politica

"Evitiamo di riaprire sterili polemiche". Il sindaco Concina replica al PD

giovedì 21 ottobre 2010
"Evitiamo di riaprire sterili polemiche". Il sindaco Concina replica al PD

All'indomani del Consiglio Comunale sul bilancio, il sindaco Antonio Concina replica così alla nota del PD:

"Dopo mesi di tentativi per costruire un percorso condiviso - precisa il Sindaco - si era addirittura accettato sostanzialmente il documento PD chiamato 'Un ottobre orvietano', come forte contributo alle linee guida per gli adempimenti di Bilancio e programmatici. La litigiosità interna al PD, evidente anche al più sprovveduto degli osservatori, non ha mai, dico mai, dato seguito a quanto aveva proposto, mettendo sovente in imbarazzo i suoi rappresentanti in Commissione e nei tavoli di lavoro. Ci sono testimoni illustri.
Non vorrei che si tornasse ora a fare una politichetta da campagna elettorale, nascondendo le vere urgenze e arrampicandosi ad argomenti non rilevanti e non voglio commentare l'intemerata contro chi ha non ha voluto seguire i diktat del Partito, diktat non so quanto coerentemente interpreti del ‘mandato degli elettori'. Nessuno ha fatto del terrorismo: troppo comode le sparate demagogiche".

"Con molto senso di responsabilità e alla ricerca di altrettanto senso di responsabilità da parte del PD - conclude - sono stati lanciati infiniti ponti per una collaborazione seria e non ideologica. Non ho scaricato responsabilità altrove, anzi ho cercato di difendere nelle sedi proprie e più interessate ai casi finanziari del Comune l'operato dei miei predecessori, assumendomi tutto l'onere delle responsabilità ereditate. Questo non è stato colto e adesso si cercano scuse risibili.

Che il PD possa ora 'ripartire da una base di maggiore chiarezza' è un auspicio al quale, come Sindaco di una città in sofferenza, mi associo. Sarebbe bello che lo facesse davvero nell'interesse della città, nel solco delle sue nobili e antiche tradizioni".

Commenta su Facebook