politica

Le fibrillazioni di bilancio del Comune di Orvieto. Doccia fredda da parte della Corte dei conti

sabato 24 novembre 2007
di laura
Una doccia calda e due fredde per il bilancio del Comune di Orvieto. L'altro ieri il sindaco Stefano Mocio, di ritorno dagli Stati Uniti, dichiarava con soddisfazione, in una breve intervista rilasciata a una collega dell'informazione, che il Comune di Orvieto era rientrato in pieno nel patto di stabilità, dopo lo sfondamento dello stesso a causa delle gravi difficoltà emerse lo scorso anno nel consuntivo di settembre 2006. E già ieri sera circolava, in doloroso contrappunto, notizia che i revisori dei conti si erano rifiutati di firmare il bilancio così come concepito, soprattutto in relazione al differimento al 2008 della somma di 497mila euro dovuta alla SAO per l'aumento dei costi dello smaltimento dei rifiuti (era stato il consigliere di Altra Città Fabrizio Cortoni ad allertare sia il Collegio dei revisori che la Corte dei Conti dopo il consuntivo di settembre 2007, facendo notare la modalità atipica di iscrivere un capitolo di spesa per prestazioni di servizi fuori dell’esercizio di competenza, configurando così di fatto un debito fuori bilancio). E oggi, a rincarare la dose e a rendere ragione dei dubbi dei revisori contabili del Comune, interviene il parere della Corte dei Conti regionale sul riequilibrio che si andrà a discutere la prossima settimana, consegnato ai consiglieri proprio questa mattina. Il documento dell'organo contabile, dopo aver verificato il bilancio di previsione 2007, riscontrando incongruenze e carenze di elementi, solleva cautele e interrogativi cui il Consiglio Comunale dovrà rispondere in occasione del riequilibrio previsto per la seduta del prossimo 30 novembre. Così ora, oltre a dover rifinire il bilancio per trovare i quasi 500 mila euro mancanti che non erano stati iscritti nella spesa corrente 2007, il Sindaco Mocio, che del bilancio ha mantenuto la delega, si troverà a dover affrontare una minoranza certamente agguerrita sui punti di debolezza che la sezione regionale della Corte dei Conti fa rilevare. Dopo la cronistoria delle tormentate vicende del bilancio del Comune di Orvieto e dei chiarimenti via via richiesti ai funzionari preposti, l'organo regionale di controllo fa rilevare come, a proposito dei provvedimenti adottati nelle sedute di luglio e settembre, la modalità di nuovo praticata di garantire l'equilibrio con alienazioni di patrimonio debba considerarsi eccezionale e non certo ricorrente, dal momento che la spesa corrente deve trovare giusta copertura nelle entrate. Il disavanzo residuo di 1 milone 250 mila euro era stato infatti colmato, a settembre, con la previsione di nuove alienazioni comunali, un terreno in località Fontanelle di Bardano e l'ex scuola elementare di Corbara con terreno attiguo. Viene inoltre messo in rilievo come, nonostante l'avvenuto accertamento e la dimostrazione dell'utilità e dell'arricchimento per l'Ente, vi sia stato un evidente ritardo nel ricorrere al riconoscimento del debito fuori bilancio, oltre che la mancanza di quella programmazione che avrebbe potuto evitare il ricorso a una così traumatica soluzione. Infine si osserva che, per quanto riguarda il riequilibrio di settembre 2007, non risultano indicate in modo esplicito le modalità di copertura dello squilibrio, desumibili solo dalla lettura dei considerata, e ci sia un riferimento solo generico alla garanzia di “conseguimento di un equilibrio finanziario entro il termine del corrente esercizio". Reprimenda anche in ordine alle partecipate, dove nella Farmacia si chiude ancora, nel 2006, in sia pur minore perdita; presa d'atto per la trasformazione di RPO e, per quanto riguarda la Te.Ma, promessa di “ulteriori e necessari approfondimenti istruttori”. Gli appunti della Corte dei Conti si chiudono con l'invito ad “effettuare un attento esame degli aspetti positivi e negativi delle formule gestorie sperimentate, valutando in concreto l'opportunità di un ripensamento delle soluzioni praticate” e, nel Comune che sappiamo essere quello che, proporzionalmente, ha il maggior numero di impiegati in Umbria, l'invito a contenere nei limiti stabiliti dalla Finanziaria 2007 le spese di personale. Per ora, sia sulla mission negli States che sul riequilibrio, silenzio sul fronte della comunicazione istituzionale. Per chi invece volesse visionare in dettaglio il documento della Corte dei conti, è visibile su www.altracitta.info

E intanto il consigliere Conticelli chiede la verifica dei contratti derivati

Pubblicato da Fabrizio Caccavello il 25 novembre 2007 alle ore 21:15
Domenica 14 settembre la puntata della nuova serie di Report cominciava proprio con i DERIVATI. Devo ammettere che ho subito avuto il sospetto che il Comune di Orvieto (e forse la Regione Umbria) in forte crisi finanziaria fosse arrivato alla stipula dei famosi contratti derivati.

Oggi con questa news arriva la conferma. Non so cosa possa farci Maurizio Conticelli con la visualizzazione di quei contratti. Mi sembra una richiesta legittima ma decisamente inutile. Basta guardarsi questa succulenta puntata di Report per rendersi conto di quanto sia complicata la vicenda dei derivati.
Stando a quanto si dice in questa inchiesta districarsi fra quei contratti complicatissimo e non alla portata di analisti qualsiasi.

Per chi non avesse voglia di arrivare fino in fondo alla puntata e se la fosse persa in diretta, vi dico che concordo pienamente con il parere della Gabbanelli. Sarebbe necessario istituire un ufficio (magari ministeriale) per informazioni su questo tipo di contratti, prima che vengano stipulati.

Mi ricordo quando negli ambienti di sinistra si coni il termine di "finanza creativa" per apostrofare il ministro Tremonti che di tale tecnica fu un maestro, ma mi sembra che anche negli ambienti di sinistra (come nel nostro comune) non si scherzi mica, tra contratti derivati e spostamenti di debiti in avanti nel tempo ce n' per tutti i gusti.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"

Meteo

domenica 18 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

--

21:00 4.5ºC 97% buona direzione vento
lunedì 19 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 4.4ºC 90% buona direzione vento
15:00 4.6ºC 89% buona direzione vento
21:00 1.6ºC 96% foschia direzione vento
martedì 20 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 2.7ºC 89% buona direzione vento
15:00 4.0ºC 83% buona direzione vento
21:00 1.8ºC 90% buona direzione vento
mercoledì 21 febbraio
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 3.3ºC 92% buona direzione vento
15:00 5.5ºC 76% buona direzione vento
21:00 2.1ºC 92% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni