politica

Si dimette l'assessore Cristina Calcagni. "Lascio la politica a chi è più navigato di me, a chi sono 'quarant’anni che la fa'"

martedì 19 ottobre 2010
Si dimette l'assessore Cristina Calcagni. "Lascio la politica a chi è più navigato di me, a chi sono 'quarant’anni che la fa'"

Ha rimesso le proprie deleghe nelle mani del Sindaco di Orvieto. Cristina Calcagni, assessore nella Giunta Concina, con un pacchetto di deleghe tra le più importanti per la vita sociale della città, (PUBBLICA ISTRUZIONE E SERVIZI SCOLASTICI, FORMAZIONE PROFESSIONALE, POLITICHE GIOVANILI, PARI OPPORTUNITA', POLITICHE PER L'IMMIGRAZIONE, SISTEMA INFORMATICO, COORDINAMENTO PROGRAMMA E STAFF DEL SINDACO), ha presentato questa mattina le proprie dimissioni trasmettendo al Sindaco una lunga lettera in cui motiva la sua scelta.

Nel proporre, di seguito, il testo integrale del comunicato stampa con cui l'assessore Calcagni ha annunciato le proprie dimissioni, non possiamo omettere di affermare come questo atto ufficiale e non reversibile, e soprattutto le motivazioni che adduce, apra di fatto nuovi e ancor più difficili scenari di cui il Sindaco e l'esecutivo in carica sono chiamati a dar conto ai cittadini. Il gesto di Cristina Calcagni e le motivazioni dello stesso non potranno non influire, inoltre, sugli esiti della riunione dei capigruppo al Comne di Orvieto, in questo momento ancora in corso.

"Questa mattina ho consegnato alla segreteria del Sindaco, affinchè venisse protocollata, una lunga nota al Sindaco Concina contenente le mie dimissioni da Assessore - rende noto nel suo comunicato Cristina Calcagni. - Le motivazioni del gesto, certo non impulsivo ma meditato lungamente, sono anche frutto dei dissidi interni e di lunga data che si sono aggiunti al rimandato Consiglio Comunale per l'approvazione degli anni 2009/2010, in particolare al previsionale 2011 che dovrebbe contenere tagli pari a 3,5 milioni di euro, praticamente l'azzeramento di tutto, così come annunciato dai CapiGruppo della coalizione di governo. Tra questo "tutto" ci sono i servizi essenziali: dagli Asili Nido agli Scuolabus nonchè la Mensa Scolastica. Mi soffermo su questi ultimi tre punti per limitarmi alle deleghe assegnatemi.

Ci sono servizi che non possono essere esternalizzati, poichè il tessuto sociale di questa città non è omogeneo e soprattutto perchè esiste una fetta molto importante della collettività che non riesce ad arrivare alla fine del mese. Già l'aumento di un euro per usufruire del servizio mensa ha messo in difficoltà alcune famiglie, soprattutto quelle con due figli, il cui aumento è divenuto sostanziale ed insostenibile per la gestione dell'economia famigliare delle stesse.

Inoltre per quanto riguarda gli Asili Nido abbiamo qui ad Orvieto la necessità di realizzare, così come tra l'altro iscritto nel Programma del Sindaco, un terzo asilo nido poichè gli esistenti sono insufficienti a contenere l'alta domanda soprattutto quella dei grandi centri abitati di Ciconia e di Orvieto Scalo, dove oltre ad una presenza cospicua di persone abbiamo anche la maggiore concentrazione di nostri concittadini extracomunitari. Da mesi stiamo lavorando per cercare di espropriare il terreno che avrebbe dovuto ospitare tale nuova struttura con i fondi che erano stati stanziati tanti anni fa. Oltre all'utilizzo di quelle poche risorse ci stavamo adoperando nella ricerca di risorse che ci consentissero di andare avanti nel completamento della struttura in tempi rapidi dopo la progettazione della stessa.

Operazioni queste di non facile soluzione ma che con il tempo del mandato avremmo certamente, e di questo ne sono convinta, potuto portare a termine. Ora però improvvisamente gli Asili Nido costano troppo all'Amministrazione!

Gli Scuolabus: un territorio di 281 chilometri quadrati suddiviso in 13 frazioni, la frazione più distante dalla Rupe è Titignano 23 chilometri. Il servizio scuolabus del Comune è indispensabile per garantire il diritto allo studio ed alla scuola dell'obbligo. Tra l'altro tale servizio è gestito da nostri mezzi e dal personale del Comune che, laddove non è riuscito ad arrivare, si è avvalso della collaborazione in convenzione, attraverso regolare gara di appalto, con una cooperativa che si è aggiudicata quel pezzo di servizio. Quest'anno, senza risorse aggiuntive, siamo riusciti a spezzare una lunga tratta che teneva a bordo bambini della materna per un'ora e venti (all'andata e al ritorno).

La mensa scolastica: anche qui esiste una convenzione che scade nel 2012. Per quella data sicuramente saremmo stati in grado di ottimizzare costi/benefici senza gravare ulteriormente sulle famiglie.

Il Centro Studi: abbiamo avviato insieme a tutto il CdA un ambizioso progetto di risanamento, abbiamo eliminato le spese, non ci sono più corsi che comportino un costo per la struttura, stavamo lavorando per cercare una soluzione logistica alternativa all'ex ospedale, già avevo preso parte a riunioni per trovare la sinergia tra il CSCO e la Biblioteca Fumi per arrivare ad un Polo Culturale unico, con la possibilità di rivisitazione delle corse degli Scuolabus per capire come far arrivare tutti i ragazzi sulla Rupe affinchè tutti siano nelle condizioni di poter usufruire della Biblioteca. I costi di gestione di entrambe le realtà potevano essere ottimizzati senza impatti sui servizi.

Vi riporto alcuni punti della lettera che è nelle mani del Sindaco:
"...Non è tagliando tutto che si risolvono i problemi di questa città, come più volte ho provato a dire il risanamento del bilancio ed il rinnovamento passano attraverso un impegno graduale che forse si poteva ottenere alla fine di questo tuo mandato. Qui non siamo in paesi dell'America Latina dove, purtroppo, i colpi di Stato sono all'ordine del giorno; qui siamo ad Orvieto - Ombelico del Mondo - piccola cittadina dove l'assistenzialismo era il pane quotidiano legato alla politica del consenso. Il ruolo di un Amministratore si evidenza nelle scelte per il bene della collettività amministrando, cioè gestendo la cosa pubblica. Quando si vuole azzerare tutto bisogna tener conto che il prezzo non lo pagherà mai chi ha mal governato ma tutta quella collettività che ne ha beneficiato e che vorrebbe ancora continuare a beneficiarne, dalle donne e gli uomini che lavorano ai bambini e i ragazzi. Aumenti e tagli con una città che è sporca, piena di buche con l'erba alta che ne fa da padrona.

Non ho preconcetti, né mi sopravvaluto; molto probabilmente il mio operato non piace e non è in linea. La giunta e' divisa da sempre e certamente non per mie responsabilita', comunque non accetto di operare come se l'amministrazione fosse commissariata senza nemmeno poter disporre dei poteri straordinari che un commissario puo' usare per mitigare gli effetti sul sociale, pertanto lascio la politica a chi è più navigato di me, a chi sono "quarant'anni che la fa".

Guardando alle tue linee programmatiche, votate all'unanimità dal Consiglio Comunale, mi sembra di averle portate avanti alla lettera.

Desidero ringraziare tutti i Dirigenti in particolare l'Ing. Mazzi e il Dott. Carpinelli vero supporto e competenza di questa Amministrazione, con loro ho potuto affrontare e risolvere tanti problemi. Per quanto mi riguarda tutta la macchina amministrativa ha risposto con competenza e professionalità a concreto supporto della tua sindacatura."

Mi dispiace molto e il mio pensiero oggi è vicino a tutti quei ragazzi che mi hanno seguita e che al momento si adoperano in progetti, molteplici, che abbiamo messo in campo sia come Centro Studi Rodari sia come Centro di Aggregazione Giovanile. Sono davvero molto orgogliosa di questi giovani che hanno bisogno di essere apprezzati, stimolati a ricercare una identità nella nostra città. I risultati sono evidenti: se guardo alla scuola di Piazza Marconi vedo giovani che si occupano di studenti più piccoli che aspettavano in mezzo alla strada l'arrivo dello scuolabus di Porano, giovani che aiutano studenti più piccoli a fare i compiti il pomeriggio presso la sede del Mr. Tamburino, vedo giovani appartenenti a tutti gli orientamenti politici che si confrontano presso il Mr. Tamburino. Vedo giovani che si sono adoperati con la Caritas nell'opera di supporto ai paesi abbruzzesi colpiti dal terremoto. E tante altre attività e progetti. Spero che continuino così come hanno iniziato. Un doveroso ringraziamento alla Cassa di Risparmio di Orvieto, al Crediumbira di Orvieto, alle aziende e ai privati che hanno creduto nel mio lavoro e che mi hanno consentito anche con piccoli contributi e sponsorizzazioni di dare concretezza alle iniziative dei giovani.

Cristina Calcagni"

 

"Un grande dispiacere": il sindaco Antonio Concina commenta così le dimissioni dell'assessore Cristina Calcagni

Commenta su Facebook

Accadeva il 12 dicembre

"Un Natale con i fantasmi" al Piccolo Teatro Cavour

Torna la Maratona Telethon, per sostenere la lotta alle malattie genetiche

Diciottesima edizione per "Porano nel Presepe"

Dedicata ai più piccoli l'edizione invernale della Festa dello Sport

Dopo di Noi, 2 milioni di euro per interventi e servizi per l'assistenza

Salci continua e continuerà a vivere sui social

"Incontri Natalizi 2017". Mostra d'arte e solidarietà al Museo Diocesano

Liste d'attesa e problemi a non finire. Pci: "Delusi dall'atteggiamento della politica"

Lavori straordinari alla rete idrica, possibili disservizi ad Orvieto Scalo

Piano Neve per la Stagione invernale 2017-2018. Consigli utili ai cittadini

"Minori stranieri non accompagnati, risorsa per la riqualificazione dei centri storici"

Gabriele Cirilli fa tappa al Teatro Boni con "#TaleEQualeAMe...Again"

Impianto a biomasse, i motivi del ricorso al Tar al centro di un incontro

La Zambelli Orvieto raccoglie le energie per ospitare Ravenna

"Il borgo si illumina", un percorso di presepi artistici nel centro storico

In provincia di Terni immigrazione stabile negli ultimi anni, freno allo spopolamento

Beni storico-religiosi, il Comune illustra al vescovo le priorità nel recupero

Karate, Coppa Nazionale Confederata. Il risultato del lavoro congiunto di Fik e Fiam

Dalla TeMa, l'invito a diventare soci per sostenere la cultura

La Azzurra ci crede, la partita è sua

Auto si ribalta lungo la Strada della Stazione a causa della pioggia

L'adesione del Polo Museale dell'Umbria al convegno

Dialogo in qualche Paradiso

"Frantoi Aperti in Umbria", in archivio l'edizione del ventennale

I "Pescatori notturni" di Romeo Mancini a Palazzo della Penna per "Le ragioni dell'arte"

Sesta edizione, nuovo percorso per "Montalto di Castro accoglie il Bambino Gesù"

Il Mise riconosce Viterbo "città di antica ed affermata produzione ceramica"

"Concerto di Natale" nel Castello Boncompagni Ludovisi di Trevinano

Proiezione di "S is for Stanley" alla presenza del regista Alex Infascelli

Scaricabile "Pieve FilRouge", l'App turistica per scoprire il patrimonio culturale

Sandro Baldoni presenta il film "La botta grossa. Storie da dentro il terremoto"

"Un balcone sul Lago di Corbara". Tra Salviano e Scoppieto, con sosta all'Ovo Pinto

Furti, spaccate e falsi incidenti: il lato "oscuro" del Natale

I vicoli diventano toilette per cani, scoppia la protesta

A Spagliagrano ritiro mensile del clero della Diocesi di Orvieto-Todi

L'Orvietana rallenta, a Giove è pareggio

Grande accoglienzaa Giove, il volto migliore del calcio

Una Vetrya incerottata spreca nell’ultimo quarto

Griffe false, finanza sequestra 6000 capi nell'orvietano

Week end di normale “pazzia” futsalistica per l’Orvieto Fc

Acqua e rifiuti, le scuole visitano gli impianti della provincia

"D'oro e d'argento", rassegna corale di beneficenza al Teatro Boni

Investimento territoriale integrato, ora si passa alla fase operativa

Inaugurati i lavori di Rotecastello, migliorata l'accessibilità al borgo

Semmai un giglio

La Zambelli Orvieto corre forte e semina il San Lazzaro

Orvieto Cittaslow come esempio di turismo culturale a Berlino

Il "frottolo" fiorentino, ovvero: "Chi è causa dei suoi mali..."!

Marta

Parco Nazionale dei Monti Sibillini: rischi lungo i sentieri dopo il sisma, ma non in tutti

Flavio dei miracoli

Risate&Risotti compie dieci anni, in viaggio tra buona cucina e divertimento

La piazza della fontana nascosta

Tradimenti

Cinquanta presepi, mercatini e Babbi Natale in Harley Davidson per le feste

In distribuzione le tessere per i parcheggi gratuiti

Attivata la rete Wi-Fi gratuita in tutto il centro storico

Il Corporale di Orvieto in onda su Rai2 per "Voyager, ai confini della conoscenza"

Controlli intensificati per il Ponte dell'Immacolata, ecco gli esiti

"The Bus Driver is Drunk". Musica live in Piazza della Repubblica

A Castel Viscardo e nelle frazioni si accende il Natale, nel segno della solidarietà

"19 note per un sorriso". Beneficenza insieme a Massimiliano Varrese

Rapina lampo al Monte dei Paschi di Siena, in manette il ladro

Germani rimodula la squadra e va avanti

Senso unico in Via degli Ulivi per lavori urgenti di manutenzione straordinaria della rete idrica

Celebrazioni liturgiche del Natale, tutti gli appuntamenti in Duomo

Selargius spaventa la Azzurra Ceprini

"Un dono per un dono". Mercatino della Croce Rossa in Piazza Gualterio