politica

Trappolino e Galanello: "Collaborazione sì, ma su cosa? Manca il confronto su un'idea di città"

martedì 24 gennaio 2012
di L. R.
Trappolino e Galanello: "Collaborazione sì, ma su cosa? Manca il confronto su un'idea di città"

Chiamati in causa dai gruppi di maggioranza al Comune di Orvieto sul non potersi esimere "dal lavorare concretamente per dare un fattivo contributo al superamento delle moltissime criticità che la realtà orvietana sta affrontando", i rappresentanti di Orvieto nelle maggiori istituzioni, ovvero il consigliere regionale Fausto Galanello e il deputato Carlo Emanuele Trappolino, hanno risposto con una conferenza stampa. Per rappresentare, essenzialmente, che quello che viene chiesto dalla maggioranza lo stanno già facendo, ma che il loro impegno non incide tanto quanto potrebbe per la debolezza di governo dell'attuale amministrazione.

"Se si tratta semplicemente di agevolare pratiche burocratiche e di portare qualche fondo da Perugia - ha sottolineato il consigliere regionale Galanello - il nostro impegno c'è già e i risultati, almeno in alcune tranche di stanziamenti regionali a favore di Orvieto, si vedono, ma quello che manca è un confronto vero con l'amministrazione sulla progettualità, come avviene con altri comuni del comprensorio, anche di segno politico diverso dalla mia appartenenza al PD, come ad esempio Porano, e, soprattutto, manca la presenza di Orvieto ai tavoli regionali sulle varie problematiche, sia di sviluppo che di criticità. Forse - ha aggiunto - perché questa amministrazione non ha ancora in mente un progetto per Orvieto".

Nel ricordare alcuni fondi stanziati dalla Regione Umbria per Orvieto (risoluzione del problema idrico, viabilità, manutenzione della rupe, eventi e progetti culturali), Galanello ha rammentato, in particolare, i 12 milioni di euro stanziati dalla Regione per la Complanare (di cui tre già erogati), che giacciono lettera morta, con il rischio che vengano ritirati dal bilancio regionale se non utilizzati. "C'è un problema di strategia - ha aggiunto. - Come pensa, questo territorio, di stare in Umbria? Con quali iniziative? Siamo stati invitati a collaborare con la città, ma su che cosa? Si attivi un tavolo di confronto almeno su un tema di rilevanza". E tra i possibili temi da portare avanti per Orvieto Galanello ha enumerato il rispetto dell'accordo con la Asl per il futuro dell'ex Ospedale e la questione del patrimonio immobiliare del Comune, la sanità, i collegamenti trasversali, non solo orientandosi verso la Tuscia, ma riprendendo il discorso di una migliore viabilità con Perugia attraverso la Baschi-Todi, il settore dell'enogastronomia e la possibilità di una serie di eventi, relativi a questa filiera, seriamente scadenzati e programmati. Insomma, dice Galanello, il problema va invertito, non è l'amministrazione a chiamarci alla collaborazione, ma siamo noi a chiamare l'amministrazione a una strategia condivisa.

Sull'assenza di progettualità dell'amministrazione Concina hanno insistito anche Liliana Grasso e Cristina Croce, della Segreteria del PD Orvieto. Nessuna partecipazione, ha evidenziato Croce, annunciando la volontà del PD di sostituirsi a chi di dovere in questa carenza di comunicazione con i cittadini. E Liliana Grasso ha sottolineato come si noti solo una "grande dialettica comunicativa, non basata su un progetto vero", e come ci sia una colpevole inerzia rispetto alla crisi: nessun progetto, nessun piano di sviluppo.

Sull'incalzare della crisi anche nel nostro territorio, l'On. Carlo Emanuele Trappolino ha espresso forte preoccupazione. "Sono evidenti disagio e difficoltà diffuse - ha evidenziato - di fronte a cui si nota la concentrazione di questa amministrazione sulle sole questioni amministrative, una totale indifferenza sulle questioni economiche e sociali, accompagnata da gravi e irresponsabili accuse verso i funzionari e i dirigenti. Anche Trappolino ha sottolineato come sia lui che Galanello abbiano sempre dato ampia disponibilità istituzionale, ma come rispetto a questo si sia risposto con un'azione amministrativa debole e un vivacchiare alla giornata, mentre di fronte alle difficoltà andrebbero messe in campo iniziative forti. "Orvieto è una città diffusa - ha affermato - non si può pensare solo al centro storico e male. Dovremmo competere con gli altri territori, non mettendoci al servizio di quelli extra regionali, ma semmai cercando di attrarre loro verso di noi". E questo, secondo l'On. Trappolino, vale anche per la questione del Tribunale, dove piuttosto che svicolare mettendosi al servizio di Viterbo si dovrebbe, ha detto l'Onorevole, costruire un rapporto più diretto con Perugia, in una visione complessiva degli organismi di amministrazione della giustizia.
"Dopo tre anni di governo di centro destra - ha concluso - siamo molto preoccupati. Il centro sinistra si sta preparando per una proposta alternativa".

Trappolino interroga il Ministero Fornero sulla vicenda delle lavoratrici di Radio Call Orvieto. Galanello: Un patto di territorio per affrontare la crisi economica del territorio orvietano

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 novembre

Il disco dei Cherries alza il sipario sulla nuova stagione del Teatro Santa Cristina

Il Vetrya Corporate Campus si amplia. Nuove aree e servizi aperti alla comunità

"Stop discarica". Assemblea pubblica al Centro Anziani di Ciconia

Il Comitato Civico per il Diritto alla Salute-Art.32 chiede un'adeguata risposta sanitaria

La rosa, le spine

Motore in avaria, aereo rientra in aeroporto: paura per famiglia orvietana

Ramona Aricò ci crede ed incoraggia la Zambelli Orvieto

"Gli Etruschi parlano". Presentato a Paestum il progetto in realtà aumentata

Non applicazione della quota variabile della Tari alle pertinenze

"Le città del futuro", anche Vitorchiano a Montecitorio

A "Cuochi d'Italia", Valentina Santanicchio si aggiudica la vittoria sul Veneto

Danza e teatro, al Boni "Tempesta" e "La Giara. Un meraviglioso regalo"

A Villa Umbra, gli stati generali su scuola e sistema di istruzione e formazione professionale

Accattonaggio molesto, CasaPound avvia una raccolta di firme

Accesso ai bandi europei, si rafforza la collaborazione tra scuola ed Anci Umbria

"Legalità, mi piace". Oltre 300 studenti delle superiori partecipano all'evento di Confcommercio

False "Catene di Sant'Antonio" di WhatsApp. L'appello di Polizia Postale e Sportello dei Diritti

Il questore di Terni in visita al Comune di San Venanzo

Il Comune stanzia 116.000 euro per asfaltature e installa pannelli luminosi con limiti a 50 km/h

Lotta al tumore al pancreas, il Comune s'illumina di viola

Via ai lavori di pavimentazione sulla strada statale 205 "Amerina"

Civita di Bagnoregio e Gubbio, due casi di studio per Orvieto

Weekend intenso per l'Orvieto FC. Esordio in campionato per i Giovanissimi

Giornata dei Diritti dell'Infanzia, l'artista Salvatore Ravo realizza un murale per la Festa dell'Albero

Nuova ondata di furti, impegno congiunto tra istituzioni e carabinieri

Alessandro Carlini presenta "Partigiano in camicia nera. La storia vera di Uber Pulga"

Due giorni di appuntamenti per la sesta edizione per "Olio diVino"

La "Festa dell'Olio" di Montecchio compie 42 anni

A 12 anni dalla scomparsa, Orvieto ricorda Padre Chiti. Il programma delle celebrazioni

Dal Bianconi al Rivellino, piovono spettacoli nella Tuscia dei teatri

Le ragioni del No. Incontri a Orvieto, Acquapendente e Castel Giorgio

La Fondazione per il Csco è di nuovo accreditata quale agenzia formativa presso la Regione

Al Teatro dei Calanchi è di scena "Abdullino va alla guerra"

Bandiera verde a "Il Secondo Altopiano", qualità e impegno quotidiano per l'agricoltura naturale

Alessandro Benvenuti torna al Boni da protagonista con lo spettacolo "Chi è di scena"

Approvata la convenzione per istituire l'Ufficio speciale ricostruzione post sisma 2016

La Scuola dell'Infanzia di Pantalla dedica un'aula alla "maestra Barbara"

Le eccellenze dell'Umbria in vetrina alla Borsa internazionale del turismo enogastronomico

Iniziati i lavori alla scuola di Giove, 205 studenti trasferiti a Guardea e Penna in Teverina

Psr 2014-2020, operativi i cinque Gal dell'Umbria, a disposizione 32 milioni di euro per sviluppo locale

XXXIV Trofeo delle Regioni, convocati otto nuotatori della Uisp Orvieto Medio Tevere

Geotermia, chiesto un incontro al Mise. Nevi: "L'Umbria non ha bisogno di rinvii"

Geotermia, il centrosinistra si spacca. Fiorini: "Giunta e seguaci hanno già deciso"

Scuola, approvato il Piano provinciale offerta formativa e programmazione 2017-2018

Undicesima seduta del 2016 per il consiglio comunale. In 23 punti l'ordine del giorno

A Ficulle torna "Olio diVino". Due giorni di degustazioni, musica e convegni

Gestione dei rifiuti, Rotella (Porano Bene Comune) interroga l'amministrazione

Geotermia al Bagnolo. Ambientalisti cauti: "C'è poco da esultare"

Cambio al vertice della Cro. Comitato risparmiatori: "Disponibili al confronto"