politica

Il Coordinamento Orvietano Rifiuti Zero critica la Presidenza del Consiglio Comunale. Punto di rottura: il rinvio fuori termini della mozione Leoni

giovedì 16 dicembre 2010

E' scontro aperto tra il Comitato Orvietano Rifiuti Zero, CORØ, e la presidenza del consiglio comunale. Al centro della diatriba la mozione Leoni sulla tutela paesaggistica e per la costituzione di un Parco Intercomunale dei Calanchi e il continuo rinvio della pratica che concerne il settore ambiente.

In tal senso il Comitato Orvietano Rifiuti Zero, CORØ, ha fissato alcuni punti su cui chiede l'attenzione e il giudizio dell'opinione pubblica.

Questi i punti diramati con una nota stampa:

Il Comitato Orvietano Rifiuti Zero:

a) stigmatizza il comportamento tenuto dalla Presidenza del Consiglio Comunale di Orvieto in palese violazione delle norme procedurali e dei termini temporali, sia in ordine alla discussione della mozione presentata dal consigliere Leoni sulla tutela paesaggistica e per la costituzione di un Parco Intercomunale dei Calanchi, sia sulla deliberazione di legittimità o meno del depositato Referendum Popolare Consultivo;
b) chiede l'immediato riallineamento al rispetto rigoroso delle norme di legge, statutarie e regolamentari vigenti in materia;
c) ammonisce che, perdurando tali illegittimi atteggiamenti, si riserva ogni azione civile, amministrativa e penale nelle competenti sedi giudiziarie.

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 gennaio