politica

Andrea Ricci, sindaco uscente di Montegabbione, scrive ai cittadini a conclusione del suo mandato amministrativo

mercoledì 21 maggio 2014
Andrea Ricci, sindaco uscente di Montegabbione, scrive ai cittadini a conclusione del suo mandato amministrativo

A conclusione del suo mandato amministrativo, il sindaco uscente del Comune di Montegabbione Andrea Ricci ha indirizzato a tutte le famiglie residenti una lunga lettera aperta in cui ripercorrere gli ultimi cinque anni di amministrazione. Di seguito il testo integrale:

Care Concittadine, Cari Concittadini,
tra pochi giorni il mio incarico di Sindaco di Montegabbione volgerà al termine. Come sapete, ho scelto di non ricandidarmi per consentire a nuove energie di confrontarsi liberamente. Nel nostro Paese c’è un fermento che va alimentato e custodito. Le polemiche lo avrebbero invece spento e rattristato. E io non voglio stare né dalla parte delle polemiche né dalla parte della tristezza.
Ho fatto il Sindaco nel solo interesse della comunità di Montegabbione. Che lo abbia fatto bene o male saranno i cittadini a stabilirlo. Tuttavia non credo di aver mai mancato, neppure per un momento, a quel senso di lealtà, onestà, dedizione e rispetto che avverto come i valori fondanti e condivisi della nostra storia, del nostro essere figli di una comunità operosa e accogliente.
Però sento il dovere di riferire, in maniera puntuale, ciò che è stato fatto e ciò che è stato programmato. Lo voglio fare avvertendo che racconterò di un lavoro comune, condiviso, partecipato, a cui tutti hanno contribuito. Non parlo solo di noi amministratori, ma dei tanti cittadini che ci hanno incoraggiato, sostenuto e anche criticato, permettendoci di migliorare le cose. Presenterò quindi il lavoro di tutto un Paese, di tante passioni e intelligenze, di tante persone che hanno deciso di mettersi in gioco per cambiare verso ad un futuro che appariva difficile.

I fatti di cinque anni
Come è noto, nel periodo 2009 – 2014 lo Stato Italiano ha ridotto il finanziamento ai Comuni, per Montegabbione addirittura del 13 %.
Nonostante ciò questa Amministrazione è riuscita a fare quanto di seguito elencato:
1. Adottato il nuovo Piano Regolatore Generale dedicato al progetto di Sviluppo del Territorio denominato “Progetto100-Centopportunità per Montegabbione” al quale gli imprenditori locali ed esterni hanno aderito con 23 proposte per una previsione di oltre 70 unità lavorative, per citarne solo alcune: dalla struttura logistica, all’azienda di silvicoltura, dal Giardino della Cultura alla Scuola dell’Affresco Italiano, dalla ricettività alberghiera al centro di ricerca energetica, dalla struttura per la lavorazione della pietra ornamentale alla ricettività per la 3° età, dal Centro Ippico all’Università della Terra, dal Progetto “Vino Mio” al Borgo Agricolo.
2. Ridotto il Digital-Divide portando la linea internet veloce su fibra ottica in collaborazione con Telecom; in procinto di concludere l'accordo per l’incremento della copertura del servizio di telefonia mobile, assicurando contemporaneamente al Comune una rendita da locazione di area pari ad € 9.000,00/anno nonché la rimozione delle antenne attualmente installate nel centro Storico; migliorato gli strumenti informatici comunali per assicurare maggiore efficienza e qualità nei servizi ai cittadini.
3. Realizzato la riqualificazione del Palazzo Comunale e dell’autorimessa comunale per uso Ufficio Postale, senza costi aggiuntivi per la Comunità, ma assicurando una rendita da locazione per il futuro pari ad € 4.400,00/anno.
4. Realizzato il Progetto di videosorveglianza “Territorio Sicuro”, insieme ai Comuni di Monteleone d’Orvieto, Parrano, Fabro, Ficulle e San Venanzo, cofinanziato dalla Regione Umbria.
5. Aderito al Patto Europeo dei Sindaci per la riduzione dei consumi energetici e la migliore sostenibilità ambientale dando corso:
a) alla messa a norma con risparmio energetico della pubblica illuminazione, attraverso l’installazione di sistemi per il telecontrollo e riduzione di flusso, con un risparmio del 40% sui consumi elettrici;
b) alla riqualificazione dell’illuminazione cimiteriale con l'installazione di lampade a lunga durata e basso consumo (Led), assicurando il rispetto delle normative in materia di sicurezza;
c) all'installazione di un impianto fotovoltaico sulla copertura della Scuola dell’Infanzia che produce energia elettrica pulita e consente un risparmio nelle bollette comunali.
d) all'installazione di una fontana pubblica di acqua alla spina per la valorizzazione dell’acqua di Montarale, con un sensibile risparmio per gli utenti e la conseguente riduzione dei rifiuti per contenitori, trasporti ecc.
6. Eseguito l’adeguamento sismico della Scuola dell'Infanzia e del relativo arredo; messo in sicurezza il parco scolastico.
7. Riqualificato l’area sportiva scolastica con interventi di ingegneria ambientale per l'inerbimento delle scarpate e percorsi d’uso.
8. Migliorato il centro sportivo del capoluogo, il campo sportivo e realizzato un pozzo per assicurare l’irrigazione dello stesso.
9. Abbiamo inoltre realizzato:
a) la manutenzione straordinaria della chiesa di proprietà comunale della Madonna delle Grazie;
b) il rifacimento dei muri di sostegno, viabilità pedonale, veicolare protezioni e parapetti su Via Perugia;
c) il consolidamento del muro di sostegno del giardino "Orto Fiorani".
10. Compiuto interventi per la riqualificazione e valorizzazione del territorio con la realizzazione:
a) del percorso storico culturale Castel di Fiori, La Scarzuola e Montegiove;
b) l'adesione alla Fondazione PerugiAssisi 2019 – Capitale della Cultura;
c) della rete Wi-Fi gratuita;
d) del sistema QR-code al fine di consentire anche ai turisti stranieri una informazione turistica di base;
e) promosso iniziative ed eventi per la pubblicizzazione del territorio e dei prodotti locali (Montegabbione fotografia, "Montegabbione Woche" a Basilea, Royal Marsden Cancer Charity a Londra, Concerto alla Scarzuola ecc.);
f) pubblicato l’edizione dello Statuto Storico del Comune di Montegabbione del XV Sec. finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto.
11. Abbiamo dotato il Comune di un autocarro per il servizio di manutenzione della viabilità.

Gli investimenti necessari per realizzare quanto sopra hanno superato il milione di euro.
Vi chiederete con quali risorse abbiamo fatto tutto questo. Non certamente dalle sole risorse del Comune di Montegabbione. Abbiamo faticato non poco per ottenere finanziamenti dal Governo Italiano, dalla Regione, dalla Provincia, dalle Fondazioni Bancarie, dai Privati, ecc.
Abbiamo garantito così il futuro di Montegabbione con finanziamenti già ottenuti. La prossima amministrazione potrà vivere di rendita negli anni a venire grazie al nostro lavoro, come si può vedere dai dati che seguono. A tale proposito informo che sono stati richiesti ed acquisiti per il futuro, finanziamenti per oltre 900.000,00 euro:
a) Riqualificazione e creazione di aree verdi € 9.000,00
b) Muro di sostegno loc. la Porta € 41.000,00
c) Miglioramento sismico scuola primaria e secondaria € 45.000,00
d) Consolidamento mura storiche (ultimo tratto di Largo Don Minzoni) € 258.000,00
e) Centro servizi agro alimentare € 550.000,00

Quanto sopra indicato per un importo complessivo superiore a 2.000.000,00 di euro, nel rispetto di un fattore moltiplicatore di investimenti di 1 a 6, ovvero per ogni euro proveniente dalle risorse del Comune abbiamo reso disponibili per la collettività 6 euro.
Inoltre sono stati presentati progetti, per la partecipazione a bandi di finanziamento, ancora in attesa di assegnazione, per oltre 3.400.000,00 di euro con limitato impatto sul cofinanziamento a carico del Comune (alcuni senza cofinanziamento):
I. Secondo bando fotovoltaico campo sportivo (inseriti in graduatoria) € 77.000,00
II. Completamento itinerario storico culturale € 93.000,00
III. Progetto ristrutturazione Scuola Primaria “Una Scuola per Comune”;
€ 415.000,00

IV. PUC 3 rigenerazione urbana ex mattatoio (inseriti in graduatoria) € 560.000,00
V. Bando palestra comunale 6000campanili (inseriti in graduatoria) € 1.000.000,00
VI. Ampliamento e gestione dei tre cimiteri in Project Financing (in fase di ricezione offerte)
€ 1.280.000,00

Il REFERENDUM
In ultimo un cenno all’appuntamento referendario che ci ha visto coinvolti, unitamente ad altre comunità dell’Alto Orvietano, per il progetto di fusione con i comuni di Fabro, Monteleone, Ficulle e Parrano.
Sono tuttora convinto che il progetto del nuovo Comune avrebbe rappresentato una grande opportunità per tutti i territori dell’Alto Orvietano. I nostri progetti avrebbero tratto grande vantaggio da questo processo di autoriforma delle istituzioni. La maggioranza dei cittadini ha tuttavia scelto diversamente. Ne ho preso atto e, con serietà e senso morale, ne ho tratto le dovute conseguenze.
Ora si tratta di andare avanti e di garantire ai nuovi amministratori le migliori condizioni per continuare a lavorare per il futuro delle nostre Comunità. C’è, come ho detto in precedenza, un fermento che va coltivato e custodito. Il riconosciuto eccellente lavoro dell'amministrazione uscente ha gettato le basi per un solido futuro. Offriamo volentieri questi risultati a tutti i montegabbionesi oggi impegnati nella competizione elettorale.
Per quel che mi riguarda, il mio impegno per Montegabbione non viene meno. Qui ho deciso di vivere, qui ho la mia famiglia e il mio lavoro. Voglio aver cura di queste terre e della gente che le abita.

Per finire, un ringraziamento di cuore:
agli Assessori e ai Consiglieri comunali che con me hanno condiviso questa esperienza, per l’impegno, il supporto e il contributo fattivo e costante che mi hanno sempre garantito, consentendomi di svolgere il mandato di Sindaco con piena soddisfazione e serenità;
alla mia Famiglia, per avermi sostenuto e per i sacrifici effettuati;
agli Amici che mi hanno sorretto nei momenti più critici, assicurando sempre un sostegno morale e un confronto utile ad analizzare con la giusta misura e la necessaria razionalità situazioni ed opportunità, ponendo a disposizione le proprie competenze e conoscenze;
ai Cittadini tutti che con le loro manifestazioni, a volte di sostegno, altre di critica, hanno rappresentato uno stimolo a fare il meglio possibile, con la massima correttezza e trasparenza, nell’interesse prioritario ed esclusivo della Collettività di Montegabbione;
ai Dipendenti comunali che hanno svolto con competenza le proprie funzioni;
alle Istituzioni che hanno apprezzato e sostenuto i nostri progetti e proposte di governo del territorio.

A Tutti un sincero e sentito augurio per il futuro.

Commenta su Facebook