politica

Un sindaco molto impegnato. Non ancora valutato chi sostituirà l’ex assessora Stopponi

domenica 17 febbraio 2008
di L.R.
Non sono certo un mistero i molti impegni dei Sindaci, di sicuro maggiori di quanto, normalmente, i cittadini possano immaginare. Sembrerebbe che, proprio a causa del loro onere, il sindaco di Orvieto, Stefano Mocio, non abbia ancora avuto il tempo e l’agio per valutare chi potrà sostituire Maria Cecilia Stopponi, l’ex assessora in quota a Rifondazione Comunista che, alcuni giorni fa, è uscita dalla maggioranza insieme al partito restituendo le deleghe a Sanità, Servizi Sociali e Istruzione. La cosa certa, al momento, è che il Sindaco ha intenzione di riassegnare le deleghe, “troppo importanti, vaste e pesanti – ha detto in conferenza stampa – per pensare di tenerle per me insieme a tutto il resto. Me le assumo, dunque, in modo del tutto temporaneo. Intanto, grazie all’ottimo lavoro e alla competenza del dirigente e degli uffici, l’assessorato va avanti”. Rispetto alle dimissioni di Cecilia Stopponi, Mocio non è voluto entrare troppo nell’ordine delle polemiche, ribadendo la stima personale per l’umanità, la correttezza e le capacità della sua ex assessora. “Una persona – ha affermato - con la quale ho lavorato bene e in cui ho ben riposto la mia fiducia. Certo, visti i rapporti nella coalizione, queste dimissioni che Stopponi ha voluto o dovuto rassegnare, in certo senso me le aspettavo da tempo. Voglio trasmettere alla città un messaggio di assoluta serenità e di stabilità della maggioranza – ha continuato il sindaco. – Al di là di problemi di ordine ideologico determinati da scelte più generali, ribadisco che nell'azione amministrativa ci sarà continuità”. Quanto ad alcuni dei motivi di dissenso addotti da Stopponi e da Rifondazione Comunista, secondo il sindaco non si è proceduto con il lavoro della Consulta dei migranti perché, una prima bozza del Regolamento, è stata rimandata indietro in quanto non teneva conto del decreto Amato, secondo cui, in questo contesto, vanno individuati i diritti ma anche i doveri degli immigrati. Inoltrre, Mocio pensa che sia necessario discutere di concerto sia sulla Consulta dei migranti che sulla sicurezza: è secondo questa impostazione che, al momento opportuno, l’argomento arriverà in Consiglio. Secondo il sindaco non è giusto, poi, attaccare la sanità orvietana, che si sta riorganizzando e, rispetto al passato, ha migliorato servizi, standard, e prestazioni. Intanto, per parlarne, forse proprio alla luce delle critiche addotte da Rifondazione, il direttore generale, Dott. Imolo Fiaschini, ha convocato una conferenza stampa per lunedì. Quanto all’alto costo del Sociale – evidenziato dal Pd e ritenuto più che legittimo e non ancora ottimale da PRC – Mocio ha affermato che l’orientamento dell'amministrazione è quello di mantenere alto il livello dei servizi, ma senza gravare ulteriormente sulle tasche dei cittadini.

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 ottobre

Poker dell'Orvietana sul campo del Lama

Blocco Studentesco, sit-in contro "l'ostruzionismo della dirigenza al liceo Gualterio"

Unitus, via al Master "Crisis" su investigazioni e sicurezza

Gitana

Orvieto FC: vincono le ragazze del calcio a 5, sconfitta la prima squadra

Gnagnarini: "Auspico che Palazzo dei Sette torni ad ospitare i sette saggi"

Parcheggi in Piazza Duomo negati alle famiglie dei cresimandi di Fabro. Olimpieri (IeT): "Perchè?"

Un'autoambulanza per i cittadini. "La Locomotiva" chiede il supporto delle associazioni

Donato un servizio di ceramiche all'istituto alberghiero di Amatrice

"Metti via quel cellulare", a casa Cazzullo un confronto tra generazioni

Tornano "I Giorni dell'Olio Nuovo". Anteprima, "I segreti dell'ulivo. Dalla coltivazione alla raccolta"

"Rifiuti tossici, le dichiarazioni del sindaco Germani non bastano"

Vetrya Orvieto Basket di autorità sull'Atomika

Tutti in piazza a San Vito per festeggiare le cento primavere di Cesarina

Rafael Varela realizza un quadro per i trenta anni dell'Associazione "Piero Taruffi"

Interregionale Gpg di Scherma ad Ariccia. Vince Rocchigiani, terze Tognarini e Urbani

Fine settimana a tutto rugby per l'Orvietana

A Foligno i pensionati della Cisl puntano sul territorio e sulla formazione

"Chi legge naviga meglio". Anche un omaggio ad Anna Marchesini per "Libriamoci"

"Occhi allo Specchio". Descrizioni dal vero Orvieto-Montecchio - 17

Premio Vetrya per la migliore tesi di laurea sulle applicazioni di intelligenza artificiale nell'industria 4.0

Confagricoltura rinnova le cariche, Giuseppe Malvetani confermato presidente

Progetto EVA+, attivo il distributore di elettricità per la ricarica veloce dei veicoli

Le akebie di Bianca

Juniores regionale di calcio a 5, reso noto il calendario

Regione Toscana e 13 Comuni firmano il protocollo d'intesa per il rilancio dell'Amiata