politica

Ficulle. E' Stefano Muzi il candidato a Sindaco del Comitato civico per l'alternativa

domenica 22 marzo 2009
Ficulle. E' Stefano Muzi il candidato a Sindaco del Comitato civico per l'alternativa

A circa un mese e mezzo dal suo lancio ufficiale, il Comitato civico per l'alternativa costituitosi a Ficulle, dopo essersi allargato a una trentina circa di adepti, ha trovato un candidato a Sindaco e è pronto per la sua sfida elettorale. 

Il candidato al ruolo di primo cittadino è il Dott. Stefano Muzi: lo annuncia il comitato con una nota stampa offrendo il proprio punto di vista sulla situazione politica. "In questo mese e mezzo di attività - afferma il raggruppamento civico -  il comitato si è riunito molte volte per affrontare le tematiche della politica locale e le problematiche del nostro paese. Con molto piacere abbiamo assistito ad un incremento costante fino ad arrivare come detto a circa una trentina di persone. Diversi sono stati anche i suggerimenti arrivati grazie alla nostra casella di posta elettronica ccaficulle@hotmail.it. Grazie all'aiuto e al sostegno di tutta questa gente è stato possibile focalizzare l'attenzione su alcuni punti ed iniziare ad elaborare una bozza di programma sulla quale ci confronteremo al più presto con le associazioni di Ficulle e con tutta la popolazione.

Quanto a Stefano Muzi, il candidato prescelto, questo il profilo che i suoi sostenitori del CCA di Ficulle ne forniscono: "Giovane, equilibrato, carismatico e stimato professionista è la persona che più si immedesima nell'idea del comitato civico, che vuole dare una ventata di freschezza e di rinnovamento al nostro paese. La prima cosa che ha voluto mettere in chiaro il candidato Sindaco è che la sua candidatura nasce da Ficulle e per Ficulle e che non ha nessuna finalità che sia diversa da quella del futuro del nostro paese. A dimostrazione di ciò ha già detto che è pronto in caso di vittoria a rinunciare alla propria indennità mettendola a disposizione del comune".

E' ancora in fase di definizione, invece, la lista che supporterà il candidato che però, si assicura, avrà una percentuale rilevante di giovani e di donne e sarà rappresentativa di tutte le realtà del paese. "Piccola interessante nota di colore: - conclude il CCA - ad oggi ci risulta che siamo l'unica formazione che sta lavorando alla luce del sole per il futuro e il bene del nostro paese, mentre coloro con i quali speriamo di confrontarci presto su tematiche concrete stanno ancora litigando a suon di firme e giochetti politici, esclusivamente per affermazioni personali di cui il paese non ha bisogno".

Commenta su Facebook