politica

Dopo l'incontro con Riommi e Epifani la Festa Democratica continua con Nico Stampo e Lamberto Bottini: "Un partito aperto, plurale, popolare: il Pd è una sfida per la modernità".

giovedì 19 luglio 2012
Dopo l'incontro con Riommi e Epifani la Festa Democratica continua con Nico Stampo e Lamberto Bottini:  "Un partito aperto, plurale, popolare: il Pd è una sfida per la modernità".

Anche ieri sera, mercoledì 18 luglio, si è continuato a dibattere alla Festa Democratica Regionale di Orvieto con "Le nuove sfide della rappresentanza nell'era della crisi". La serata ha preso il via con l'introduzione del capogruppo PD al Comune di Orvieto Giuseppe Germani che dopo aver citato l'articolo 67 della costituzione ha espresso l'importanza, in questo momento, di una riflessione che aiuti a capire perché i cittadini siano così delusi. Germani ha poi continuato affermando come questo bassissimo livello di partecipazione e di fiducia dei cittadini nella politica e nelle istituzioni sia uno dei mali peggiori della nostra società e come non sia possibile che la politica sia così poco radicata nel territorio, e ha ribadito l'impegno del Partito Democratico di Orvieto per un cambio di rotta che parte proprio dallo scegliere il tema della rappresentanza come uno dei temi della Festa Regionale.

Primo contributo della serata quello di Guglielmo Epifani, Presidente della fondazione Bruno Trentin, che ha sottolineato come il tema della rappresentanza politica sociale sia strettamente legato a quello della crisi economica; una crisi, questa, che riguarda sia la mancata crescita del paese sia il limite incontrato dal processo di integrazione europea. Il Presidente ha spiegato come sia fondamentale far capire ai cittadini che i problemi sono due e che sono correlati e che non fare questo significherebbe dare tutta la colpa all'Europa, dichiararci vittime ed non riconoscere le responsabilità e dei limiti dell'operato dei governi di centro destra che hanno governato il paese negli ultimi dieci anni. Epifani ha poi iniziato una riflessione sul nostro sistema politico affermando come un grande paese non possa essere governato da partiti personali, privi di valori che rimangono nel tempo e che non indicano una prospettiva per il futuro. L'ex segretario nazionale della CGIL ha poi parlato di concertazione e di come questa in varie occasioni, all'inizio degli anni 90, abbia salvato l'Italia dalla bancarotta e ha auspicato che, dopo Monti, l'Italia riesca a darsi un nuovo modello di concertazione, magari simile a quello deciso dal Presidente della Repubblica francese Francois Hollande, che riesca a dare risposte e segnali di speranza a quelle famiglie divise e lasciate sole dalla crisi.

Il dibattito si è poi concluso con un pensiero dell'assessore regionale allo sviluppo Vincenzo Risommi, che ha affermato come le scelte che riguardano le vite e gli interessi dei nostri cittadini, in Italia ed in Umbria, non possano essere determinate dalle scelte speculative dei mercati.

La prima serata di stasera, giovedì 19 alle ore 18.30, sarà dedicata alle tematiche di genere con "Donne in movimento" organizzata dalla Conferenza delle Donne Umbre. L'iniziativa illustrerà le riforme già in campo e quelle da attuare nella Regione dell'Umbria, per una vera promozione delle donne nel campo politico, sociale ed economico.

Si continuerà alle ore 21 con "Un partito aperto, plurale, popolare: il Pd è una sfida per la modernità". Parteciperanno Nico Stampo, Resposanbile Nazionale Organizzazione, Lamberto Bottini, Segretario PD Umbria, che saranno intervistati da Claudio Lattanti de "La Nazione".

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 febbraio

Il Treno Verde di Legambiente e FS fa tappa in Umbria. A bordo, l'economia circolare

GamberoRosso - Il vino, di generazione in generazione. L'Orvieto

TouringClub - Le più belle città sotterranee in Italia - regioni del Centro

L'esordio in campionato di Simone Mari (Orvieto Fc) regala subito due goal

Lei espone quadri astratti di anima

"M'illumino di meno". Ecco dove la condivisione accende il risparmio energetico

La Zambelli Orvieto disputa un'amichevole contro Sant'Elia Fiumerapido

Per Orvieto città sicura, Spagnoli (Consap): “Telecamere, giustizia più severa e risorse a forze dell’ordine”

“Orvieto Sicura” che fine ha fatto il progetto?

CNA: "Dalla fusione dei Comuni tante risorse all'Umbria"

Le sculture esterne della Collegiata in un video promozionale a scopo turistico

Comune all'opera per lo "Street Music Festival 2017". A giugno, la settima edizione

Una barba bianca, da grigia che era

Conclusi i lavori al cimitero di Asproli-Porchiano, in partenza a Torregentile

Verdecoprente, il bando scade l'8 marzo. Spettacoli di residenza artistica in sei Comuni

Potatura in corso, senso unico alternato a Canale

Tecnici al lavoro, interruzione di energia elettrica per un'ora nel centro storico

Parterre di mute internazionali per il 31esimo campionato Sips su cinghiale

Sisma e agricoltura, erogati da Agea oltre 28 milioni di euro

Meningite: 23enne ricoverata a Terni, attivata la profilassi

Effetti post sisma sul turismo: minoranze chiedono sgravio su Imu, Tasi e Tari

Nel Cremonese, l'ultimo saluto a monsignor Carlo Necchi

La pineta

Casa di Riposo "San Giuseppe", a giorni il bando europeo per la gestione

Rifiuti, Camillo: "Il sindaco eviti strumentalizzazioni politiche"

Province, azzerati dalla Conferenza Unificata i tagli 2017

Carta Tutto Treno, raggiunto l'accordo con Comitati pendolari e Federconsumatori

Accordo riparto Fondo sanitario nazionale, all'Umbria oltre 1,6 miliardi di euro

Quaresima Eucaristica, il calendario delle celebrazioni

Sì del Consiglio dei Ministri al decreto legge, previste forme di cooperazione rafforzata

Anci: "Ai sindaci più poteri per garantire ordine pubblico e qualità della vita ai cittadini"

Verso "Orvieto in Fiore 2017". Terremoto e rinascita il tema delle infiorate