politica

Verso le primarie: "Il mio percorso è nel PD e per il PD". Così tiene a precisare sempre più Loriana Stella

domenica 22 marzo 2009
di Loriana Stella
Verso le primarie: "Il mio percorso è nel PD e per il PD". Così tiene a precisare sempre più Loriana Stella

Riceviamo, e di seguito pubblichiamo in versione integrale, una nota stampa di Loriana Stella, candidata alle primarie del 5 aprile insieme al Sindaco uscente Stefano Mocio, sull'attuale situazione politica orvietana. Segnaliamo intanto il blog della candidata che, come ci viene richiesto, sarà quanto prima inserito tra le nostre "Nuvole". Precisiamo che ci piacerebbe agire, come è nel nostro stile, in par condicio tra i due candidati alle primarie del PD, tant'è vero che stiamo aspettando di mettere online una videointervista alla Stella, già realizzata, in attesa di realizzarla anche con Stefano Mocio. Ma dal Sindaco Mocio, che intanto ha scritto ai cittadini (la sua lettera non è ancora pervenuta alla mia abitazione del centro storico), non ci perviene alcun comunicato stampa né alcuna richiesta di inserimento di eventuali blog (n.a. - Laura Ricci, direttore Orvietonews.it). Di seguito le dichiarazioni di Loriana Stella, datate 21 marzo 2009.

Con l'assemblea di ieri sera a Sferracavallo (un centinaio di presenti e numerosi interventi al dibattito) ho avviato la fase partecipativa con la città con le frazioni e con tutti i cittadini per approfondire alcuni aspetti programmatici e, soprattutto, definire le priorità a cui dovrà lavorare la nuova amministrazione che si affermerà nelle elezione del 6 e 7 giugno.
Su questi garantisco il mio impegno sia come Sindaco, qualora risultassi il candidato vincente del PD alle primarie e alle successive elezioni di giugno, che come esponente del PD, mettendo a disposizione, qualora non sia io a vincere le primarie, tutto il nostro lavoro al servizio del programma del partito in cui mi riconosco.
Del resto ho già condiviso il giudizio positivo ma articolato espresso dagli organi dirigenti sull'operato dell'Amministrazione Comunale in questa ultima legislatura.
Questo non mi impedisce tuttavia di rilevare, come ho fatto negli organi di partito e nelle prime iniziative pubbliche, limiti e ritardi nell'azione di governo rispetto agli obiettivi prefissati, nonché errori di gestione di alcune problematiche di particolare valore ed impatto per la città e la necessità di una più forte partecipazione della cittadinanza alle scelte dell'Amministrazione Comunale. Stanno in queste valutazioni le ragioni della mia candidatura che nasce dalla sicurezza di poter rappresentare meglio e maggiormente le aspettative e le speranze del nostro popolo nella capacità di attuare i programmi del PD e del Centrosinistra.
Detto ciò, io mi impegno per una chiara e corretta competizione per le primarie e, come già dichiarato in altre occasioni, ne accetterò il risultato.
Ci tengo insomma a precisare, a scanso di equivoci su cui tanti, troppi, stanno forzando e giocando in questi primi giorni di avvio della campagna per le primarie, che il mio percorso è nel PD e per il PD e che dal 6 aprile si lavorerà tutti insieme perché, al di la del candidato Sindaco, sia il centrosinistra a vincere le elezioni del 6-7 giugno.
La gravità della situazione economica e sociale del Paese che si riverbera anche sul nostro territorio chiedono al nostro partito un'azione forte ed incisiva in grado di sviluppare, insieme alle forze migliori, un'azione riformatrice che modifichi le politiche del Governo. Le stesse primarie devono essere occasione per promuovere questa mobilitazione e rafforzare il nostro partito ed il centrosinistra.

Intanto la candidata apre in Via del Duomo il suo quartier generale e continua la sua convinta campagna sul web

Commenta su Facebook