politica

A Fabro Moretti interroga Terzino sulla fusione. "Esiste un piano di fattibilità?"

venerdì 23 maggio 2014
A Fabro Moretti interroga Terzino sulla fusione. "Esiste un piano di fattibilità?"

In un’interrogazione rivolta al sindaco di Fabro Maurizio Terzino, il capogruppo dell’opposizione Walter Moretti, rappresentante del comitato del no alla fusione, chiede se “ai 40 mila euro spesi dalla popolazione per il referendum sulla fusione si sono aggiunti altri costi per l’elaborazione di studi mai messi a disposizione della cittadinanza”. Quella della fusione è stata l’ultima battaglia portata avanti dal capogruppo Moretti, che negli ultimi 5 anni lo hanno visto l’unica nota stonata di un consiglio che, scolorito nelle distinzioni partitiche e politiche, anche nel caso della delibera riguardante la fusione si è allineato alle decisioni del primo cittadino.

Moretti ha fatto un passo indietro, non si è ricandidato ma ha messo a disposizione la sua esperienza e le sue idee per l’elaborazione delle linee programmatiche di alcune liste civiche –Larocca per Monteleone d’Orvieto, Maravalle per Ficulle e Roncella per Montegabbione- che si stanno ponendo nel segno della continuità con i Comitati del no.

“In termini di candidature non è stato possibile nessun compromesso con la lista civica “Per Fabro”, guidata dal consigliere provinciale Fratelli d’Italia Francesco Tiberi, che sfida l’uscente sindaco – spiega Moretti- perché in essa ci sono persone che hanno sostenuto con voto favorevole la delibera comunale che ha dato avvio al progetto di fusione e caldeggiato in itinere tale proposta. Ho messo comunque a disposizione di Tiberi alcune proposte che, inascoltate dall’amministrazione uscente, potrebbero essere un valore aggiunto per il territorio, nel segno della continuità con quello che è stato il mio impegno in questi anni. Suggerimenti che sono entrati a far parte del suo programma elettorale”.

E dopo il 25 maggio, al di là del risultato elettorale che non si sente di dare per scontato, il gruppo consigliare di Moretti sfocerà in un’associazione con impegno civico.

Commenta su Facebook