politica

"Fiumi di parole in libertà": l'ex assessora Calcagni commenta duramente le ultime esternazioni del sindaco Concina

martedì 21 giugno 2011
"Fiumi di parole in libertà": l'ex assessora Calcagni commenta duramente le ultime esternazioni del sindaco Concina

Molto critica, sulla recentissima conferenza stampa del sindaco Concina, Cristina Calcagni, l'ex assessora dimessasi alcuni mesi fa perché in disaccordo con la piega che aveva e ha preso l'attuazione - o la non attuazione - del programma che due anni fa ha portato Toni Concina alla guida della città. Di seguito le sue riflessioni su quelle che definisce "le ultime esternazioni del sindaco".

"Poca visibilità in questi giorni per il Sindaco - esordisce in una puntigliosa nota - che disattendendo i tempi (le regole) per la consegna dei documenti per la presentazione del previsionale 2011, cerca consenso in una conferenza stampa priva di contenuti programmatici e ricca di propaganda politica a senso unico.

Io francamente non ho compreso il punto sulla situazione, in realtà c'è stato ancora una volta un appello alle cose da fare, i cosiddetti dossier, che periodicamente vengono riportati all'attenzione, forse per capire se ci sono tutti o se qualcuno è assente.

Attacchi palesi a tutti, compresi i giornalisti che ovviamente hanno notizie di prima mano, la notizia/scoop è il loro lavoro. Di cene ad Orvieto ce ne sono molte, di pericolosi rivoluzionari non ne vedo nessuno, purtroppo. Come fa il Sindaco a conoscere fino in fondo le cosiddette malefatte della sinistra, c'era? E' ad Orvieto da poco più di due anni e prima di questa sua esperienza, definiva la città orvietana come la città in cui funzionava tutto benissimo. Non crede che l'impossibilità di costruire un governo di responsabilità con tutte le forze politiche sia dovuto ad impossibilità comportamentali di entrambe le parti? Anche la fine di un matrimonio, che vede solo due attori, è sempre responsabilità congiunta, come può pensare che idee, appartenenti a compagini politiche diverse, possano trovarsi con il metodo fin qui adottato? Travi contro pagliuzze, non funziona.

Se le soluzioni del bilancio sono state individuate, perché non approfittare della conferenza stampa per renderle note alla collettività, invece di continuare a sbandierare le 7111 preferenze, da verificare allo stato attuale, e la solidità della attuale maggioranza. Non abbiamo compreso se cerca di tenere in piedi i pezzi finanziari o i pezzi della maggioranza. Certo è che l'attuale giunta e l'attuale maggioranza non è quella espressa dalle preferenze da lei continuamente citate ed ottenute sotto l'egida del "sindaco di tutti" e del programma presentato.

Dei punti dettagliati non si evince nulla, se non un tirare a campare aggrappati saldamente alla poltrona, sicuramente la modifica da concessione a vendita della ex Caserma Piave, rimanendo nei dettagli urbanistici precedentemente concordati, consentirà di ritirare tutte le vendite fallite con cui sono stati chiusi due esercizi finanziari, dando ossigeno, solo in termini di scadenze temporali, al mandato conferito. Ho letto dell'interessamento di una altro altisonante studio di architetti di Milano, ma perché il parere dell'Architetto Gregotti, di oltre un anno fa, non è sufficiente? Se qualcuno dovesse essere interessato all'immobile, perché non renderlo noto alla collettività invece di continuare a parlare di interlocutori, come si stesse procedendo alla vendita di un appartamento privato? Sul parcheggio di Via Roma: dopo due anni, non dimentichiamo che il Sindaco nella sua campagna elettorale lo inaugurò insieme all'allora sindaco uscente S. Mocio, finalmente lo apriamo, speriamo che siano stati risolti i problemi delle infiltrazioni d'acqua e di contenzioso/esproprio/collaudo, di cui non abbiamo mai avuto notizia.

Sorvoliamo sull'idea della pista ciclabile dalla Rupe a Ciconia magari corredata da uno skilift per il rientro come alle Tofane, anche perché l'approccio alle politiche ambientali con le piste ciclabili è un filo datato ed un cavallo di battaglia della sinistra ecologista, nella forma e molto poco nella sostanza. Anche la questione del terzo calanco è sterile ed inutile. Sono altri Enti che hanno deciso sulla questione e non certo per le capacità di lobbing dei rappresentanti comunali, ma solo sotto la pressione delle organizzazioni ambientaliste e dei cittadini rivedendo le proprie decisioni perché troppo impopolari. Rammento solo la mozione del consigliere Leoni.

La politica ambientale necessaria ad Orvieto è altra: no alla raccolta differenziata porta a porta che deturpa oltremodo le qualità artistiche ed ambientali della nostra città, vero ed unico punto di forza per le politiche di SVILUPPO ECONOMICO, tema che il Sindaco non si è dato pena nemmeno di citare magari corredato da qualche 'è alla nostra attenzione quotidiana' o 'ci stiamo lavorando ventre a terra'. Molto meglio centri di raccolta con cassonetti differenziati concentrati presso i parcheggi del centro ed ai piedi della Rupe, corredati da lettori di schede magnetiche per premiare i più virtuosi. La raccolta differenziata porta a porta lasciamola a De Magistris, che combatte con ben altri problemi non ultimo l'approvazione del Bilancio Previsionale entro il 30 di giugno, come ha dichiarato ieri in una intervista quindi, per lui, quella è la data di scadenza, e lo sciorinio di secchi colorati il martedì e sacchetti trasparenti il venerdì davanti alle abitazioni napoletane, rappresenta, per quella città, un grande passo avanti rispetto ai cumuli di immondizia per strada. Orvieto non era in quelle condizioni. Per contro si propone di estendere il porta a porta anche alle frazioni?

Mi mancano le parole sulle varie ed eventuali, visto che all'interno sono state ricomprese tutte le tematiche socio/culturali in una sorta di mero appello e basta. Mi soffermo solo su un aspetto che trovo ingiusto: il Sindaco, che in numerose occasioni ha bacchettato gli orvietani di aver vissuto sopra le proprie possibilità, non crede che quindici giorni di concerti meglio denominati "Ushuaia classica", in programmazione tra pochi giorni ad Orvieto, in questo momento di austerity rispecchino l'altra faccia della medaglia? Per quale motivo dovrebbero ritenersi giusti 30.000,00 euro spesi/bruciati per due ore di Requiem e non ritenersi invece giusti i 50.000,00 euro azzerati con una recente delibera di giunta, per la nostra scuola comunale di Musica? 320 ragazzini frequentano la scuola, quindi oltre 1.000 persone/abitanti impattati dalla eventuale chiusura, e dalla recente impossibilità di vedere esibire i propri figli nei saggi annuali che quest' anno, giustamente, sono saltati per lo sciopero dei docenti a cui il Sindaco per cinque mesi ha promesso l'agognato contributo comunale. Qualsiasi location impegnata per Ushuaia ha comunque dei costi vivi da sostenere.

Ne avevamo davvero bisogno? Orvieto negli ultimi anni ha avuto il meglio: Zubin Metha e l'Orchestra del Maggio Fiorentino. Diciamo che ad Orvieto non siamo digiuni di concerti di musica classica, mentre già da settembre mancheranno i servizi essenziali per cui questa città era fiore all'occhiello del Centro Italia e non solo. Comunque ieri qualcuno doveva delle risposte per il Teatro e la Scuola di Musica... non è la prima volta, basta che ci facciate sapere se avremo la sede e le docenze necessarie per lo svolgimento dei corsi musica insieme con la stagione teatrale per l'anno 2011/2012. Nessuno ha parlato di pulizie etniche, francamente non vorrei che tale termine esistesse non solo sul dizionario ma in nessuna società civile, abbiamo parlato di bilancio giustizialista e ragionieristico, perché così è.

Speriamo almeno che le poste con cui si sta confezionando il bilancio, in entrata ed in uscita, corrispondano a voci realistiche. Attendiamo con impazienza le risultanze di questo parto, anche per capire dopo 24 mesi di che sesso è! Spero che anche queste "comiche" esternazione non distraggano dal duro lavoro di questi giorni".

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 aprile

"Kaki Tree Project". Semi di pace per l'inaugurazione del Giardino delle Farfalle

"Orvieto a tutta Birra". Per tre giorni, la birra artigianale fa festa in Piazza del Popolo

Assemblea pubblica su "La chiusura dell'Ospedale e del Pronto Soccorso di Città della Pieve"

Zambelli Orvieto riapre le porte del PalaPapini per ospitare l'ostica Firenze

Olimpieri (IeT): "Un altro colpo alle attività produttive, bravo Germani"

In più di 150 per la "Festa del Ruzzolone". Il sindaco Terzino: "Orgoglioso di questo gruppo"

Laura Palmese (Orvieto Fc) verso il Torneo delle Regioni con la rappresentativa umbra femminile di Mister Pierini

Liberazione, la Consulta dei Giovani di San Venanzo incontra le scuole

L'assessore Gnagnarini replica a Olimpieri: "Le tasse e i ciarlatani"

Per "Amateatro", la Compagnia del Cantico porta al Boni "Cani e Gatti"

Approvato il calendario scolastico 2017-2018. La campanella suonerà il 13 settembre

Francesco Barberini vola a Napoli con il WWF e trova anche i dinosauri

Dal CIPE le risorse per i lavori al cimitero di Casemasce

Nell'anniversario della morte di Eleonora Duse

Si riunisce la Consulta del Lago di Bolsena. "Una risorsa da tutelare"

Al via la mostra-mercato delle eccellenze agroalimentari in centro storico

Seminario CIA sul registro telematico vitivinicolo. L'Umbria ha aumentato l'export di vino dell'11,35%

Valerio Natili eletto segretario generale regionale Fisascat Cisl e Fist Cisl Umbria

"Antitodi e tecniche contro l'antipatia digitale". Seminario al Palazzo dei Sette

"Sono i cittadini i primi a subire le conseguenze di una disorganizzazione organizzata"

Il Ministero dell'Interno conferma i presidi di Polfer e Polstrada

Al via la XXII edizione de "Il Libro Parlante". Gli appuntamenti di primavera

A maggio, Fiaccola Olimpica in Piazza Duomo. In Comune, la premiazione di "Ragazzi in gamba"

Nel 72esimo Anniversario della Liberazione, "Orvieto Cammina" per la libertà

Tre giorni di festeggiamenti a Baschi in onore di San Longino

Davide vs Golia, punto di vista sulle Primarie Pd

Accordo di collaborazione tra la Chinese Academy of Sciences e l'Università della Tuscia

Domenica su due ruote con il Vespa Club, arriva "Orvieto in sella"

Gianni Minà dialoga con Stefano Corradino: "Documento da cronista, vivo da protagonista"

Storia e cronaca della Resistenza italiana ed europea, arriva la mostra dell'Anpi

Scuola Keikenkai: sei campioni Italiani e cinque in attesa della maglia azzurra

Inaugurato il primo "Unitre Smile" realizzato dalla Bottega Michelangeli

Soddisfazioni in casa Radio Frequency Expert. Suo, il lotto Centro Nord

Ferma lo scuolabus e mette in salvo una bambina, poi muore

Sindaci protagonisti del cambiamento

Lo scandalo di potenza sui conflitti di interesse al mise si allarga alla geotermia

Gianluca Foresi modera il Meeting Nazionale delle Fondazioni a Gravina di Puglia

Test di successo il primo "Wine Show Orvieto, gemellato con il 50esimo della Castellana

Scampagnata del 1° Maggio nel Convento dei Cappuccini con Letteralbar

Senso unico alternato e chiusure sulla provinciale 46 di Tordimonte

Il Comune aprirà la sfilata in Vaticano per la 32esima edizione di "Viva la Befana"

In mostra le opere di Francesco Catteruccia. Proseguono i festeggiamenti per la S.Croce

Il Comune condannato dal giudice del lavoro. "Denaro pubblco speso male"

Superare ansia e timidezza

L'Ipsia di Orvieto in visita al Centro di Formazione Enel di Terni

Robert Glasper Experiment una Liberazione R&B al Museo del Vino

Marco Iacampo live al "Valvola". Presenta l'album "Flores"

Il Duomo non è un museo

In mostra le opere di Marco Gizzi. Al Palazzo dei Sette, cavalieri e templari

Passaggio del testimone per la Staffetta del Cuore a favore di Marco Simoncelli

Il PCdI esprime soddisfazione sull'incontro con don Maurizio Patriciello

"100 fiori contro la geotermia". Giornata di mobilitazione interregionale

Auguri a Rita Levi Montalcini. Per i suoi 101 anni diretta da Bologna a rete unificata. Dalle 21 di giovedì 22 aprile 2010 segui l'evento su Orvieto.TV

Gala Five: salvezza raggiunta!

Un aiuto per Haiti. "Hachiko" al Cinema Corso con il Volontariato di S. Vicenzo

Villalalago e Villa Paolina di Porano nella “Rete regionale di Ville, Parchi e Giardini”

Verso la quadratura del Bilancio? Sembrerebbe portare ossigeno il rinnovo della convenzione tra Comune e ATC

Dalla Provincia in arrivo 80.000 euro per la SP "del Piano" a Orvieto

Chiusa la stagione teatrale con Arnoldo Foà, al Mancinelli arriva a sorpresa Enrico Brignano

Scuola di Musica. Oltre 2000 firme a sostegno dell'Istituzione. A fianco degli insegnanti anche i Sindacati

Lettera aperta del Comitato antirumore. Improponibile la bozza di regolamento. Ecco le nostre proposte

L'Intercom dell'Orvietano conferma l'efficacia e l'efficienza della funzione associata di Protezione Civile su base comprensoriale

Eurotrafo. Preoccupazioni dell'UGL per la delocalizzazione. L'azienda: è grazie alle commesse da Cina e India che stiamo salvaguardando la produzione a Fabro

Precisazioni di Confcommercio sulla riunione per il QSV: "Non abbiamo cacciato nessuno, è la legge regionale che detta gli interlocutori della concertazione avanzata"

Commissariare il Comune? Forse prima si dovrebbe commissariare il Pd...

Si getta dalla Torre dell'Albornoz. Muore giovane uomo di Porano

Condanna mite per Oriano Ricci. Domani subentrerà in Consiglio Comunale a Maria Antonella Annulli