politica

In Provincia Pd e centro destra insieme nell'ordine del giorno sull'idrico. La Sinistra L'Arcobaleno: 'nuovi scenari di impronta veltrusconista'

martedì 12 febbraio 2008
Sulla votazione svoltasi ieri in Consiglio provinciale, riguardante l’ordine del giorno del PD sulla riorganizzazione del servizio idrico e la mozione della Sinistra L’Arcobaleno relativa allo stesso, la Sinistra l'Arcobaleno ha rilasciato oggi la seguente dichiarazione: “L’Acqua non è solo un bene pubblico ma anche essenziale e non può essere oggetto di speculazioni e commercio. Ribadiamo il nostro giudizio negativo sulla gestione del servizio, in particolar modo per la qualità ed i costi che in molte realtà sono cresciuti sensibilmente. La sovrapposizione di cariche in più enti produce effetti negativi perché affievolisce la capacità di controllo dei soggetti deputati, mentre è da rimarcare la convergenza registrata in Consiglio tra PD e opposizione che fa, forse, intravedere nuovi scenari in un prossimo futuro caratterizzati da una marcata impronta veltrusconista. Ci lascia perplessi, infatti, il comportamento della minoranza, che prima annuncia la disponibilità ad appoggiare la nostra proposta riguardante l’uscita della Provincia dall’Ato e poi la boccia votandovi contro”.

Questa notizia è correlata a:

Riorganizzazione del servizio idrico: approvato in Provincia un ordine del giorno del Pd Riportare alle assemblee elettive le funzioni di programmazione e controllo. Respinta la mozione della Sinistra l'Arcobaleno

Commenta su Facebook