politica

Il Partito Democratico di Orvieto torna sul Centro Studi. Pronta una mozione che porta la questione in Consiglio

venerdì 22 giugno 2012
Il Partito Democratico di Orvieto torna sul Centro Studi. Pronta una mozione che porta la questione in Consiglio

"Le vicende del Centro Studi Città di Orvieto non riguardano solo il Centro Studi ma l'intera Città e per questo devono essere discusse in Consiglio Comunale, che della Città è l'organo massimamente rappresentativo." E' quanto afferma una nota congiunta dei consiglieri di minoranza a firma del Capogruppo PD Giuseppe Germani, del Capogruppo PSI Evasio Gialletti e della Capogruppo RC Cecilia Stopponi.

"Il Centro Studi - si legge nella nota - è un'istituzione che rappresenta un elemento identificativo della Città, la qualifica e genera un forte indotto. Il suo destino è qualcosa di significativo, soprattutto in un momento di crisi economica e particolarmente in un contesto che peraltro potrebbe essere privato a breve di un'altra realtà molto importante come il Tribunale. L'annunciato trasloco del Centro Studi non è solo un fatto logistico, produce effetti sia per le sorti dell'istituzione sia per il patrimonio immobiliare del Comune.

Abbiamo presentato - affermano i consiglieri firmatari - una mozione nel prossimo Consiglio comunale per impegnare il Sindaco e la Giunta all'adempimento di tre atti che riteniamo siano urgenti:

- il versamento delle quote non pagate al Centro Studi nei due anni 2010 e 2011;

- un accordo transattivo con la Cooperativa Sociale Luigi Carli, il cui mancato perfezionamento ha congelato da mesi le retribuzioni dei quattro dipendenti del Centro Studi;

- il mantenimento in vita del Centro Studi ed un progetto di sviluppo delle attività future.

Denunciamo ancora una volta gli interventi estemporanei e ormai troppo spesso contraddittori di questa Amministrazione comunale, senza che vi sia un disegno a tutti noto della politica per il futuro di Orvieto."

___________

Il testo integrale della mozione presentata:

Al Presidente Consiglio Comunale

Al Sindaco

Oggetto: Mozione urgente in merito alla Fondazione Centro Studi Città di Orvieto.-

Il CONSIGLIO COMUNALE

Premesso che:

- al fine di promuovere e organizzare qualificate attività di formazione superiore, di livello universitario e post universitario, il Consiglio Comunale di Orvieto ha istituito, con propria delibera n. 3 del 19 gennaio 2000 e con successiva delibera di Giunta Comunale n 153 dell'8 agosto 2000, la Fondazione Centro Studi Città di Orvieto approvandone il relativo statuto improntato su principi e sullo schema giuridico delle cosiddette "fondazioni di partecipazione";

- della Fondazione fanno parte, oltre al Comune di Orvieto, la Provincia di Terni (come socio aderente) e la Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto;

- tutte le iniziative di alta formazione già intraprese e in programma rispondono alle precise vocazioni e potenzialità di Orvieto e del suo territorio e, inoltre, valorizzano le possibilità di interazione e collaborazione tra le Istituzioni Pubbliche e le significative realtà dell'imprenditoria locale e nazionale;

- lo strumento giuridico della Fondazione di Partecipazione consente la positiva collaborazione degli enti pubblici territoriali (Comune, Provincia ecc.) con soggetti privati (co-fondatori, aderenti e sostenitori);

- il Consiglio Comunale dell'8 luglio 1998 dedicò un'intera seduta ai temi dell'università e della formazione, all'istituzione del primo corso, il DUIT (Diploma Universitario in Ingegneria delle Telecomunicazioni) con i primi 38 studenti "pionieri", convertito poi nel 2001 nel Corso di Laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni dell'Università degli Studi di Perugia.

Dato atto che la Fondazione Centro Studi Città di Orvieto:

- ha attivato la prestigiosa ed innovativa Scuola di Specializzazione in Psicologia della Salute - grazie alla convenzione che il Comune stipulò nel 1999 con l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" e la Regione dell'Umbria, nonché l'Alta Scuola con i Master finanziati dal Fondo Sociale Europeo sulla "Conservazione e manutenzione dei centri storici in territori instabili" (dall'A.A. 2000-2001);

- ha istituito (nell'anno 2002), d'intesa ed in stretta collaborazione con la Fondazione per il Museo "Claudio Faina", la Scuola di Etruscologia e Archeologia dell'Italia Antica - che ha ottenuto i patrocini del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della prestigiosa American Academy in Rome -, nonché l'attivazione del Master Universitario in "Pianificazione e gestione dei centri storici minori e dei sistemi paesistico-ambientali" attivato dalla Prima Facoltà di Architettura "Ludovico Quaroni" dell'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" (dall'A.A. 2001-2002).

Considerato che ha attivato inoltre:

- i Corsi di perfezionamento in "Educazione sanitaria" messi in funzione in Orvieto dalla Facoltà di Medicina Veterinaria dell'Università degli Studi di Perugia;

- il Corso di perfezionamento in "Diritto della proprietà intellettuale e concorrenza delle Information Technologies", attivato dall'Università LUISS "Guido Carli" di Roma;

- il Seminario Intensivo di Italiano per Stranieri attivato dalla Facoltà di Scienze Linguistiche e Letterature Straniere dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Atteso che:

- La Fondazione risponde ai principi ed allo schema giuridico propri delle "fondazioni di partecipazione", nell'ambito del più vasto genere di fondazioni disciplinate dagli articoli 12 e seguenti del Codice Civile;

- la Fondazione non ha scopo di lucro e non può distribuire utili. Dal 18 ottobre 2006 è provvista di Personalità Giuridica ed è iscritta al n. 30 / 2006 del Registro Prefettizio delle persone giuridiche - Prefettura di Terni, Ufficio Territoriale del Governo;

- il CSCO è una agenzia formativa accreditata presso la Regione dell'Umbria per la formazione superiore, continua e permanente;

- il CSCO attualmente eroga i seguenti corsi:

. Scuola di Perfezionamento in Medicina Veterinaria Preventiva, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare;

. MA.VI. - Management vino

. AGRI.EN. - Filiera agro - energetica

. S.Q.A. - Sistema Qualità Autogestita

. "Filmare il territorio"

. UNIVERSITÀ U.S.A.

. UNIV.(Partnership fees)

. S.L.I. - Scuola Librai Italiani (5° Corso di alta formazione)

. Scuola di metodologia della ricerca ("Sapienza"Dip. Psicol. Svil.)

. Corso di Perfezionamento in Cyber - criminologia

. Corsi CISCO Networking Academy

. Master Psicologia

Tutto ciò premesso

D E L I B E R A

1) di impegnare il Sindaco e la Giunta Comunale ad adempiere ai seguenti atti:

- attuare il versamento delle quote non versate relativamente agli anni 2010-2011;

- addivenire, in tempi brevi, all'accordo transattivo con la Coop. Sociale Luigi Carli il cui mancato perfezionamento da mesi paralizza le retribuzioni dei 4 dipendenti della Fondazione CSCO;

- confermare la permanenza in vita dell'attuale Fondazione CSCO, il suo piano di progetto futuro mettendo in atto le garanzie e le prospettive future per il personale del CSCO.

Dissesto del Centro Studi? Mi autodenuncio. Così la pensa il fondatore e ex presidente del CSCO Stefano Cimicchi

Cristina Calcagni, consigliera del CdA CSCO: "Concina e la politica del carciofo. Sul Centro Studi è ora di dire la verità"

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"