politica

Protocollo d'intesa Orvieto-Roma: i termini dell'accordo

venerdì 23 luglio 2010

Il Protocollo è basato sull'art. 15 della Legge 241/1990 che prevede la possibilità per le Pubbliche Amministrazioni di concludere tra loro accordi per disciplinare lo svolgimento in collaborazione di attività di interesse comune e sull'art. 8 del decreto del Presidente della Repubblica 20 aprile 1994 n. 367, inerente le modalità di realizzazione di programmi comuni fra più amministrazioni.
Attraverso questo atto, tra le due città viene avviato un rapporto di collaborazione per sviluppare azioni collegate e destinate a tutelare, promuovere e valorizzare il patrimonio storico, artistico e culturale del Comune di Orvieto nonché per trovare soluzioni su tematiche di carattere comune ad entrambe le Amministrazioni.

______________________________________________________________

Protocollo d'Intesa fra i Comuni di Orvieto e Roma
Art.1
(Finalità ed obiettivi)
1.Con il presente protocollo d'intesa, il Comune di Roma ed il Comune di Orvieto intendono avviare e valorizzare un rapporto di collaborazione, per sviluppare azioni sinergiche destinate a:
a tutelare, valorizzare e promuovere reciprocamente il patrimonio storico, artistico e culturale delle due Città;
ad individuare soluzioni qualificanti su tematiche interconnesse o di carattere comune;

2.Nell'ambito delle iniziative volte al raggiungimento degli obiettivi sopra indicati, il Comune di Roma si impegna a:
svolgere azioni di promozione della città di Orvieto in tutti i suoi aspetti: artistico, storico culturale, paesaggistico-ambientale, artigianale;
sostenere azioni di supporto volte al miglioramento dell'offerta turistica del Comune di Orvieto;
svolgere azioni di comunicazione necessarie a veicolare la conoscenza e la specificità del territorio orvietano;
realizzare eventi e manifestazioni che uniscano simbolicamente gli aspetti tipici della tradizione orvietana con quella romana;

3.Le Parti, congiuntamente, si impegnano a:
ideare ed elaborare progetti per favorire un'azione di decentramento dei enti pubblici e privati presenti a Roma che possano trovare ad Orvieto più idonea ubicazione;
favorire, in funzione di quanto sopra e dopo un preventivo progetto di miglioramento delle infrastrutture e dei servizi sociali e di trasporto, l'insediamento abitativo nel centro storico di Orvieto e delle frazioni;
individuare in funzione di quanto sopra , le più idonee soluzioni per un trasporto pubblico sostenibile, che, d'intesa con le Regioni Umbria e Lazio, favorisca il migliore collegamento con le città di Orvieto e Roma.

Le Parti, congiuntamente, si impegnano altresì a:
organizzare ad Orvieto festival musicali e di approfondimento, riconoscendo la Città di Orvieto quale sede idonea per iniziative di questo tipo.

Art.2
(Attuazione)
1.Le parti mettono a disposizione le competenze delle strutture di cui si avvalgono per l'attuazione del presente protocollo d'intesa.

2.Al fine di garantire l'attuazione degli obiettivi previsti nel presente protocollo, è istituito un Comitato di Coordinamento Generale, composto di quattro membri, scelti tra persone di comprovate esperienze e competenze atte ad assicurare il raggiungimento delle finalità del protocollo stesso, due nominati dal Sindaco di Roma e due dal Consiglio Comunale di Orvieto.

3.Il Comitato di Coordinamento Generale avrà i seguenti compiti:
Ideazione e pianificazione delle iniziative;
Definizione delle modalità operative per la realizzazione degli interventi programmati;
Individuazione delle eventuali criticità e proposizione delle possibili soluzioni operative;
Monitoraggio e verifica dei risultati;
Individuazione di ulteriori ambiti di interventi collaborativi.
Il Comitato si impegna a sottoporre, rispettivamente, al Sindaco del Comune di Roma ed al Consiglio Comunale di Orvieto le linee guida dei compiti sopra indicati in un tempo congruo e comunque non superiore a tre mesi.

4.Ciascuna Parte, in relazione alle attività del suddetto comitato, sosterrà i costi di propria competenza.
Art.3
(Comunicazione e promozione)
1.Le Parti daranno ampia pubblicità alle iniziative che verranno adottate e a tal fine svilupperanno apposite azioni di comunicazione e promozione.

Art.4
(Durata)
1.Il presente protocollo ha durata di 3 anni a decorrere dalla data della sua sottoscrizione. Le Parti si riservano la facoltà di rinnovo.

2.Su richiesta delle parti potrà essere effettuata una rimodulazione del presente protocollo.

Orvieto, 23.07.2010

 


Questa notizia è correlata a:

Siglato il Protocollo con Roma. Obiettivo: Orvieto parte della "Great Rome"

Commenta su Facebook

Accadeva il 25 marzo

Semaforo mobile blocca il traffico sul Ponte dell'adunata

Comprensorio e Intercomunale del Pd pronti per le Regionali, ampio consenso su Galanello

Coppia di Ficulle vittima della truffa della casa di legno, i carabinieri denunciano due messinesi

La Conferenza permanente delle Donne Democratiche di Orvieto elegge portavoce Alice Leonardi

Il clero della diocesi di Orvieto-Todi in ritiro spirituale a Spagliagrano

Zambelli Orvieto: sarà una Coppa Italia di grande attrattiva

Un logo per Civita di Bagnoregio. Via al concorso di idee per realizzarlo

Polemica rientrata, la sala piccoli interventi dell'ospedale è operativa

Le iniziative a cura del Centro di Documentazione Popolare di Orvieto

Il Lions Club vicino al Gruppo Fai di Orvieto per le Giornate di Primavera

Rupe di Sugano. Entro fine estate, via agli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico

Nuova data per la tappa di Orvieto del tour "In strada con sicurezza"

Sacripanti (FdI-An): "Affidare quanto prima il Centro Congressi a soggetti esterni competenti"

Royale Confrerie Prestige des Sacres. Serata di beneficenza per sostenere la lotta contro il cancro

Sul palco di "Amateatro" è la volta di "Come d'Autunno"

La Farsiccia di Archeofood pronta a conquistare il San Giovanni di Orvieto

A Camorena le celebrazioni in ricordo del sacrificio dei Sette Martiri orvietani

"SNS Meeting" al Palazzo dei Congressi. Attività svolta e programmi di gestione e di sviluppo

Verso la candidatura del merletto italiano come patrimonio immateriale dell'Unesco

Cerimonia delle Candele e due nuovi ingressi per la Fidapa di Orvieto

Centrale a biomasse. Ancora un contributo per capire meglio

Perché aderire all’associazione Libera. Anche in Umbria occorre impegnarsi contro le mafie

Buoni frutti dall'impegno politico di Emily Umbria: molte le socie elette. Nell'immediato un'iniziativa politica il 7 aprile e la piena attuazione sul lavoro dei diritti per le pari opportunità

Settimana della Cultura: '...che il buon Dio ci faccia ritornare a casa sani e salvi e vincitori'. Lettere e cartoline di soldati della I guerra mondiale. All'Archivio di stato di Orvieto fino al 30 aprile

Settimana della Cultura: 25-31 marzo 2008. Domenica 30 Marzo visite guidate presso i tre Antiquarium Comunali di Baschi, Lugnano in Teverina e Tenaglie

Un voto a sinistra per una scelta di parte. Mercoledì 26 marzo incontro-dibattito con il candidato al Senato Giuseppe Ricci: ore 21 a Palazzo dei Sette

La valorizzazione della Tuscia passa per il Casello autostradale Nord. Soddisfazione di Assocommercio per il comune impegno dei Comitati dell'aeroporto di Viterbo e del Casello Nord

La Nuova Biblioteca Luigi Fumi si arricchisce della donazione Giuseppe Gadda Conti

Il Dottor Terrezza confermato direttore sanitario alla Divina Provvidenza di Ficulle. 600 firme a suo sostegno

Protestano i lavoratori dell'autogrill di Fabro chiuso per inagibilità. Summit in Prefettura per trovare una celere soluzione

Confagricoltura Orvieto chiede coinvolgimento e trasparenza sulla centrale a biomassa

Giovedì 27 marzo a Orvieto incontro alle 21 con Giampiero Bocci e Carlo Emanuele Trappolino. Altri incontri a Viceno, Castelgiorgio, Porano