politica

Interventi risolutivi sugli smottamenti a Sugano. Il consigliere Oriano Ricci (PD) interroga il Consiglio

giovedì 19 maggio 2011
Interventi risolutivi sugli smottamenti a Sugano. Il consigliere Oriano Ricci (PD) interroga il Consiglio

Nel Consiglio Comunale del 17 maggio scorso, il consigliere comunale Oriano Ricci (PD) ha chiesto al Sindaco e all'Assessore dei lavori pubblici di chiarire lo stato dei lavori di consolidamento della frana avvenuta nella frazione di Sugano.

"Per il consolidamento del centro abitato di Sugano la Regione ha finanziato 130 mila euro, - afferma Ricci in sede di question time, - Vorrei sapere se si tratterà di un intervento tampone o sarà risolutivo. Inoltre, a fronte dell'iniziativa dei consiglieri regionali Galanello e Buconi per un intervento legislativo sul contenimento di rischi idrogeologici che ricomprenda la Rupe di Orvieto e il Colle di Todi vorrei conoscere se l'Amministrazione Comunale ritiene che questo possa essere un percorso agevole per assicurare continuità e manutenzione delle opere realizzate".

"I 135 mila euro servono per un intervento tampone di somma urgenza, - ha risposto Felice Zazzaretta, assessore ai Lavori Pubblici. In base agli accertamenti tecnici che sono stati effettuati è in corso una variante dell'intervento e a breve dovrebbero riprendere i lavori. D'altra parte i tempi delle procedure sono lunghi e non sono tempi reali rispetto alle esigenze. A Sugano sono ancora tutti interventi tampone. Lo scorso anno lo Stato ha deliberato 700 mila euro per Sugano. Prima avvenivano le erogazioni attraverso un accordo stato-regioni, oggi attraverso un commissario con il quale siamo in contatto. Per quanto riguarda la Rupe di Orvieto e il Colle di Todi era stata fissata una riunione per domani, ma ieri è arrivata la comunicazione del rinvio a data da destinarsi".

Sull'argomento è intervenuto anche il sindaco Antonio Concina: "vorrei aggiungere che da parte del nostro Assessore all'Ambiente Margottini è in preparazione un convegno di livello nazionale che si terrà a Roma sulla problematica delle frane. Va bene il lavoro congiunto con i rappresentanti regionali, tuttavia il rinvio della riunione di domani ci preoccupa perché non vorremmo che si trattasse un ennesimo rinvio nell'assegnazione di fondi di cui abbiamo tanto bisogno".

 

Commenta su Facebook