politica

Aggressione al carcere di Orvieto. Nota dell'On. Carlo Emanuele Trappolino

venerdì 22 giugno 2012

"La pesante aggressione subita qualche giorno fa da un agente di polizia penitenziaria e le contusioni riportate da due suoi colleghi rimettono drammaticamente al centro della nostra attenzione la gravissima carenza di organico del carcere di Orvieto."

E' quanto afferma l'On. Carlo Emanuele Trappolino in una sua nota a riguardo.

"Un organico fortemente sottodimensionato - scrive Trappolino - mette a repentaglio la sicurezza del personale delle strutture detentive e impedisce il realizzarsi della funzione rieducativa della pena. Lunghi ed estenuanti turni a fronte di una popolazione detenuta in crescita e talora, come nel caso di Orvieto, con significative problematiche relazionali, costituiscono un preparato dirompente che può deflagrare da un momento all'altro.

"La sicurezza sui luoghi di lavoro, che è battaglia di civiltà e parte del nucleo intangibile dei diritti dell'uomo, vale anche dentro i penitenziari. E non è ammissibile che ad essa si deroghi con cadenza ormai sistematica. Più volte, assieme ad altri deputati, abbiamo portato all'attenzione del Ministro della Giustizia questa e altre analoghe situazioni. Personalmente, ho potuto constatare con mano, visitando la struttura orvietana, il carico di problemi irrisolti che quotidianamente il personale è chiamato ad affrontare e risolvere.

"Con la Legge 'Svuotacarceri', approvata nei mesi scorsi, sono state introdotte norme per l'integrazione delle risorse finanziarie per il potenziamento, la ristrutturazione e la messa a norma delle strutture carcerarie e lo stanziamento di fondi per far fronte al sovrappopolamento degli istituti presenti sul territorio nazionale.

Nei prossimi giorni - conclude il parlamentare orvietano- oltre a interrogare nuovamente il Ministro sulla questione, prenderò contatti con i dirigenti del Dap (Dipartimento di Polizia Penitenziaria) del Ministero per chiedere che tali risorse siano subito stanziate per risolvere le carenze di organico del penitenziario di Orvieto."

"Agli agenti che hanno subito violenza va la mia piena solidarietà e la mia stima".


Questa notizia è correlata a:

Polizia Penitenziaria: aggressioni continue a Orvieto, agenti sotto organico, il Sindacato insorge

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"