politica

Riunione in Provincia con tutti i Comuni del territorio, Polli: "Gioco di squadra e concertazione per ripensare lo sviluppo"

mercoledì 18 novembre 2009

Si è svolta stamattina in sala del Consiglio provinciale la riunione convocata dal presidente della Provincia Feliciano Polli con tutti i Comuni del territorio provinciale per approfondire le linee programmatiche di raccordo fra Palazzo Bazzani e enti locali. Alla presenza di tutta la giunta, il presidente Polli ha parlato di "necessità di gioco di squadra fra Provincia, Comuni, Regione e aree limitrofe anche extraregionali per innescare virtuosi meccanismi di sviluppo concertato e partecipato.

A fronte di oggettive difficoltà finanziarie che investono tutti - ha sottolineato sempre il presidente - è necessario un ulteriore sforzo comune per ripensare il modello di sviluppo e fare della Provincia e dei territori dei protagonisti della crescita complessiva delle nostre realtà". Polli ha poi sottolineato l'importanza delle infrastrutture materiali e immateriali e dei servizi a rete. "Lo sviluppo delle vie di comunicazione è strategicamente fondamentale per garantire il raccordo fra le nostre comunità e recuperare il rapporto con l'area romana".

Su questo versante il presidente ha ricordato il piano triennale delle opere pubbliche che prevede consistenti investimenti sulla sicurezza scolastica, le strade e gli impianti sportivi. Per quanto riguarda la macchina organizzativa, il presidente ha reso noti i programmi di ammodernamento "per rafforzare - ha spiegato - la qualità dei servizi offerti e la competitività del territorio provinciale. Sotto questo profilo assume un grande valore la formazione professionale che va legata sempre più alla scuola, all'università e al mondo del lavoro. Anche il turismo - ha poi sottolineato - è un fattore centrale del programma dell'ente sul quale la Provincia punta con decisione, non trascurando nemmeno la cultura con la messa in campo di una politica attiva volta alla valorizzazione dei territori attraverso gli eventi".

L'assessore ai Piccoli Comuni Domenico Rosati ha parlato di "necessità di progettare un nuovo piano di sviluppo provinciale per ridisegnare insieme ai Comuni le linee strategiche del territorio". L'assessore alle Opere pubbliche Stefano Mocio ha illustrato la filosofia alla base del Ptcp. "E' una grande opportunità - ha affermato - per scegliere e sintetizzare un modello di sviluppo valido e condiviso da tutti". Nel corso dell'incontro il responsabile dell'ufficio di gabinetto di Palazzo Bazzani Laerte Grimani ha spiegato ai sindaci il nuovo progetto di sportello per l'Europa che verrà presentato prossimamente. Il coordinatore Anci dei Piccoli Comuni Giuseppe Chianella (sindaco di Avigliano) ha infine messo in risalto la necessità di valorizzare e salvaguardare storia, culture, ambiente e qualità sociale delle nostre realtà "puntando - ha aggiunto - su energie rinnovabili e programmi scolastici integrati con il territorio".

Commenta su Facebook