politica

Sindaco Manager e UDC Sibilla

mercoledì 17 febbraio 2010
di Massimo Gnagnarini

L'UDC esprime soddisfazione per l'esito del consiglio comunale dello scorso 15 febbraio nel quale si sono finalmente realizzate, con l'approvazione del protocollo Progetto Orvieto per il Futuro, le condizioni per tentare il salvataggio di Orvieto.
La nuova cornice politico-istituzionale in cui si vengono a collocare oggi il confronto e le dure scelte da compiere è un risultato eccezionale merito di tutti o quasi, ma soprattutto del Sindaco per il ruolo svolto attraverso una capacità di mediazione e di ascolto, già dimostrata in carriera, ma che l'uomo ha saputo esercitare con quel di più necessario per muoversi in uno spazio, quello politico, le cui insidie sono spesso maggiori (ma non sempre) di quelle che si possono incontrare in azienda. Per questo da oggi dovremo parlare di Toni Concina non più come "Un manager per Sindaco", ma come di " UN SINDACO MANAGER".

Naturalmente la soluzione dei problemi relativi al riequilibrio del bilancio del comune di Orvieto deve ancora essere costruita nel dettaglio ma appare ora ragionevolmente possibile e l'UDC nel merito si è già espressa con un'ipotesi di interventi già presentata alla stampa lo scorso 17 gennaio.

Sul ruolo svolto dall'UDC in questa nuova stagione politica cittadina ci piace riproporre qui un articolo, pubblicato sia sui giornali on-line cittadini sia in cronaca da quelli stampati, risalente al 17 settembre 2009 nel quale, non certo per pura coincidenza ma forse per lungimirante e incisiva azione politica, già cinque mesi fa, dicevamo:

"L'UDC propone un patto tra i partiti a Orvieto"

di Massimo Gnagnarini - 17 settembre 2009

Bilancio collassato e Sindaco senza maggioranza: prepariamoci a consegnare la città a un commissario straordinario. E' un bene o è un male per Orvieto? Dipende! Se le cose continuano così è senz'altro un bene se, invece, la politica a Orvieto fosse capace di uno scatto di reni, di un risveglio di orgoglio allora sarebbe un male, una occasione persa.

Noi, infatti, siamo convinti che nessun Commissario potrebbe fare meglio o di più di quanto una intera classe politica cittadina sarebbe in grado di realizzare, abbattendo gli schemi convenzionali, per risolvere l'emergenza e riprogettare il futuro della città. Quello che l'UDC propone alle altre forze politiche orvietane è un " patto di legislatura" basato su tre punti fondamentali:

1) Riequilibrio del deficit del bilancio comunale a partire dalla certificazione della sua reale entità che noi abbiamo già da mesi stimato in 10 ML di euro di cui 4 Ml per la spesa corrente e altri 6 Ml di spesa straordinaria. Non è più tollerabile che su queste cifre possano ancora ingenerarsi dubbi o interpretazioni di parte vuoi per minimizzare gli errori del passato oppure, oggi, per schivare una proclamazione di dissesto finanziario in assenza di misure efficaci per evitarlo. E' necessario prendere decisioni impopolari che si riverbereranno sui servizi e sulla qualità della vita degli orvietani almeno per i prossimi 3-5 anni. Queste decisioni potranno essere accettate dai cittadini a due condizioni. La prima è che i primi tagli da effettuare siano inerenti alle spese di funzionamento del comune e degli enti che intorno ad esso ruotano, la seconda è che siano tutte le forze politiche a deciderle e a sostenerne l'impopolarità.

2) Individuazione condivisa tra tutte le forze politiche dei criteri tecnici e politici per la nomina dei rappresentanti negli enti pubblici e di scopo controllati dal comune. Si dovrà tener conto sia per i compensi che per i contributi sia per la programmazione delle attività della particolare e grave congiuntura in cui versa il Comune.

3) Un nuovo "Progetto Orvieto" per Orvieto. Fedeli al pensiero che da ogni crisi nascano opportunità nuove e idee fondamentali, un'intesa sul futuro della città avrebbe lo straordinario effetto, oltre di perseguire lo sviluppo auspicato, anche quello, per molti, di ritrovare le ragioni autentiche del proprio impegno politico.

Il Sindaco Concina con la sua Giunta e altri Consiglieri di tutti i gruppi politici stanno lavorando su alcuni di questi argomenti, tuttavia a nessuno può sfuggire che tutto ciò si svolga in assenza di un quadro politico stabilizzato dove, anzi, prendono sempre più forma e sostanza veti incrociati, atteggiamenti personalistici e disaggreganti dettati dai meri calcoli della lotta politica sia quella svolta tra i partiti sia quella dentro ai partiti. In questo modo ogni sforzo e buona intenzione restano vani e improbabili spalancando porte e portoni a possibili cosiddetti inciuci di piccolo cabotaggio che non servono ad affrontare la realtà e a risolvere le questioni.

Si deve dare atto al Sindaco, e naturalmente a tutta la compagine politica che lo sostiene, della pazienza e della genuina passione verso la città che hanno impedito, finora, la decisione di portare, per così dire, i libri in tribunale - sciogliere il Consiglio - tornare al voto per chiedere (e probabilmente riottenere pensiamo noi) la rielezione a Sindaco insieme a una larga maggioranza a sostegno. Così come si deve dare atto al PD, che fino a pochi mesi fa è stato unico e incontrastato soggetto di governo della città, del ruolo e della forza rappresentativa che pur in una delicata fase di difficoltà interna ha saputo mantenere e che è in grado di esercitare in termini di contributo programmatico e di governo.
In quanto a noi dell' UDC, siamo ben consapevoli della nostra pur modesta rappresentanza numerica in Consiglio comunale, ma siamo anche consapevoli di una antica storia di cultura di governo che ci appartiene e che pensiamo utile tradurre in questa iniziativa politica che collochiamo nella peculiarità della situazione orvietana.

Con questo spirito e per le ragioni sopradette ci apprestiamo nei prossimi giorni a incontrare il Sindaco e i responsabili di tutti i partiti confidando di raccoglierne la disponibilità e il consenso per verificare le condizioni per il successo della nostra iniziativa.


Questa notizia è correlata a:

Progetto "Orvieto nel Futuro". Le reazioni politiche dopo il Consiglio del 15 febbraio 2010

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 marzo

Zambelli Orvieto sempre più apprezzata, lo dice Martina Sabbatini

Attentati a Bruxelles, bandiere a mezz'asta e un invito a reagire con determinazione

La mostra-mercato di prodotti agroalimentari e artigianali di Città della Pieve compie vent'anni

Materiale per la biblioteca dalla raccolta degli oli esausti di origine vegetale

Il Coordinamento dei ristoratori orvietani dice no a Orvieto pattumiera dell'Umbria

L'Archivio di Stato lascia Piazza Duomo e trasloca nell'ex tribunale

Audizione con i vertici di Cosp per analizzare i primi risultati della differenziata

Bocciata la mozione sulla discarica, in aula scoppia il caos

Dal dibattito tutti contro l'inefficienza della raccolta differenziata nel ternano

Sì alla risoluzione geotermia, sull'Alfina si può sperare in un futuro senza speculazioni

Il messaggio del vescovo Tuzia in occasione della Pasqua: "Vigilate e pregate"

Gnagnarini replica alla minoranza: "Picconati tasse e deficit comunale"

"La Pasqua tra sacro e profano". Concerto con gli allievi del maestro Davide Rocca

Nuovo orario e una ricorrenza particolare per il Museo Etrusco "Claudio Faina"

Discarica, De Sio (FdI-An) attacca l'esecutivo: "La Regione ha la memoria corta"

Materazzo Vs Tatta, la sfida tra Comunista e Democristiano. Arbitra Conticelli

Protesta in Regione contro l'ampliamento della discarica: le immagini

Lo strano caso dei lavori sul torrente Carcaione. Italia Nostra: "Nessuna partecipazione"

A proposito di ambiente, le priorità dei Giovani democratici: "Cosa serve all'Orvietano"

Hosteria di Villalba, uno sviluppo "Coeso" per la valorizzazione delle aree montane

Fiorini e Mancini (Lega Nord): "Il Pd trasforma Orvieto in pattumiera dell'Umbria"

Dopo il documento, i venti sindaci dell'Area Interna icontreranno la Marini

Corso di lingua italiana per stranieri e laboratorio di disegno per studenti

Nel pomeriggio di Pasqua alla Chiesa dei Servi torna la messa in latino

Processioni e rievocazioni storiche della Passione in tutto l'Orvietano

In corso la campagna di tesseramento 2016 dell'associazione "Lea Pacini"

Fascino e suggestione a Palazzo Orca, con i "Quadri Viventi" del Terziere Borgo Dentro

La rievocazione della Passione nei borghi della Tuscia viterbese

"Orvieto per tutti" svela il logo. Ad aprile la presentazione ufficiale

Successo per la mostra "Omaggio a Francesco" e il libro "Dialoghi nell'Immenso"

"The art of the brick". I mattoncini Lego vanno in mostra e diventano opera

"Blowing Art. Se a Orvieto ci fosse il mare…". In mostra, le visioni di Carlo Rognoni

Rifondazione Comunista propone un percorso comune a sinistra del PD

In tilt da tre giorni le linee telefoniche di Ospedaletto. Protestano gli abitanti isolati anche dalla neve

38 mila euro di contributi per lo spettacolo dalla Provincia. Lo annuncia l'assessore alla cultura Sganappa

Conviviale d'eccezione del Rotary Orvieto: ospite d'onore la dott.ssa Rita Valecchi con un'interessante relazione sul futuro dell'Ospedale di Orvieto

La relazione della dott.ssa Valecchi: 'Ospedale di Orvieto: Innovazione e progettualità'

La Filarmonica Mancinelli inaugura a Montefiascone 'Primavera in Etruria'. Solista al pianoforte il maestro Riccardo Cambri

Accessibile al pubblico il Fondo bibliotecario Renato Bonelli. Domenica 25 marzo l'inaugurazione

Mondovino: quando il tempo premia l'Orvieto. A Roma Palazzone in verticale: 15 anni di Campo del Guardiano

Non si placano gli animi sulla delibera della Corte dei conti. AN e Altra Città chiedono un Consiglio Comunale in seduta segreta per discutere il comportamento del Presidente

Una giornata di studi dedicata alle novità della legge Finanziaria. Seminario di studi della Presidenza del Consiglio di Orvieto e della Fondazione PROMO P.A.

Scontro a sinistra sulla ripubblicizzazione dell'acqua. Un polemico intervento del consigliere Imbastoni: 'Battaglia per l’acqua pubblica: basta con i verniciatori'

La lettera del Comitato Promotore Regionale Umbro per la ripubblicizzazione dell'acqua agli eletti dell'Umbria

'Un dibattito serrato ma franco' tiene impegnata la direzione DS al completo fino alle due di notte

Meteo

giovedì 23 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 13.7ºC 79% buona direzione vento
15:00 17.6ºC 59% buona direzione vento
21:00 9.4ºC 95% buona direzione vento
venerdì 24 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 15.3ºC 71% buona direzione vento
15:00 19.9ºC 45% buona direzione vento
21:00 11.1ºC 80% buona direzione vento
sabato 25 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 17.6ºC 59% buona direzione vento
15:00 19.4ºC 43% buona direzione vento
21:00 10.9ºC 91% buona direzione vento
domenica 26 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 12.2ºC 68% buona direzione vento
15:00 14.9ºC 41% buona direzione vento
21:00 6.9ºC 81% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni