politica

Raffica di Consigli Comunali prenatalizi. Altra Città: "In barba alle feste si approva di tutto e di più"

mercoledì 10 dicembre 2008
Raffica di Consigli Comunali, a Orvieto, prima delle feste natalizie, con sedute ravvicinate che si svolgeranno il 15, il 19 ed il 22 dicembre. Anche se al momento è noto solo l'ordine del giorno di lunedì 15 dicembre, il Presidente del Consiglio, Evasio Gialletti, ha fatto pervenire ai capigruppo la nota relativa alla programmazione prenatalizia dei Consigli Comunali. Dopo la seduta consiliare del primo dicembre, dedicata all'approvazione della variante del PRG.S, ci si prepara dunque, in breve termine, ad altri consigli di eccezionale rilevanza: lo fa notare il gruppo di minoranza Altra Città, sottolineando che già il 15 saranno portati in approvazione una delicata variante sul PRG.O, le controdeduzioni sui piani attuativi del Fanello (Ciconia 2), gli indirizzi per la gestione delle medie strutture di vendita - "atto che preannuncia la Despina", afferma il capogruppo Conticelli - mentre il 19 dovrebbero essere affrontati la Despina e alcuni piani per insediamenti produttivi; e per finire, il 22 dicembre a due giorni appena dalla vigilia di Natale, il bilancio di previsione 2009. "Si tratta di una vera e propria raffica di atti rilevanti che avrebbero richiesto un maggiore arco temporale di studio - lamenta Maurizio Conticelli - anche per conciliare le attività gratuite di Consigliere Comunale con quelle lavorative e le altre ancor più importanti di carattere familiare, proprio alla vigilia del Natale. Molti governi approfittano proprio dei periodi vacanzieri per dibattere di argomenti molto importanti e così anche la nostra Amministrazione Comunale ha deciso di approvare "DI TUTTO" (vedi il riequlibrio di bilancio e l'adozione di Ciconia 2) a cavallo del ferragosto scorso, ed oggi approva "DI PIU'" tra atti urbanistici ed atti sul commercio e sul bilancio". Dopo la strenua lotta del periodo ferragostano, Conticelli non è tuttavia intenzionato a sollevare ulteriori polemiche per il duro lavoro prenatalizio, "anche perché - afferma - l'Amministrazione Comunale uscente sta comprensibilmente giocandosi le ultime carte a ridosso della campagna elettorale, ove il centrosinistra è alla ricerca dei propri candidati". La provocatoria proposta del capogruppo di Altra Città sarà quella di affrontare i lavori consiliari evitando il dibattito (ogni capo gruppo ha 10 minuti per ogni punto oltre alle dichiarazioni di voto di 5 minuti, mentre gli altri consiglieri hanno 5 minuti), e lasciando il tempo solo per le dichiarazioni di voto. "Risparmieremmo così ore preziose di lavoro e non stancheremmo i cittadini che ci ascoltano - conclude. Nulla cambierà sugli esiti del voto e ci adegueremo allo stile del Parlamento europeo". Per approfondimenti e documenti relativi al prossimo Consiglio Comunale www.altracitta.info

Commenta su Facebook