politica

Un incontro per mettere a fuoco i problemi del servizio idrico. L'assessore Zazzaretta risponde al capogruppo di Orvieto Libera

giovedì 10 dicembre 2009
Un incontro per mettere a fuoco i problemi del servizio idrico. L'assessore Zazzaretta risponde al capogruppo di Orvieto Libera

Il Consiglio Comunale, nella seduta di mercoledi 9 dicembre, ha discusso, tra le altre all'ordine del giorno, della corretta gestione del Servizio Acquedotto da parte del SII sulla scorta dell'interpellanza presentata dal Capogruppo di "Orvieto Libera" Cons. Angelo Ranchino per conoscere "quali siano le iniziative che l'Assessore ai Lavori Pubblici intende porre in essere al fine di richiamare il Servizio Idrico Integrato all'adempimento degli obblighi derivanti dalla convenzione posta in essere con l'Ato e con i singoli comuni che ne fanno parte, ed i tempi di una soluzione del caso".

"Tra le sue attribuzioni, il Servizio Idrico Integrato - ha osservato Ranchino - ha la manutenzione e implementazione di tutte le infrastrutture degli impianti di captazione e abduzione dell'acqua fino ai contatori. Da specifiche segnalazioni pervenute dai cittadini che abitano nelle località Gabelletta e Ponte del Sole risulta che un ramo dell'acquedotto, lungo circa 4 km, sia stato realizzato con tubature che però sono rimaste fuori terra, in quanto il lavoro di interramento è stato sospeso dalla società esecutrice dei lavori. La conseguenza è che durante l'estate l'acqua arriva a temperatura alta, tanto da non essere spesso fruibile per gli usi domestici e che l'inverno sia freddissima. Inoltre, sembra che la tubatura venga volontariamente lasciata dalla società di gestione con numerose perdite, al fine di consentire lo scorrimento dell'acqua all'interno ed impedire che si congeli, con conseguenti sprechi di notevoli quantità di acqua che potrebbe ben essere diversamente e più proficuamente impiegata".

L'Assessore ai Lavori Pubblici, Felice Zazzaretta ha risposto che "secondo la legge Galli i comuni non possono più intervenire direttamente sull'erogazione del servizio. Ma come soci del SII possono intervenire per modificare le anomalie denunciate nell'interpellanza che sono state più volta rappresentate alla SII. In tal senso ho dato mandato al dirigente dell'Ufficio Tecnico di convocare una riunione per mettere a fuoco le principali problematicità e scongiurare sprechi idrici nonché una corretta lettura dei contatori. In questi giorni, infatti, più di un cittadino ha contestato le quantità d'acqua consumate secondo le risultanze della bolletta".


Questa notizia è correlata a:

Valorizzazione del settore Turismo. "Orvieto Libera" chiede in Consiglio quali sono le iniziative dell'Assessorato

Commenta su Facebook