politica

"Alluvione: sei azioni per la ripresa dei territori colpiti": le misure di Trappolino per far ripartire l'economia e il lavoro

venerdì 22 febbraio 2013

Sono sei le proposte di Carlo Emanuele Trappolino, deputato e candidato del Partito Democratico, da sottoporre al nuovo Parlamento, per favorire la ripresa economica dei territori umbri colpiti dall'alluvione dello scorso novembre, per incentivare la ricostruzione del patrimonio pubblico, per sostenere i risarcimenti alle aziende e ai privati e per promuovere la messa in sicurezza delle zone a rischio di dissesto idrogeologico.

"Il riconoscimento dello stato di calamità e lo stanziamento di 7 milioni di euro, a cui si sono aggiunti i 46,6 milioni di euro provenienti dal riparto delle risorse assegnate attraverso la Legge di Stabilità - dichiara Carlo Emanuele Trappolino -, rappresentano risorse consistenti, ma non sufficienti per far ripartire con celerità il sistema produttivo locale umbro soprattutto in relazione ai danni causati dalle alluvioni".

"Se verrò rieletto - sottolinea - presenterò una serie di provvedimenti che possano promuovere con efficacia e tempestività la ripresa economica e occupazionale. In primo luogo una norma ad hoc per rendere stabile, in caso di calamità naturale, che il 25 per cento delle risorse statali stanziate (così come già richiesto dalla Regione Umbria al governo) venga assegnato per i risarcimenti di aziende e privati".

"In secondo luogo sarà necessario rifinanziare adeguatamente il Fondo di solidarietà nazionale, ad oggi praticamente vuoto, per i danni causati dalle alluvioni alle colture, alle aziende ed alle infrastrutture connesse alle attività agricole. Altrettanto fondamentale (terza azione) sarà introdurre una aliquota agevolata sull'Imu per i beni strumentali, i fabbricati ed i terreni funzionali alla produzione delle aziende agricole e delle Pmi".

Il quarto punto del deputato Pd prevede poi l'esclusione dal "Patto di Stabilità degli enti locali, delle spese per la messa in sicurezza dei territori a rischio idrogeologico e sismico; si tratta di uno strumento normativo già richiesto, nella scorsa Legislatura, dal Partito Demcratico".

Carlo Emanuele Trappolino annuncia anche la presentazione di due proposte di legge: una che promuova "la messa in sicurezza contro il rischio di dissesto idrogeologico dei nodi strategici infrastrutturali nazionali come appunto quelli che ricadono sul territorio di Orvieto (autostrada, ferrovia ed alta velocità), attraverso finanziamenti mirati e progetti di intervento specifici che coinvolgano i soggetti gestori delle reti", e l'altra che preveda "interventi a sostegno del patrimonio pubblico e privato e del sistema occupazionale e produttivo delle zone colpite dalle calamità naturali (sull'esempio delle leggi approvate per la ricostruzione di zone colpite da eventi sismici come l'Umbria e le Marche nel 1997)".

Commenta su Facebook

Accadeva il 13 dicembre

Ludovico Cherubini strepitoso a Spoleto, fa suo l'Open Regionale Assoluto di Spada Maschile

Mostra collettiva d'arte per gli studenti del Gordon College

A grande richiesta al Mancinelli torna per il sesto anno "Canto di Natale"

All'Unitus si parla di "Evoluzione delle tecnologie in ambito digitale" e "Project Management"

Promozione della lettura, sì della Regione allo schema di protocollo d'intesa con l'Associazione italiana biblioteche

"Disagio e pregiudizio minorile", convegno in sala consiliare su bullismo e violenza

Un aquilone, forse

Di fiori

Il colonnello Maurizio Napoletano alla guida del Comando militare dell'Esercito Umbria

Concerto Baratto per la Caritas. Maurizio Mastrini al Teatro degli Avvaloranti

Un'ordinanza del sindaco vieta l'accesso alla frazione di Pornello per motivi di sicurezza

Consumo di alcolici, i dati dell'indagine "Passi" nel territorio

In sala consiliare c'è il convegno su minori stranieri non accompagnati

All'Auditorium Comunale va in scena "Il Presidente, una tragica farsa"

Ussi Umbria si conferma campione d'Italia. Finale dedicata a Dante Ciliani e ai terremotati

"Natale in Musica", tutti i concerti della Scuola Comunale di Musica "Adriano Casasole"

Paolo Maurizio Talanti rappresenta il Comune di Orvieto nel consiglio direttivo di Felcos Umbria

Via le auto da Piazza della Pace, c'è la pulizia straordinaria

"Venite Adoremus". Concerto in Duomo della Corale "Vox et Jubilum"

Giornata di Studio per la Polizia Locale, tanti gli argomenti affrontati

Sei incontri per "Stare bene a scuola e a casa". Via al corso promosso da Iisacp, Orviet'Ama e Sert

Milano, troppo Milano o forse no

Elegia per una morte cattiva

Percorrevo con te una assolata

"Lazio in gioco", l'Istituto "Leonardo da Vinci" per il contrasto alla dipendenza da gioco d'azzardo

"Natale sicuro", la polizia intensifica il controllo del territorio