politica

Possibile uscita del Comune di Orvieto dalla gestione associata dell'Ambito n. 12. Pd, PRC e Socialisti presentano una mozione perché venga mantenuta

martedì 14 dicembre 2010

Nella seduta del 13 dicembre del Consiglio comunale di Orvieto, nello spazio dedicato alle "question time", il consigliere Marco Moscetti (PD) ha chiesto chiarimenti sulle politiche sociali, anche se in assenza motivata del Sindaco Concina e dell'Assessore alla Sanità e alle Politiche Sociali Rosmini, non ha avuto risposta immecdiata ma avrà, come ha affermato il Presidente del Consiglio Comunale Marco Frizza  risposta scritta. :

"Ci stiamo avvicinando alla fine dell'anno - ha sottolineato Moscetti. Il 2011 sarà un anno molto delicato per le politiche sociali. Il governo nazionale ha prodotto tagli molto importanti al Fondo Nazionale per le Politiche Sociali, tagli che si ripercuoteranno sicuramente anche sul nostro territorio, nel nostro ambito. Per fronteggiare questi tagli, ci sarà la necessità di fare squadra con gli altri comuni, anche perché, come sottolineato dall'Assessore regionale alle Politiche Sociali, nell'incontro all'Anci, la Regione nel trasferimento dei fondi, privilegerà le gestioni associate dei servizi tra comuni. Nella recente Assemblea dei Sindaci del nostro Ambito, l'Assessore Rosmini ha espresso la volontà di uscire dalla gestione associata. Chiedo perciò la motivazione di questa eventuale scelta, e se era una scelta dell'intera giunta o personale dell'Assessore. Calcolando inoltre che questa scelta avrebbe delle ripercussioni molto pesanti per il nostro Comune, sia in termini di personale che di bilancio".

In rapporto alla paventata evenienza che il Comune di Orvieto possa uscire dalla gestione associata dell'ambito territoriale n. 12, i gruppi consiliari del Partito Democratico, Rifondazione e Socialisti, preoccupati dalla possibilità che così facendo alcuni servizi verso gli anziani e le famiglie disagiate possano venire a mancare, hanno chiesto chiarimenti e hanno presentato la mozione che segue:

Al Presidente del Consiglio Comunale
Comune di Orvieto

MOZIONE
ai sensi dell'art. 32, comma 2, lettera a) del Regolamento Comunale

AMBITO TERRITORIALE n° 12
PREMESSO CHE:
Con delibera di Consiglio Regionale n 759 del 20/12/1999 Piano Sociale Regionale 2000/2002 venivano individuati gli Ambiti Territoriali di riferimento e che gli Enti Locali ricompresi in tali Ambiti, mediante accordo di programma, avvalendosi anche della figura del Promotore Sociale, elaborassero Piani di Zona con valenza di ambito, di durata triennale, per gli interventi e i servizi socio-assistenziali, socio-educativi e socio-sanitari;
Con delibera di Consiglio Regionale n. 368 del 19 gennaio 2010 veniva approvato il secondo Piano sociale Regionale di Zona 2010/2012 che ribadiva e rinnovava i concetti e la necessità della gestione associata dei Servizi sociali e socio-assistenziali;
Con la Legge Regionale 28 Dicembre 2009, n. 26 che disciplina la realizzazione del Sistema Integrato di Interventi e Servizi Sociali definendo compiti, finalità, rapporti, competenze, ecc..
Che la Legge Regionale 26/2009 individua nell'ATI l'organo che esercita le funzioni in materia di politiche sociali ai sensi della legge regionale n. 23/2007;
l'ATI adotta gli atti di indirizzo, di programmazione con riferimento in particolare ai servizi sociali, che tiene conto delle Previsioni del PRINA (Piano Regionale Integrato per la non Autosufficienza), del Piano Attuativo Locale ai fini dell'Integrazione socio sanitaria;
l'ATI inoltre deve garantire l'omogeneità dei Piani Sociali di Zona, l'offerta, l'equità nella distribuzione dei servizi ed il raccordo con le altre politiche sociali locali;
l'ATI 4 Umbria Terni vede ai vertici gestionali quale Vice-Presidente il Sindaco del Comune di Orvieto, figura autorevole, rappresentativa, di garanzia e sulla quale si sono concentrati in modo unanime e condiviso tutti i consensi dei Sindaci del Comprensorio;
Che l'Ambito Territoriale n° 12 ora Zona Sociale ai sensi della L.R. 26/2009, dell'Orvietano è composto dai seguenti Comuni:
Comune di Orvieto
Comune di Allerona
Comune di Baschi
Comune di Caste Giorgio
Comune di Castel Viscardo
Comune di Fabro
Comune di Ficulle
Comune di Montecchio
Comune di Montegabbione
Comune di Monteleone d'Orvieto
Comune di Parrano
Comune di Porano
Che come Comune capofila della Zona Sociale n. 12 è stato individuato il Comune di Orvieto;
Che la Zona Sociale n. 12 dell'Orvietano ha provveduto alla individuazione:
Delle forme stabili di coordinamento politico istituzionale e tecnico istituzionale rispettivamente dell'Assemblea dei Sindaci e nel Promotore Sociale, con i compiti a questo assegnati dalla Legge regionale n. 371998,dal DGR 248/2002, dalla Legge Regionale 26/2009;
Degli strumenti di supporto al processo programmatico nell'Ufficio di Piano, nel Tavolo Alto della concertazione e nei tavoli tematici di co-progettazione;
Della modalità di universalizzazione del sistema dei servizi dell'Ufficio della Cittadinanza ribadito dal Piano Sociale Regionale vigente e dalla legge regionale n. 26/2009;

CONSIDERATO CHE:

I fondi alle Politiche Sociali sono sempre più spesso in diminuzione, il recente Disegno di Legge di Stabilità 2011 approvato dal Parlamento taglia drasticamente il Fondo Nazionale per le Politiche Sociali.
In virtù di trasferimenti sempre minori da parte del Governo Centrale, come evidenziato dall'Assessore Regionale alle Politiche Sociali, Casciari, in un recente incontro con l'ANCI, nel trasferimento dei fondi ai Comuni, la Regione Umbria privilegerà le forme di gestione associata dei servizi (Zona Sociale);
Che il Vice Sindaco del Comune di Orvieto, Assessore Rosmini, nella riunione dell'Assemblea dei Sindaci del 07 dicembre scorso, ha dichiarato la volontà dell'Amministrazione Comunale di uscire dalla Zona Sociale n.12;
Che l'uscita dalla Zona Sociale n.12 comporterà gravissimo pregiudizio alle attività sociali gestite direttamente dall'Ufficio di Piano ed a quelle socio-assistenziali ora in delega alla ASL di Terni, causando disservizi e disagi soprattutto alle categorie più deboli, agli Anziani, ai Minori, ai Disabili ecc..;
Che l'uscita dalla Zona Sociale n.12 va contro i principi di sussidiarietà, complementarietà sanciti dalla legge regionale 26/2009, dal Piano Sociale Regionale, dagli orientamenti e dispositivi legislativi regionali in materia;
Che sarà causa di un aggravio di spesa importante e non sostenibile a carico del solo Bilancio del Comune di Orvieto per una parte già prevedibile e calcolabile e per un'altra non quantificabile ma altrettanto pericolosa per i servizi che per "Legge" i Comuni sono tenuti a fornire a Cittadini( Integrazione rette Anziani, Minori, Assistenza Domiciliare,Integrazione/scolastica ecc....)
Che non facendo più parte della Zona Sociale il Comune di Orvieto non potrà più beneficiare dei fondi sulle Politiche Sociali Nazionali e Regionali ora assegnati all'Ufficio di Piano dalla Regione Umbria;
Che l'attuale dotazione di personale dell'Ufficio di Piano(Ufficio di Cittadinanza), sei persone e il promotore sociale, che fanno parte della pianta organica di questo Comune, ed i relativi oneri sono posti a carico della Zona Sociale e della Regione per quanto riguarda la figura del promotore e con l'Uscita dalla "Zona Sociale" si creerà una ulteriore difficoltà organizzativa/gestionale e quant'altro per la nostra Amministrazione;

IL CONCOSIGLIO COMUNALE
IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA

1) A mantenere il Comune di Orvieto, Comune Capofila, delle politiche sociali e socio-assistenziali all'interno della Zona Sociale n. 12 e nel rispetto delle leggi regionali in materia vigenti per tutte le motivazioni espresse in premessa, onde garantire il proseguimento dei servizi nelle diverse Aree di Intervento"primario"(Anziani,Famiglie,Minori,Disabili, ecc....);

Orvieto 10 dicembre 2010

Pubblicato da Qualche domanda... il 15 dicembre 2010 alle ore 17:28
Consigliere Moscetti e socialisti aggiunti potete spiegarci perch il nostro Comune di pi di 20.000 abitanti- per questo capofila - dovrebbe inchinarsi al potere falsato dei piccoli Comuni con la sola accusa di non essere governato dal PD? Motivo per il quale non stata data la presidenza ad Orvieto per la prima volta. Ovvio che la presidenza non conta se non come indice di un atteggiamento politico squallido, questo si, lontano dal senso di collaborazione richiesto all'ATI. Questo atteggiamento di prepotenza quello tenuto fin dall'inizio dai Comuni governati da voi. Perch io cittadino orvietano dovrei contare meno di uno di Castel Viscardo - solo per fare un esempio -. Perch un voto di un sindaco che rappresenta 20.000 abitanti dovrebbe contare quanto quello di un comune piccolissimo. Che pd-democrazia ? Avrei altre domande ma per ora mi fermo.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 aprile

Colpo di scena in Consiglio Comunale. Loriana Stella dimissionaria

Patto di amicizia fra Orvieto e Pesaro nel segno di Padre Gianfranco Maria Chiti

"Tentazioni", personale di pittura di Ioan Pascu al Centro Studi "Città di Orvieto"

Sei nuovi ingegneri "junior" dal Corso di laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni di Orvieto

"Voci del Sacro". Sabato 24 aprile a Guardea la "Passio secondum Joannem"

In difesa del Tribunale di Orvieto: interrogazione Belcapo in Consiglio. Barberani: "L'aria che tira non è incoraggiante"

Interrogazione Gialletti sulla disciplina transitoria riguardante gli allietamenti: "Tutti devono attenersi a delle regole". Il Sindaco: "a molti sfugge la distinzione tra allietamento ed intrattenimento"

"La scultura lignea in Italia, in Umbria e nella Diocesi". Sabato 24 aprile seminario a cura della associazione "Pietre Vive"

Episodi di vandalismo, a matrice politica e non, compiuti nel territorio comunale. Rosmini: "deplorevoli e frutto di stupidità"

Ancora su Commercio e Turismo. Chi discrimina chi?

Anas, i diserbanti utilizzati sulle strade di competenza non sono dannosi né per l'uomo né per l'ambiente

Effetto Stella: entra in Consiglio Cecilia Stopponi

Vicenda Grinta Srl. Tutto rimandato a fine maggio, l'azienda ha tempo un mese per trovare soluzioni concrete

"Dalla traccia alla prova. Il contributo dei RIS all'attività della Polizia Giudiziaria e della Magistratura": Fabro incontra i suoi illustri cittadini

L'Italia che non finisce di stupire. Assurda la proposta Fieg sulla tassa Internet per finanziare l'editoria

Guido Scorza: "L’idea è inaccettabile e giuridicamente illegittima. Nel Paese dei dinosauri paga sempre l'innovazione"

Il Gala perde e attende l'ultimo impegno. In arrivo il 1° Torneo Gala5

I legali degli indagati all'opera per il dissequestro: "in regola i permessi per costruire"

Lo stalking diventa reato autonomo. Non tutto è perfetto ma si esce finalmente dal silenzio

Viabilità, sicurezza e servizi all'area residenziale ed industriale di Bardano, respinta in Consiglio la mozione del Gruppo Misto

Corso di laurea in Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni di Orvieto: laureati altri otto ingegneri "junior"

Istituite forme di previdenza e assistenza complementare per il personale della Polizia Municipale

Il Comune di Orvieto aderisce alla Carta Europea per l'uguaglianza e le parità fra donne e uomini nella vita locale

Paolo Trippini scelto per concorrere al premio "Miglior Chef del Centro Italia"

Vauro e la Rai, tra nuovi partigiani e vecchi regimi

Le cave si stanno mangiando il bel Paese. Un contributo alla Settimana della Cultura

1600 euro i fondi raccolti dai Giovani Democratici per l'Abruzzo

25 aprile: "E' una ricorrenza di tutti, festeggiamola insieme". Molte le iniziative a Orvieto e nel Comprensorio

A Castelviscardo incontro tra Fausto Ermini e Massimo Tiracorrendo

A San Venanzo intitolazione della Biblioteca Comunale a Stefano Millesimi. Mostra personale di pittura dell'artista

Passeggiata ecologica a San Venanzo

La Sapienza intitola a Sante De Sanctis l'aula magna delle facoltà di Psicologia

A Montegabbione incontro su "La battaglia dimenticata". Pomeriggio sportivo con la cronoscalata Faiolo-Montegabbione

Ad Orvieto in mostra le opere di Paolo Antonini

"Un Canto per la Vita". Al Palazzo dei Congressi la Corale Polifonica della Cattedrale di Orvieto

25-26 aprile sull'altopiano dell'Alfina manifestazione di aeromodellismo

Partito da Orvieto il VII Giro Podistico dell'Umbria sotto il maltempo

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni