politica

Vieri Venturi “non mi candido a sindaco di Orvieto”. La smentita su Facebook

mercoledì 14 gennaio 2009
di jacopo
Sceglie Facebook, Vieri Venturi, uno degli orvietani confluiti nel circolo locale dell'Italia dei Valori, per smentire una sua possibile candidatura a Sindaco della città di Orvieto. L'idea era trapelata nei giorni scorsi quando, dalla riunione di tutti i segretari regionali della coalizione di centro-sinistra, è uscito l'intento comune di portare avanti, dove necessario e richiesto, primarie di coalizione e non solamente tra membri del Partito Democratico. Guardando ad Orvieto si era dunque ipotizzata la scesa in campo di nuove candidati, oltre all'attuale sindaco Stefano Mocio e alla sua sfidante Loriana Stella. Tra le ipotesi anche quella che L'Italia Dei Valori, che da poco tempo ha aperto un circolo in città, avrebbe presentato un proprio candidato a sindaco alle primarie, una figura fuori dagli schemi politici e giovane, un profilo che ha fatto subito pensare a Vieri Venturi. La notizia però è stata smentita dal diretto interessato che, su Facebook, ha precisato che non è sua intenzione presentarsi. Non si candida? "Peccato...", ha commentato, sempre su Facebook, qualcuno. La cosa sociologicamente interessante è che un giovane, politicamente impegnato perché comunque confluito in un raggruppamento politico, sceglie un canale del tutto informale per far sapere la sua posizione, senza troppo preoccuparsi delle forme di comunicazione tradizionali. Un atteggiamento che, certamente, merita una riflessione.
Pubblicato da Pasquino il 15 gennaio 2009 alle ore 17:40
Sig.Teodori se uno oggi non e' su Facebook,non si sente qualcuno ,ma io penso che relamente non sia nessuno se necessita di certi "virtuosimi" tecnici per comunicare con i suoi concittadini.
E di tali persone Orvieto non sente nessuna necessita' ed anzi e' giusto che volontariamente o meno,stiano lontani dal Comune.
Ma quanti orvietani hanno od usano internet?
Quanti di questi sono iscritti a Facebook,che e' solo una odierna moda di esistere od essere? E coloro che non fossero iscritti e non intendesserlo farlo,li lasciamo nell'ignoranza,nel senso di ignorare?
La politica ha invece urgente ed improrogabile necessita' di dialogare,chiedere e realizzare.
Ma solo andando personalmente verso i cittadini,verso gli amministrati e ripeto personalmente con loro interagendo.
A le tante "disgrazie" che Orvieto spera che in breve trovino una soluzione. non aggiungiamo anche quella di un "virtuale" candidato a Sindaco e peggio ancora Sindaco eletto per l'IdV(L'Italia del Virtuale).




Pubblicato da Davide il 16 gennaio 2009 alle ore 06:43
E Lei Pasquino, Lei comunica con un ciclostilato?
Anche Lei potrebbe andare in giro a distribuire volantini con i suoi pensieri, no?
Pubblicato da Simone Breccia il 16 gennaio 2009 alle ore 14:20
Egregio Pasquino

Credo che nella risposta all' articolo di Jacopo si intraveda la sua totale ignoranza in merito ai nuovi media ed in particolare al Web 2.0..si evince anche una scarsa conoscenza sui nuovi modi di fare politica e campagna elettorale..(Lo staff di Obama, per citare il pi in vista, ha coordinato gran parte della campagna elettorale tramite Twitter e Facebook)..
e senza stare tanto a dilungarmi le consiglio due volumi da leggere per capire in profondit il tempo in cui viviamo, che le eviteranno in futuro di fare queste figuracce, i volumi sono quelli di Manuel Castells "La nascita della societ in Rete" e di Yochai Benkler "La ricchezza delle reti"...Certo di fare cosa gradita le invio Cordiali saluti
Pubblicato da Pasquino il 16 gennaio 2009 alle ore 15:28
Gia' fatto Sig.Davide.
Ma dal quel ciclostile e dal suo nero inchiostro che imbrattava mani e vestiti,sono uscite parole di speranza e prospettive di futuro da conquistare e consolidare ogni giorno a proprie spese.
E questo e' stato l'unico "compenso" per tante persone come me.
E se giovasse,sarei ancora pronto a sporcarmi abiti e mani per il bene di Orvieto,per diffondere democrazia ,uguaglianza,solidarieta' ed onesta',per far rivivere la vera politica, il vero sindacato,la vera e sincera comunita' orvietana,rimettendo in funzione il "rivoluzionario" coclostile che fortunatamente ci permise di essere solo gente tra tanta altra gente.
Pubblicato da laura ricci il 16 gennaio 2009 alle ore 16:09
Se posso permettermi... che i tempi sono cambiati, caro Pasquino, e oggi sono i vari social network il ciclostile dei nostri giovani (e non solo, anche di molti pi maturi che sono curiosi e si mettono in relazione).
Forse anche per questo che la politica tradizionale dei partiti non riesce pi a fare rete, perch continua ad usare mezzi e linguaggi che possono aver avuto la loro efficacia, ma che oggi non arrivano pi: perch non corrispondono pi al mutamento della realt e, soprattutto, dei gruppi d'interesse e delle modalit di comunicazione.
E' vero, quel ciclostile ci permise di diffondere e spesso raggiungere democrazia, uguaglianza, solidariet e libert, ma oggi soprattutto internet che permette di essere gente tra molta altra gente: internet non "virtuale", la nostra quotidiana realt. Senza per questo voler svilire il contatto umano e la relazione faccia a faccia, che internet non esclude, ma semmai completa.
E come ha visto, chi non si iscrive a Facebook non viene lasciato nell'ignoranza, in questo come in molti altri casi, perch ci sono giornalisti di numerose testate che vi attingono e ne diffondono gli spunti di interesse generale.
Pubblicato da lorenzo grasso il 16 gennaio 2009 alle ore 16:27
Signor Pasquino
secondo me lei in questo caso stato come lo stolto, che guarda il dito e non la luna indicata dallo stesso.
Invece di cogliere un minimo di novit in questo "evento", di levare un applauso al fatto che oltre ai vecchi e soliti nomi (Stella- Mocio) se ne fosse fatto uno nuovo, capace di dialogare ANCHE in modo nuovo e diretto, lei se ne esce con una reprimenda su facebook, che altro non che un crocevia virtuale di genti e persone che vivono ed esistono sulla nostra rupe e nel mondo. Loggarsi su Orvietonews per scrivere commenti non molto diverso dal loggarsi su facebook per scrivere della propria vita e commentare l'altrui; se poi non le piace il modo, nessuno problema, non obbligato a farlo. Come non obbligato a lasciare commenti, a guardare Canale 5 o Rai1. Per Fortuna, nonostante cosa si dice in giro, c' piena libert di dire e di fare in questo nostro paese. E se lei ritiene che non giovi pi sporcarsi le mani con l'inchiostro per il bene di Orvieto, allora capisco ancora meno la sua uscita, perch d ragioni a chi esiste solo fra le pagine del web.
Pubblicato da il 14 marzo 2011 alle ore 01:25
Vieri una bravissima persona.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 25 aprile

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni