politica

La mozione Bersani Bottini sul disagio della scuola

mercoledì 21 ottobre 2009
di Coordinamento Mozione Bottini Bersani di Orvieto

I cittadini conoscono qual è la situazione reale nelle scuole? 
La mozione Bersani Bottini di fronte al forte disagio che vive oggi la scuola fa proprio l'impegno per realizzare la "Scuola della Costituzione" secondo i principi di laicità, pari dignità delle persone e uguaglianza dei diritti e delle opportunità, di pluralismo e di integrazione.
Ritiene urgente restituire ruolo sociale e professionale ai docenti; chiede l'applicazione del piano triennale delle assunzioni (150 mila docenti e 30 mila ATA), il ripristino dei posti tagliati perché una scuola di   qualità non si realizza tagliando fondi e organici e formando classi con 30 alunni, sostiene le richieste delle famiglie sul tempo scuola.
Si impegna anche nella nostra Regione a rendere effettivo il diritto all'apprendimento per tutti e per l'intero arco della vita, favorendo in modo più efficace l'intreccio tra le risorse della regione e il sistema educativo. Non è infatti sufficiente il valore che la famiglia attribuisce alla scuola, ma conta anche quello che gli assegna il territorio: orientamento, interfaccia con il mondo del lavoro, poli formativi, educazione per gli adulti coordinata con la formazione, valorizzazione e sostegno all'autonomia scolastica.
In tal senso, la mozione Bersani Bottini sta organizzando una forte campagna di sensibilizzazione in tutta la regione Umbria promuovendo, per i giorni 21, 22, 23, 24 ottobre, una forte mobilitazione pubblica.

Coordinamento Mozione Bottini Bersani di Orvieto


Questa notizia è correlata a:

Lamberto Bottini venerdì a Orvieto per chiudere la campagna elettorale di Bersani. Incontri anche ad Allerona e a Fabro

Commenta su Facebook

Accadeva il 19 gennaio