politica

Alluvione 2012. Regione: "Contributi certi per abitazioni maggiormente danneggiate"

mercoledì 19 marzo 2014
Alluvione 2012. Regione: "Contributi certi per abitazioni maggiormente danneggiate"

I proprietari o gli affittuari degli immobili maggiormente danneggiati a seguito dell'alluvione del novembre 2012, anche quelli non sgomberati ma adibiti ad abitazione principale, potranno contare sui contributi messi a disposizione attraverso il bando regionale dell'agosto scorso, per un ammontare complessivo di 2 milioni e 900mila euro. Eventuali ulteriori fasce di priorità potranno trovare copertura in caso di economie accertate o nel caso di ulteriori stanziamenti da parte dello Stato. È quanto precisa il Commissario delegato per l'attuazione degli interventi e degli adempimenti relativi all'emergenza alluvione del novembre 2012, Diego Zurli.

Ad oggi, si sottolinea, nonostante i numerosi solleciti effettuati ai Comuni, non è stato possibile da parte della Regione Umbria concludere l'iter finalizzato alla assegnazione dei contributi ai soggetti privati per beni immobili danneggiati dagli eventi alluvionali che hanno colpito l'Umbria dall'11 al 13 novembre 2012, a causa delle difficoltà, in massima parte ormai superate, incontrate da alcune amministrazioni comunali nel completamento dell'istruttoria. 

Il bando, che ha demandato ai Comuni l'intero iter istruttorio finalizzato alla determinazione del danno, alla quantificazione del contributo, all'approvazione degli elenchi dei beneficiari in base alle priorità stabilite, come in occasione di altre emergenze (alluvioni, eventi sismici) - si ricorda - ha individuato specifici criteri di priorità nell'assegnazione dei contributi ai privati danneggiati, poiché ben difficilmente gli stanziamenti assegnati dallo Stato sono in grado di coprire interamente i fabbisogni finanziari. Priorità è stata data alla concessione dei contributi alle unità immobiliari oggetto di ordinanza di sgombero e a quelle non oggetto di provvedimento di sgombero ma adibite ad abitazione a titolo principale, che rappresentano oltre l' 80% del fabbisogno finanziario complessivo.

Poiché l'ordinanza del Commissario Delegato (n.10) ha stabilito di avvalersi della possibilità di destinare nella misura massima del 25% stabilita dalla legge le risorse stanziate per interventi a favore di privati ed attività produttive (complessivamente pari a 11 milioni e 600mila euro), si prevede che l'importo possa risultare sufficiente ad assegnare contributi a tutti i privati collocati utilmente nelle prime quattro fasce prioritarie individuate nel bando (unità immobiliari e relative pertinenze, adibite ad abitazione principale o uso abitativo e sgomberate con ordinanza sindacale, abitazioni principali non soggette a sgombero, ma che abbiano subìto danni certi in conseguenza dell'alluvione del novembre 2012).

Per le altre fasce di priorità individuate nel bando, si potrà trovare copertura con economie accertate dai bandi o stanziamenti statali aggiuntivi. È destituita di ogni fondatezza, sottolinea il Commissario delegato, l'affermazione che le provvidenze previste dal bando sarebbero state estese anche a favore di Comuni nei quali non si è verificato alcun evento alluvionale: i contributi possono essere assegnati esclusivamente a favore dei Comuni ricompresi nella deliberazione del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2013 che ha dichiarato lo stato d'emergenza a seguito degli eventi alluvionali del novembre 2012. Dei 58 Comuni ricompresi nella dichiarazione dello stato d'emergenza, solo 17 hanno avanzato richieste per danni a privati.

Resta inteso, precisa inoltre il Commissario delegato, che ciascun Comune dovrà effettuare una attenta e rigorosa verifica di quanto dichiarato in sede di domanda di contributo ed in particolare del nesso di causalità tra danno ed eventi alluvionali, in quanto tassativamente non sono ritenute ammissibili spese non strettamente riconducibili all'alluvione dell'11, 12 e 13 novembre 2012 né aggravamenti di danni conseguenti ad altri eventi emergenziali.

Fonte: Regione Umbria

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 luglio

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni