politica

"Dimostrato senso di responsabilità". Dalla Presidente Lorenzetti soddisfazione per l'approvazione della riforma allo statuto regionale

mercoledì 22 aprile 2009

"E' un fatto davvero positivo il voto di oggi del Consiglio regionale con il quale si mantiene a 30 il numero dei componenti dell'assemblea regionale e si diminuisce il numero dei componenti della giunta, da 9 a 8". E' quanto ha affermato la Presidente della Regione Umbria, Maria Rita Lorenzetti, dopo il voto in Consiglio regionale, in prima lettura, della riforma dello Statuto che aveva inizialmente previsto di portare a 36 il numero dei consiglieri regionali.
"Il voto di oggi - ha commentato la Presidente - è la dimostrazione di quel senso di responsabilità e ulteriore segnale di rigore che la politica deve saper assumere soprattutto in questi momenti così difficili per il Paese".
"Da anni - ha aggiunto - abbiamo avviato un profondo processo di ammodernamento e semplificazione di tutta la pubblica amministrazione e la riforma dello Statuto va in questa direzione, senza cedere al facile populismo dei costi della politica".
"Riteniamo che per la nostra realtà un Consiglio regionale composto da trenta membri è adeguato a svolgere efficacemente la sua funzione di massima assemblea istituzionale regionale. Trova, così, il primo significativo ‘sì' un'iniziativa che io stessa avevo più volte auspicato, condivisa dalla coalizione di centrosinistra. Spiace che il centro destra abbia alla fine votato contro questo provvedimento".
"L'auspicio - ha concluso la presidente Lorenzetti - è che questo voto si ripeta prossimamente, nella seconda lettura, per giungere così alla definitiva modifica dello Statuto regionale".


Questa notizia è correlata a:

Approvata dal Consiglio Regionale la revisione dello statuto proposta dal PD. Numero dei Consiglieri ridotto a 30, massimo 8 assessori

Commenta su Facebook