politica

Trattamento dei rifiuti. Cavicchioli: puntare al superamento della termovalorizzazione e investire sul trattamento biologico a freddo

venerdì 12 ottobre 2007
“Ritengo sia venuto il momento di affrontare con determinazione le problematiche inerenti ai sistemi di trattamento dei rifiuti, con particolare riferimento alla termovalorizzazione, tenendo conto delle problematiche ambientali, dei costi che i doverosi interventi sull’impianto dell’ASM comportano e del nuovo quadro normativo che riguarda le incentivazioni”. Cosě esordisce il Presidente della Provincia di Terni, Andrea Cavicchioli, intervenendo nel dibattito che investe il sistema dei rifiuti nel nostro territorio. “Il trattamento biologico a freddo dei rifiuti –prosegue- č un’alternativa da prendere in seria considerazione. Ciň consentirebbe di superare le difficoltŕ riscontrate con l’attuale inceneritore dell’ASM, con soluzioni adeguate sotto il profilo dell’impatto ambientale ed in grado di rappresentare una prospettiva a regime di grande validitŕ. E’ evidente che questa scelta –sottolinea Cavicchioli- comporta un costo rilevante ed un sacrificio per la comunitŕ sotto questo profilo, ma che, tuttavia, sarebbero compensati da notevoli vantaggi sotto molteplici aspetti. Se su questa opzione, come auspico, converranno i soggetti preposti, occorre modificare nel breve periodo le attuali dinamiche che riguardano il nostro ambito, evitando investimenti tampone sugli attuali impianti e puntando con immediatezza alla realizzazione di questo progetto. Ritengo -conclude il Presidente della Provincia di Terni- che vi siano le condizioni per operare su entrambi i fronti e, in questa ottica, assicuro il massimo impegno personale e dell’Ente che rappresento”.

Questa notizia è correlata a:

I Sindaci dei Comuni dell'Orvietano difendono la delibera della Giunta Regionale sui rifiuti speciali

Commenta su Facebook

Accadeva il 15 ottobre