politica

Tribunale di Orvieto. Sacripanti: "mettere in campo ogni sforzo per contrastarne la chiusura"

sabato 26 maggio 2012
Tribunale di Orvieto. Sacripanti: "mettere in campo ogni sforzo per contrastarne la chiusura"

"Mettere in campo tutti gli sforzi possibili per contrapporci a provvedimenti che in nome dell'efficienza e della razionalizzazione delle risorse e degli uffici rischiano in realtà di appesantire ulteriormente il sistema giudiziario e di impoverire un territorio che più di altri sta scontando gli effetti drammatici della crisi economica".

Lo dice Andrea Sacripanti (Pdl) in merito all'ipotesi di soppressione del tribunale di Orvieto. "In ballo - ricorda - non ci sono solo i servizi al cittadino e i posti di lavoro, ma soprattutto la dignità e l'identità di un intero territorio che nel giro di pochissimo tempo rischia di vedersi spogliato di una Asl, di un tribunale, di settori giudiziari e di tutti quei servizi, uffici, enti, istituzioni ed associazioni a rischio di soppressione con la ormai imminente chiusura della Provincia di Terni".

Sacripanti ha chiesto ed ottenuto la convocazione straordinaria ed urgente della Commissione Controllo e Garanzia per il 28 maggio prossimo alle 9,30 per la verifica dello stato di attuazione delle due mozioni votate all'unanimità dal Consiglio provinciale, riguardanti il Tribunale di Orvieto e l'ipotesi di istituzione del tribunale delle Imprese a Perugia. Nel corso della seduta verrà ascoltata in audizione l'assessore provinciale Stefania Cherubini con delega apposita.

"Ringrazio la presidente di Commissione Gabriella Caronna e l'assessore Cherubini per la disponibilità, visti gli ormai imminenti provvedimenti legislativi che il Governo sembrerebbe voler adottare in merito alla soppressione del Tribunale di Orvieto e all' istituzione del tribunale delle Imprese a Perugia, provvedimenti letali per il territorio orvietano e provinciale in generale. In Commissione - prosegue discuteremo sull'ipotesi di ampliamento del circondario del Tribunale di Orvieto elaborata dal Consiglio dell'ordine di Orvieto e già ratificata dal Consiglio provinciale, su cui sarà necessario trovare un accordo con le realtà territoriali interessate all'estensione, e sulla proposta già avanzata in sede consiliare di istituzione del tribunale delle imprese non a Perugia, ma a Terni dove il contenzioso riguardante il diritto societario e commerciale in genere, vista la presenza di numerose attività imprenditoriali, rappresenta il segmento giudiziario più rilevante".

L'Ordine degli Avvocati di Orvieto scrive al Ministro Severino: "costi, risparmio di spesa, efficienza. Orvieto vince su tutta la linea"

Commenta su Facebook