politica

L'Intercomunale del PS sulla vicenda del Crescendo: "Stop agli atteggiamenti strumentali e demagogici. Il centrodestra non può pensare di governare senza dialogo con il Centrosinistra

lunedì 14 settembre 2009

Anche il Coordinamento Intercomunale del Partito Democratico interviene sulla vicenda del rinnovo degli organismi del Crescendo che, dopo la riconferma per ora solo "tecnica" di Fausto Galanello a Presidente e il ritiro della delega al Consorzio del Sindaco di Orvieto, Antonio Concina, ha visto susseguirsi nei giorni scorsi una serie di dichiarazioni, a comunciare da quelle dei protagonisti della vicendea.

Di seguito, in versione integrale, le dichiarazioni del Coordinamento Intercomunale PD:

Ma quale resistenza al cambiamento? Quale forzatura o colpo di mano? Non è questo il tempo di strumentalizzazioni. La crisi economica sta mordendo il nostro territorio e sono sempre più numerose le famiglie e le imprese che vivono le incertezze e le criticità di questo momento. Alle forze politiche è pertanto richiesto un supplemento di responsabilità e di concretezza. Responsabilità e concretezza che debbono muoversi alla luce della trasparenza e della verità. In tal senso, alcune valutazioni tendenziose sul rinnovo degli organi del Crescendo debbono essere emendate e precisate, così da offrire all'opinione pubblica un quadro più aderente alla realtà.

Anzitutto non esiste nessuna norma che conferisca al Comune di Orvieto il diritto di indicare il Presidente del Consorzio Crescendo. Questo diritto non è sancito né dallo Statuto né dai regolamenti né da altro documento che abbia un valore formale e legale. Si dice, però, che questo "diritto" sarebbe stabilito dalle regole non scritte della politica. Sta bene. Ma, allora, chi dovrebbe nominare il Presidente del Consorzio Crescendo? Il Sindaco o il Consiglio Comunale che è l'organo sovrano di rappresentanza democratica della volontà popolare e dove il centrosinistra è largamente maggioritario? E' chiaro che in questo ultimo caso, Fausto Galanello, oltre ad essere orvietano, interpreterebbe meglio di altri gli orientamenti di questa maggioranza.

C'è, inoltre, un dato che non si vuole considerare: nel 2007 è stato approvato da tutti i soci un nuovo statuto, con l'ingresso nella compagine societaria di 14 nuovi comuni, oltre ai cinque che lo avevano costituito nel 2000 (Orvieto, Allerona, Baschi, Castelviscardo e Fabro). La popolazione di riferimento del Consorzio è salita a circa 60mila abitanti (30mila in precedenza). In questo nuovo assetto il Comune di Orvieto rappresenta il 13%, il 40% è di Sviluppumbria, il 25% della Provincia di Terni, il 10% della Comunità Montana ed il resto ripartito tra tutti gli altri Comuni.

Sulla resistenza al cambiamento richiamata da più parti, va invece chiarito che mentre il centrodestra ha impostato una battaglia sulla sostituzione di un Presidente (Fausto Galanello) al primo mandato per riproporne uno (Marco Marino) che aveva già espletato due mandati, il centrosinistra, per bocca dello stesso Presidente uscente Galanello, in apertura d'assemblea, proponeva un rinnovo "tecnico" al fine di impedire il blocco amministrativo dell'ente. Contemporaneamente, si ribadiva la necessità di approfondire e discutere sul ruolo, le finalità ed il funzionamento del Consorzio, alla luce del nuovo contesto normativo regionale, fino ad ipotizzarne lo scioglimento attraverso l'accorpamento in una unica struttura provinciale, come già peraltro in essere per altri contesti (Comunità Montana ed ATI).

Non a caso è stata accolta e rilanciata la proposta del sindaco Concina di un tavolo con Provincia e Regione; una prima riunione, convocata dal Presidente della Provincia Polli, si è già tenuta questa mattina a Terni, per discutere non tanto di assetti, ma del ruolo di questo territorio e di strumenti come il Crescendo, nel panorama provinciale e regionale. Dalla riunione, a cui erano presenti anche l'Assessore Regionale alle Attività Produttive Giovannetti, l'Assessore Provinciale Rosati, il Presidente del Crescendo Galanello e l'Assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Orvieto Barberani, è emersa la comune volontà di approfondire il nuovo ruolo del Consorzio Crescendo nel quadro più generale relativo alle politiche territoriali rivolte allo sviluppo locale.

Il PD valuta necessaria la costituzione di un tavolo per affrontare la questione relativa al ruolo della città di Orvieto e del territorio orvietano nel contesto provinciale e regionale in merito al rapporto con i livelli istituzionali di secondo grado e agli assetti di governo sovracomunali come la Comunità Montana e l'ATI provinciale. Si auspica che dalla riunione di questa mattina possa determinarsi un proficuo confronto, che nei prossimi giorni dovrà proseguire sia a livello locale sia provinciale.

Ampia disponibilità quindi a discutere rifuggendo, per quanto possibile, da atteggiamenti pretestuosi, strumentali e demagogici anche perché, pur in una situazione anomala, il centrodestra è oggi forza di governo locale e non può continuare con gli atteggiamenti di pura battaglia politica che lo hanno caratterizzato in questi anni di opposizione. Un centrodestra che non può pensare di governare prescindendo dal dialogo con il Centrosinistra, che resta pur sempre forza di maggioranza nel consiglio Comunale di Orvieto, e forza di governo nel Comprensorio, nella Provincia e nella Regione.

Più tardi arriverà questa consapevolezza, più tardi si invertirà la pericolosa china di degrado e di isolamento in cui rischia di avviarsi l'intero territorio.

Consorzio Crescendo: summit in Provincia con Polli, Galanello e tutti gli assessori allo Sviluppo

Pubblicato da Emilio il 15 settembre 2009 alle ore 20:22
E se ripartissero tutti da curriculum adeguati e proposte di obiettivi che il consorzio dovrebbe perseguire forse sarebbe una novit

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 24 novembre

Ferdinando Frignani, Nando per gli amici. 1941-2016

L'Orvieto Fc impatta per 2-2 nel ritorno di Coppa Italia regionale contro la Gadtch

"Raccontando Viterbo tra lavatoi e fontane nei luoghi delle donne"

Olimpieri (IeT): "Germani torna a privatizzare i servizi pubblici"

Scompare il bambino affidato ai Servizi Sociali del Comune. Ricerche in corso

"Per un'Italia più semplice, cambiare Sì può". Incontro al Palazzo dei Sette

Unione Orvietana Rugby. Piccoli campioni, grandi risultatati sul campo

Immigrazione, al via l'iscrizione ai corsi gratuiti di lingua e formazione civica italiana

Al Mancinelli Francesca Reggiani svela "Tutto quello che le donne (non) dicono"

La lettura in età prescolare, l'Umbria tra le sette regioni italiane inserite nel progetto pilota nazionale

Nella linfa

Non voglio pensare al viaggio

Pucciarini (Cpo): "Bene l'approvazione della legge, così si combatte anche violenza contro le donne”

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, le azioni messe in campo dal Comune

Stadio Muzi, sì al progetto per la sistemazione dell'edificio spogliatoio del nuovo campo da calcio

Complanare, disco verde al progetto esecutivo per la realizzazione delle opere di completamento

Sisma, possibilità per chi alloggia in albergo di richiedere avvicinamento in strutture più prossime ai luoghi di residenza

Al Vecchio Frantoio Bartolomei, "L'olio è femmina"

Anas, riaperta la strada statale 685 delle Tre Valli Umbre tra Spoleto e Norcia

Fisar Orvieto, consegna degli attestati di secondo livello e cena degli auguri di Natale

A gennaio Norcia avrà una nuova scuola elementare grazie a Coop

Chioccia & Tsarkova volano a New York, art exhibition a "The Jazz Gallery"

Maurizio Filippi si aggiudica il titolo di miglior sommelier d'Italia

Meteo

venerdì 24 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

21:00 9.8ºC 99% buona direzione vento
sabato 25 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 12.4ºC 94% foschia direzione vento
15:00 14.4ºC 71% buona direzione vento
21:00 11.6ºC 98% foschia direzione vento
domenica 26 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.7ºC 86% buona direzione vento
15:00 5.4ºC 72% buona direzione vento
21:00 1.3ºC 86% buona direzione vento
lunedì 27 novembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 3.7ºC 60% buona direzione vento
15:00 5.7ºC 55% buona direzione vento
21:00 -1.0ºC 69% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni