politica

Festa Democratica: "Enti locali motore per la crescita. Le sfide aperte e le riforme necessarie per far ripartire il Paese" il tema di sabato sera

sabato 21 luglio 2012
Festa Democratica: "Enti locali motore per la crescita. Le sfide aperte e le riforme necessarie per far ripartire il Paese" il tema di sabato sera

Dopo il doppio appuntamento politico, giovedì 19 presso il parco urbano del Paglia, alla Festa Democratica Regionale con "Donne in movimento: per una nuova stagione in Umbria" e "Un partito aperto, plurale, popolare: il PD è una sfida per la modernità", le iniziative politiche della Festa Democratica Regionale continuano questa sera, sabato 21 luglio alle ore 21, con "Enti locali motore per la crescita. Le sfide aperte e le riforme necessarie per far ripartire il Paese". I relatori della serata saranno l'Onorevole Giampiero Bocci, il sindaco di Perugia Wladimiro Boccali, il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo e l'assessore regionale al bilancio Gianluca Rossi.  

L'iniziativa "Donne in movimento" di giovedì 19 luglio, coordinata dalla Presidente PD Orvieto Pirkko Peltonen, si è aperta con un intervento di Stefania Fiorucci, portavoce Democratiche provincia di Perugia, che in riferimento alla regionale sulle politiche di genere ha affermato come questo sia un momento storico per le donne umbre. La Fiorucci ha poi continuato ricordando come alla parola dignità sia necessario, ora più che mai, affiancare le parole 'diritti' e 'possibilità' che possono essere create anche attraverso lo strumento delle quote rosa.

Secondo intervento quello della docente universitaria Cristina Pace, che sempre in merito della legge regionale per le politiche di genere molto voluta dalla Presidente Marini, ha espresso come l'importanza di questo progetto sia dovuta alla volontà politica di segnare un nuovo corso e di indirizzare l'operato complessivo della regione in un'ottica che non dimentichi le donne.

Il dibattito si è concluso con l'importante e sentito contributo della Portavoce delle Democratiche umbre Anna Ascani, che ha sottolineato come la Conferenza delle donne democratiche non sia una cosa scontata, ma come invece sia un organo che non esiste in nessun partito se non nel PD. La Ascani ha poi espresso come sia necessaria una riforma del lavoro che consideri le esigenze delle donne perché "ogni volta che una donna lascia il proprio posto di lavoro non si perde solo un impiego ma anche un'energia ed un contributo importante".

Dalle tematiche di genere ad una riflessione sul Partito Democratico con la seconda iniziativa dello scorso giovedì, che ha visto la partecipazione di Nico Stumpo, Responsabile Organizzazione PD Nazionale, e di Lamberto Bottini, Segretario PD Umbria. Nell'iniziativa, moderata da Claudio Lattanzi de La Nazione, si è parlato di etica della gestione pubblica e delle problematiche che il Partito Democratico deve affrontare nei territori e al livello nazionale, vista anche la sua particolare struttura, sicuramente unica tra i partiti italiani, che rappresenta una forza, una sfida e anche una ricchezza.

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 ottobre