteso, rispetto a un avversario che "da sindaco uscente ha ottenuto una percentuale addirittura inferiore di quella che ottenne cinque anni fa al primo turno". "I numeri - è detto una nota dei deocratici - dimostrano in modo palese che Orvieto e gli orvietani sono pronti al cambiamento. Vogliono un cambiamento di idee, persone e proposte che il Partito Democratico e l’intera coalizione che ha sostenuto Giuseppe Germani ha messo in campo raccogliendone il risultato. Il Sindaco uscente e buona parte della sua Giunta, scesa in campo per sostenerlo, ha elettoralmente fallito. Il risultato di oggi è anche il risultato di scelte politiche che hanno avuto l’ampio consenso dei cittadini. Il capolista del Partito Democratico, Andrea Taddei, ha ottenuto oltre cinquecento voti, addirittura più di quanti ne ha contati una vecchia conoscenza della politica locale che pensava di essere capace di scombinare le carte. Tra i primi cinque candidati del Pd che hanno ottenuto il maggior numero di preferenze ci sono ben quattro persone che per la prima volta si misuravano con gli elettori. Addirittura dietro Taddei ben tre consiglieri ipoteticamente eletti in caso di vittoria al ballottaggio sono donne. La Città ha bisogno di scelte coraggiose e decise che non permetteranno ulteriori mediazioni al ribasso, per questo pur rispettando tutti i candidati e i programmi che in questi giorni si sono confrontati nella contesa elettorale il Partito Democratico non ritiene utile e produttivo nessun apparentamento con altri candidati e partiti. Da oggi si riprende a correre, ci si rimbocca le maniche per valorizzare questo primo importante risultato e trasformarlo in un successo per il centrosinistra. Giuseppe Germani ha mostrato di rappresentare le aspettative degli orvietani, ora occorre l’ultimo sforzo, la spallata del velocista per vincere al ballottaggio e iniziare concretamente a scrivere un nuovo futuro per Orvieto". Anche il sindaco uscente Toni Concina è pronto a vivere il suo secondo tempo amministrativo. "Un grazie affettuoso e sentito - scrive su Facebook - a tutti quelli che si sono impegnati nella battaglia elettorale, candidati, sostenitori, amici. Altri quindici giorni di grande impegno per vincere e continuare l’operazione di pulizia e di sviluppo per Orvieto e i suoi figli".

Commenta su Facebook