politica

Andrea Sacripanti candidato al Consiglio Provinciale di Terni per il Popolo della Libertà

martedì 26 maggio 2009
Andrea Sacripanti candidato al Consiglio Provinciale di Terni per il Popolo della Libertà


Andrea Sacripanti

candidato al Consiglio Provinciale di Terni per il Popolo della Libertà

Collegio Orvieto I (Centro Storico-Sferracavallo-strada dell'Aereoporto-Rocca Ripesena-laghetto di Sugano)

Andrea Sacripanti, 35 anni, è nato a Orvieto ed è sempre vissuto in questa città.
Laureato in giurisprudenza, è stato iscritto all'Albo degli Avvocati di Orvieto ed ha esercitato la libera professione fino al febbraio 2009.

Vincitore di concorso pubblico, ora lavora con la qualifica di Direttore Amministrativo presso il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Impegnato in politica fin da giovanissimo, ha militato nel Fronte della Gioventù, di cui è stato segretario già dagli inizi degli anni '90.

Eletto presidente nel 2002 del circolo locale di Alleanza Nazionale è stato riconfermato, all'unanimità degli iscritti, nel 2007 e ha ricoperto questa carica fino alla data di scioglimento del Partito.

Attualmente è componente del Coordinamento comunale del Popolo della Libertà.

Dal 2004 al 2009 è stato capogruppo dell' opposizione al Consiglio comunale di Allerona, dove si è distinto per l'impegno collaborativo e costruttivo finalizzato alla crescita del territorio.

Il mio obiettivo:

LA CENTRALITA' DI ORVIETO NEL CONTESTO PROVINCIALE

Attraverso:

  • un sostegno concreto alle imprese, in particolare alle piccole e medie, facilitando l' accesso al credito agevolato o a finanziamenti a fondo perduto, e adottando misure di politica economica che aiutino le realtà già esistenti e favoriscano nuovi insediamenti produttivi.
  • incentivi alle politiche del turismo, puntando alla valorizzazione delle innumerevoli eccellenze locali, nonché alla ottimizzazione della gestione delle strutture congressuali.
  • valorizzazione del territorio rurale, attraverso una strategia mirata al coinvolgimento delle imprese agricole esistenti, per incrementare la filiera agroalimentare di produzione ed esportazione.
  • potenziamento delle infrastrutture. L'aeroporto di Viterbo e le nuove prospettive di sviluppo conseguenti all'inclusione di Orvieto, annunciata dal sindaco di Roma Gianni Alemanno, nell'area metropolitana della Capitale, rendono necessari il potenziamento e la creazione di infrastrutture viarie che permettano di sfruttare a pieno queste opportunità.
  • corsi di formazione seri e adeguati per i giovani che consentano loro, una volta terminati gli studi, di entrare con meno difficoltà nel mondo del lavoro.
  • politiche di sostegno alla famiglia che permettano, soprattutto alle giovani coppie, di acquistare agevolmente la loro prima casa.
  • Creazione di un fondo sociale di supporto alle famiglie a basso reddito e/o con particolari esigenze dovute a familiari diversamente abili o anziani.

LA MIA PROVINCIA MERITA DI PIU'...
PREPARIAMOCI AL MEGLIO

Committente responsabile
Andrea Sacripanti

Commenti

In questo articolo i commenti sono chiusi.