politica

Progetto Orvieto nel Futuro

martedì 16 febbraio 2010

1.OBIETTIVO.
Il risanamento dei conti del Comune di Orvieto da raggiungere in tre anni, attraverso un piano pluriennale, laddove l'approvazione del bilancio preventivo 2010 rappresenta il primo passo dell'accordo più ampio su un piano di interventi a medio-lungo termine, che permetta di riportare in equilibrio stabile le entrate e le uscite nonchè ridurre il debito ad un importo compatibile con la capacità di effettuare il servizio del debito.

2.Condivisione DElla situazione attuale.
Allo scopo di cui sub 1., le forze politiche che fanno parte del Consiglio comunale della Città di Orvieto che sottoscrivono questo atto hanno condiviso la esigenza di una serie di interventi che permettano in un arco di 3 anni, nell'ambito di un piano poliennale, e con interventi atti a modificare in modo sostanziale lo stato dei conti del Comune attraverso il cambiamento delle modalità di funzionamento della macchina comunale e dei servizi erogati dall'amministrazione pubblica.

3.Accordo.
La conferenza dei capigruppo si è dichiarata d'accordo sul raggiungimento degli obiettivi e delle finalità illustrate ai due precedenti punti ed ha deliberato le modalità di collaborazione come sotto indicate.

4.Calendario.
Tempi di attuazione del progetto :
i.E' stato concordato che il progetto si articolerà in un piano pluriennale, e in interventi mirati da realizzare nell'arco del primo triennio di piano, di cui il bilancio preventivo 2010 rappresenterà il primo momento di verifica. Tale piano dovrà esaminare e riprogettare tutte le attività del Comune di Orvieto con la finalità di individuare le modalità per rimettere e mantenere in equilibrio le entrate e le uscite.
ii.Nell'ambito dell'accordo è stato previsto che la Giunta presenterà al Gruppo di lavoro misto un documento previsionale e preliminare del bilancio 2010 entro il 3 marzo al fine di consentire il rinvio della presentazione del bilancio preventivo 2010 alla data ultima possibile secondo la attuale normativa (entro fine aprile ) e l' avvio di conseguenza dell'esercizio provvisorio, ferma restando l'esigenza sin da subito di impostare le spese dell'anno per tenere conto anche dei limiti di spesa derivanti dalla uscita dal patto di stabilità.
iii.Con le premesse di cui ai due precedenti commi, a seguito dell'approvazione del bilancio preventivo 2010, il progetto pluriennale si porrà l'obiettivo di riportare i conti in equilibrio in un arco di tre anni e di porre le basi per il mantenimento di questo equilibrio malgrado l'obiettivo di ridurre gradualmente nel tempo imposte e tariffe a carico della cittadinanza.
iv.Verrà effettuata una revisione semestrale dello stato dell'arte della attuazione del progetto per la ridefinizione e la taratura degli interventi al fine del raggiungimento dell'obiettivo finale.

5.Modalità di attuazione del progetto Orvieto:
E' stato concordato che il progetto venga gestito dalla Giunta con la collaborazione di due Gruppi di lavoro, il primo di indirizzo politico, a cui parteciperanno tutte le forze politiche che fanno parte del Consiglio Comunale di Orvieto e che firmano il seguente accordo, e il secondo di natura tecnica per la redazione del piano:
i.Il Gruppo di lavoro misto di natura politica sarà responsabile politicamente della redazione e della attuazione del progetto ed avrà il compito di definire e concordare la natura e le caratteristiche degli interventi da adottare ai fini della redazione del piano.
ii.Il Gruppo di lavoro misto di natura politica è:
presieduto dal Sindaco, coadiuvato dall'Assessore al Programma ed è composto da:
2 Assessori scelti dal Sindaco (Assessore alle Attività produttive e allo Sviluppo economico e Assessore al Bilancio e alle Partecipazioni) .
Tutti i capigruppo presenti in Consiglio Comunale.
Il Presidente del Consiglio Comunale potrà partecipare alle riunioni quando lo riterrà opportuno con parere consultivo.
iii.Il Gruppo di lavoro misto nominerà un segretario, anche al di fuori dei propri membri, per la redazione di sintetici verbali delle riunioni.
iv.Le riunioni si terranno orientativamente almeno ogni 15 giorni.
v.Le riunioni sono convocate dal Sindaco ,o da chi ne fa le veci , con preavviso di tre giorni , salvo il caso di urgenza , che permette di convocare le riunioni anche con un preavviso.
vi.Le riunioni del Gruppo di lavoro misto sono aperte solo ai membri del Gruppo stesso. Un membro che non dovesse essere in condizione di partecipare può farsi sostituire da altro Consigliere Comunale , al quale verranno attribuiti tutti i poteri per partecipare alla riunione e dando per rato e valido il suo operato fin da ora. Il membro che dovrà farsi sostituire dovrà informare tempestivamente il Sindaco.
vii. Gli argomenti trattati e la discussione sugli stessi risulterà dai verbali sintetici redatti dal Segretario d'intesa con il Sindaco. La responsabilità della redazione dei verbali sarà del Sindaco e del Segretario. I verbali verranno conservati agli atti del Comune.
viii.Una volta redatto il Piano triennale , lo stesso verrà presentato alla Giunta e al Consiglio Comunale per le approvazioni previste dalla normativa e dal Regolamento del Comune. Da quel momento il Gruppo di lavoro misto si riunirà almeno ogni tre mesi per la verifica dello stato di avanzamento della attuazione del piano.
ix.Il Sindaco e l'Assessore al Bilancio saranno responsabili del collegamento tra il Gruppo di lavoro misto e il Gruppo di lavoro tecnico. In particolare, l'Assessore al Bilancio si farà carico di trasmettere al Gruppo di lavoro tecnico gli indirizzi emersi dal Gruppo di lavoro misto e di riportare in Giunta e al Gruppo di lavoro misto il risultato del lavoro del Gruppo di lavoro tecnico.
x.Alle riunioni del Gruppo di lavoro misto potranno essere di volta invitati a partecipare Consiglieri Comunali, Dirigenti e Funzionari del Comune nonché esperti utili alla trattazione degli argomenti posti all'ordine del giorno, con l'approvazione del Sindaco.

xi.Il Gruppo di lavoro tecnico sarà responsabile della redazione del piano sulla base delle indicazioni fornite dal Gruppo di lavoro misto per il tramite del Sindaco e dell'Assessore al Bilancio nonché della attuazione di tutte le azioni necessarie alla realizzazione di quanto previsto nel Piano approvato dalla Giunta e dal Consiglio Comunale per l' attuazione del Progetto Orvieto nel futuro.
xii.Il Gruppo di lavoro tecnico sarà composto da cinque membri :
il Segretario generale;
il Vice Segretario generale;
il Dirigente capo del Settore Ragioneria , Cassa e Tributi;
2 tecnici esterni di nomina politica, su indicazione dei Capigruppo di maggioranza e di minoranza.
Responsabile del gruppo di lavoro sarà il Segretario Generale.
xiii.Il Gruppo di lavoro tecnico potrà avvalersi di qualunque Dirigente e Funzionario del Comune per la ricerca di dati e informazioni nonché per l'elaborazione del Piano triennale. Le richieste del Gruppo di lavoro tecnico avranno per tutti i Dirigenti e Funzionari del Comune carattere di assoluta priorità.
xiv.Il Gruppo di lavoro tecnico si riunirà tutte le volte che il Segretario generale , o chi ne fa le veci, riterrà opportuno. Le riunioni sono convocate senza particolari formalità e non richiedono la redazione di un verbale.
xv.Il Gruppo di lavoro tecnico riferirà settimanalmente all'Assessore al Bilancio sullo stato di avanzamento dei lavori e consegnerà l'elaborazione prodotta durante la settimana.
xvi.Il Gruppo di lavoro tecnico rimarrà in carica sino alla data di approvazione del bilancio consuntivo 2012 del Comune di Orvieto , salvo diversa decisione della Conferenza dei capigruppo o della Giunta.


6.Comunicazione alla cittadinanza e alle parti sociali.
Il Sindaco e Il Presidente del Consiglio comunale, unitamente ai membri del Gruppo di lavoro misto, hanno l'incarico di comunicare l'avvio del Progetto Orvieto nel futuro alle forze politiche cittadine , alle rappresentanze sindacali , alle categorie ed associazioni economiche, ai Consigli di Zona, alla Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, alla Curia e a tutti gli altri rappresentanti di entità significative della città , di sentirne il parere e le indicazioni e di riportarle al Gruppo di lavoro misto.
Con cadenza semestrale Il Sindaco e il Presidente del Consiglio Comunale, unitamente ai membri del Gruppo di lavoro misto, riferiranno alla Cittadinanza sullo stato di avanzamento del progetto, con le modalità che di volta in volta riterranno più opportune.

7.Informazione al Consiglio Comunale sullo stato di avanzamento del progetto.
Il Sindaco trimestralmente riferirà al Consiglio Comunale sullo stato di avanzamento del Progetto.

8.Informazioni alla Giunta.
Il Sindaco e l'Assessore al Bilancio, di concerto con l'Assessore alle Attività produttive riferiranno alla Giunta sullo stato di avanzamento del Progetto.

9.Calendario di lavoro :
Tenuto conto dell'urgenza di avviare il lavoro e di formulare il piano triennale, le scadenze di seguito indicate vanno intese come inderogabili, salvo proroga definita di comune accordo dal Gruppo di lavoro misto:
i.Presentazione del documento previsionale e preliminare del bilancio 2010 da parte della Giunta entro il 3 marzo.
ii.Redazione del piano generale di interventi ( Piano triennale ) per il risanamento dei conti del Comune di Orvieto: entro 31 marzo.
iii.Deposito del Bilancio previsionale 2010: entro 3 aprile.
iv.Presentazione del bilancio di previsione 2010 al Consiglio Comunale: entro 21 aprile.
v.Approvazione del bilancio di previsione 2010 da parte del Consiglio Comunale: entro 28 aprile
vi.Redazione del piano di dettaglio degli interventi da attuare: entro 30 giugno.
vii.Approvazione del piano di dettaglio degli interventi da attuare da parte di Giunta e Consiglio Comunale: entro 15 luglio.


10.Natura dell'Accordo.
L'accordo ha l'obiettivo di coinvolgere tutte le parti politiche, anche quale impegno d'onore, a farsi carico delle esigenze della città per permettere innanzitutto lo stabile raggiungimento dell'equilibrio dei conti della città di Orvieto, la riduzione del debito a livelli compatibili con la capacità di far fronte al servizio del debito e nel contempo la concertazione sui temi più importanti per lo sviluppo futuro della città.

11.Conclusione
Il presente accordo rappresenta un impegno storico, oltre che un'intesa politica per il salvataggio del Comune di Orvieto. Come tale viene accettato, su proposta del Sindaco, e viene conseguentemente sottoscritto.
I sottoscrittori si rendono garanti della coerenza delle parti politiche che rappresentano nella attuazione delle indicazioni emerse democraticamente dal Gruppo di lavoro misto e dei comportamenti in Consiglio Comunale,nel rispetto del tempo necessario ai capigruppo per una adeguata partecipazione all'interno dei rispettivi gruppi e parti politiche, per una chiara assunzione di responsabilità sugli accordi che verranno assunti.


Questa notizia è correlata a:

Tutto è bene quel che finisce bene. Il Sindaco Concina vara il Governo della Concordia

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 marzo

"Ficulle, Borgo del Belvivere". Progetto aperto, verso l'Ospitalità Diffusa

Al Mancinelli, "Ferite a Morte" di Serena Dandini. Con Lella Costa per dire "No" al femminicidio

"Le Elezioni viste della Rete", gli esiti del seminario all'Unitus

La Fit'n Dance Academy vola a Barcellona per il Campionato Mondiale di Danza

Paparelli al food show "Ciao Italia": "Grande vetrina per le produzioni umbre di qualità"

Vetrya, nuovo contratto con Vodafone Spagna per erogazione servizi mobile payment

Da Allerona Scalo, gli indirizzi pastorali del nuovo parroco

Le more

Le opere di Rita Paola in esposizione al Museo Colle del Duomo

Apertura straordinaria ed eventi in Biblioteca per la Settimana dell'Arte

"Orvieto per Tutti" sul centro storico: "Quale è il progetto?"

"Esercizio in tre atti per ritrovare le ragioni del legame tra luogo e comunità"

Pantano

Al Museo Civico di Zoologia presentazione del libro "Il mio primo grande libro sugli pterosauri"

Nuova seduta per il Consiglio Provinciale. L'ordine del giorno

Torna "Storie Sottobanco", i giovani studenti umbri diventano scrittori e si mettono in gioco

Alluvione, sei anni dopo. Il Comitato 12 Novembre 2012 sollecita interventi

Nessun dietro front su Piazza del Popolo. Aperto il confronto anche sul commercio

Inizia dal Porto Romano di Pagliano, la sensibilizzazione sull'Art Bonus

La soprintendente Margherita Eichberg in visita al Parco di Vulci

"Maremma d'aMare". Al via la quinta fiera delle tradizioni maremmane

L'Asd San Venanzo festeggia mezzo secolo di storia

Orvietana, Fatone spara sui "gufi"

Ingresso gratuito per tutti gli studenti per il docufilm "Pertini. Il Combattente"

A Magione si accendono i motori, driver e scuderie orvietane non stanno a guardare

"Coloriamoci di lilla". Luce accesa sui disturbi del comportamento alimentare

Brunori Sas, sold out la tappa umbra di "A Casa Tutto Bene Tour"

Michel de Montaigne per il secondo incontro dell'Osteria Philo

Alla Casa Laboratorio "Il Cerquosino", torna il progetto Erasmus Plus

Valeria Deanesi pronta al gran finale della Zambelli Orvieto

Il vescovo Benedetto Tuzia visita il Vicariato di San Terenziano

Under 20, seconda giornata del concentramento interregionale

A Villalba la “Sagra della Primavera”

Parlando di una lei

Nuovo team ufficiale Osella, a Fattorini la guida della PA30 V8 Zytek Evo

Ultimi giorni per visitare la mostra "Etruschi à la carte" e una nuova esposizione di carattere archeologico

Spacciavano droga a minorenni, in manette giovani orvietani

Quaresima: la guarigione pericolosa

Operazione Albornoz, tutti i dettagli del blitz

Lavori pubblici, quasi mille imprese iscritte nell'elenco regionale

"Slow life / Slow city. Ambiente, architettura, paesaggi del cibo: le piccole città del buon vivere come modello per le comunità urbane"

Eccidio di Camorena, corteo cittadino e presentazione del libro "Gli uomini di Mussolini"

La droga veniva nascosta nelle batterie, le foto

"Mille giorni di fallimenti politici e di arroganza". Olimpieri (IeT): "Germani alla frutta"

"Respira Parrano", Comune ed Università avviano lo studio aerobiologico dell'aria

Provincia, mobilitazione no tagli. "Niente più risorse per le strade", venerdì iniziativa per le scuole

Marcia per l'Europa, nel 60esimo anniversario dei Trattati di Roma

Bellezza ferita dal sisma, visita alle opere d'arte custodite a Santo Chiodo di Spoleto

Convenzioni tra ospedali, ad Acquapendente due medici specialisti di Orvieto

Riunito il "Tavolo Verde", dai provvedimenti post-sisma forte accelerazione pagamenti Psr

Asd Pm Pertica Orvieto: Vice Campioni Nazionali al campionato italiano a staffetta di pentathlon moderno

Settimana dell'Arte all'Istituto di Istruzione Artistica Classica e Professionale

È @governo.it, bellezza!

Al via la terza edizione del Master per gli "investigatori dell'arte"

Terza edizione per il Festival Nazionale dell'Educazione

"Fiorito è bello". Laboratorio di Primavera alla Biblioteca Ragazzi

Dio

Porano

Ampliata l'offerta di trasporto pubblico tra San Venanzo e Marsciano