politica

Nessun nuovo Vice Presidente del Consiglio Comunale al posto della dimissionaria Mortini

martedì 16 ottobre 2012
Nessun nuovo Vice Presidente del Consiglio Comunale al posto della dimissionaria Mortini

Al termine di un ampio dibattito sulle presidenze delle commissioni e sulle dimissioni con rielezione di tutto l'ufficio di presidenza dell'Assemblea, nella seduta di lunedì 15 ottobre, il Consiglio Comunale non ha proceduto alla elezione del nuovo Vice presidente dell'Assemblea minoranza consiliare, che avrebbe dovuto subentrare alla dimissionaria Consigliera Anna Rita Mortini.

La minoranza infatti ha comunicato di non voler rieleggere un nuovo vice presidente.

Ad inizio discussione del punto all'ordine del giorno il consigliere Giuseppe Germani (capogruppo PD) aveva esordito: "presentiamo una pregiudiziale poiché le dimissioni della Cons. Mortini non sono motivate da una decisione personale ma da una condivisione all'interno dell'intera minoranza. Visto che tali motivazioni sono da ricondurre, in parte, alla delibera del Sindaco che ha proposto una modifica del regolamento per l'azzeramento delle commissioni esistenti esercitando un diritto di iniziativa previsto dalla legge, ma che inevitabilmente rappresenta una eccessiva ingerenza sull'autonomia del Consiglio Comunale stesso, e in parte perché l'attuale ufficio di presidenza è frutto di maggioranze che in seguito sono mutate e che richiedono una totale rivisitazione dello stesso sulla base dei nuovi equilibri politici così come è accaduto anche per le commissioni consiliari. Considerando che l'elezione oggi di un vice presidente della minoranza, comporterebbe l'esistenza di due vice presidenti di minoranza, dal momento che anche il Cons. Turreni rispetto alla delibera originale risulta anch'egli vice presidente di minoranza, siamo di fronte ad un evidente incongruenza che va sanata votando nuovamente l'intero ufficio di presidenza. Riteniamo opportuno rinviare l'argomento effettuando una votazione complessiva del presidente e dei due vice presidenti".

Pronta la risposta del Presidente dell'Assemblea Marco Frizza: "il regolamento del Consiglio è chiaro. Quindi sono totalmente fuori luogo le ultime affermazioni di Germani in quanto l'ufficio di presidenza, i due vice presidenti erano rappresentanti di tutti e due gli schieramenti consiliari. Oggi non si discute quanto propone la pregiudiziale, bensì del nuovo vice presidente di espressione della minoranza consiliare".

Di qui ne è scaturito un lungo dibattito consultabile a questo indirizzo a cui è seguita la dichiarazione di non voler procedere alla elezione di un nuovo vice presidente.

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio