politica

VIII Convegno di An ad Orvieto: 'Nel segno della nuova Italia. Identità, interesse nazionale, partecipazione'

mercoledì 26 settembre 2007
di giulia
In programma per il 28-29-30 settembre l’VIII Convegno di An dal titolo: “Nel segno della nuova Italia. Identità, Interesse Nazionale, Partecipazione”, che si svolgerà presso il Palazzo del Capitano del Popolo di Orvieto. Nella tre giorni di dibattiti e tavole rotonde si confronteranno i principali protagonisti dello scenario politico, economico e culturale italiano tra cui il Ministro Antonio Di Pietro, il presidente della Commissione Ambiente della Camera Ermete Realacci, il portavoce di An Andrea Ronchi, i deputati di An Ignazio La Russa, Altero Matteoli e Mario Landolfi, il presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera Luciano Violante, l'ex Ministro degli Interni Giuseppe Pisanu, il presidente della Commissione Lavoro del Senato Tiziano Treu e il tesoriere dei Ds Ugo Sposetti. Interverranno inoltre Don Piero Gelmini (Fondatore Comunità Incontro), Andrea Moltrasio (Vicepresidente Confindustria), Maurizio Beretta (Direttore Generale Confindustria), Pierpaolo Baretta (Segretario generale aggiunto CISL), Renata Polverini (Segretario generale UGL), Geminello Alvi (giornalista, economista), Giovanni Guzzetta (Presidente Comitato referendario Legge Elettorale), Carlin Petrini (Presidente Internazionale Slow Food), Marcello Veneziani (giornalista). “Alla sfida dell'antipolitica si risponde con la partecipazione e con la capacità di proporre progetti nuovi – dichiara l’On. Gianni Alemanno - Il dibattito politico italiano si sta progressivamente avvitando attorno a polemiche di schieramento e di apparato che interessano sempre meno i cittadini e le categorie produttive. Si parla molto di "partito unico" o di "federazione" nell'ambito del centrodestra e di Partito democratico nell'ambito del centrosinistra. Sempre meno ci si confronta sull'agenda delle riforme, sulle piattaforme programmatiche o, meglio, su un progetto complessivo di rilancio e modernizzazione dell'Italia”. "In questo clima - prosegue Alemanno - si aprono varchi per le ondate di antipolitica, per il qualunquismo di chi scarica sulla protesta urlata l'incapacità di risolvere i problemi che nascono dall'epoca in cui stiamo vivendo. I Circoli della "Nuova Italia" e la rivista "Area" hanno organizzato l'annuale incontro della destra sociale ad Orvieto per contribuire ad uscire da questa situazione di stallo e per tornare a parlare di programmi, di progetti e di riforme. Per l’organizzazione del convegno ringrazio il Circolo di An di Orvieto con il suo presidente Andrea Sacripanti". I tre giorni sono organizzati tra il Palazzo del Capitano del Popolo, dove si svolgeranno i dibattiti e le tavole rotonde, e la piazza del Commercio Equosolidale, dove verrà allestita una struttura adibita al ristoro. Previsto per sabato sera alle 22.30 circa il concerto in Piazza del Popolo della Compagnia dell’Anello e, a seguire, uno spazio di svago e d’intrattenimento musicale. “E’ un’occasione importante questa per rilanciare il partito e per definire il ruolo che An dovrà rivestire nel Centro Destra, al fine di risolvere i numerosi problemi che investono attualmente il popolo italiano - dichiara il Presidente del Circolo di An di Orvieto Andrea Sacripanti. - Per noi è motivo d’orgoglio ospitare questo convegno, giunto all’VIII Edizione, che sancisce oramai l’amicizia tra i militanti orvietani e i militanti del resto d’Italia. Ringrazio l’On. Gianni Alemanno e l’interesse che da anni mostra per Orvieto e Marcello De Angelis, Direttore della Rivista Area”.
Pubblicato da il 28 settembre 2007 alle ore 15:22
non si poteva inserire il programma?
Pubblicato da laura ricci il 28 settembre 2007 alle ore 16:35
Si sarebbe certamente potuto inserire se ce lo avessero fornito e in formato digitale. Inserire un programma, infatti, non certo dovuto nel confezionare la notizia, ma un servizio ai cittadini che facciamo molto volentieri se il programma ci perviene sotto forma di file.
Pubblicato da Antifascisti Orvietani il 29 settembre 2007 alle ore 12:54
Un p di storia, la peggiore, rinasce e si riproduce ad Orvieto.
Un plauso all'acculturato centro-sinistra orvietano per averli fatti risorgere dalle ceneri.
Da dove vengono?
Queste le origini del gruppo che suoner a Piazza del Popolo:
http://www.compagniadellanello.net/storia.htm
Le stesse origini dei convenuti al Convegno.
Un sentito grazie da parte dei Martiri di Camorena, che questa notte ci sono apparsi in sogno e ci hanno gentilmente chiesto di riferire.
ATTENZIONE
questo commento rispetta le indicazioni delle Note per la pubblicazione del commento su questo sito.

Pubblicato da laura ricci il 29 settembre 2007 alle ore 13:25
Come spesso accade, purtroppo per la passata memoria e il presente impegno di antifascisti di certo pi tolleranti, questo commento provocatorio e, sebbene ai limiti del legittimo, intollerante. Non c' bisogno di essere sempre contro, sempre in guerra ed etermamente "fuori" per affermare le proprie opinioni e convinzioni. Questa, almeno, la mia opinione.

Quindi, secondo me, questo commento NON RISPETTA le indicazioni delle note, perch le note dicono "E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purch rispettoso della persona e delle opinioni". E questo commento non mi sembra molto rispettoso delle persone e delle opinioni: non incrementando odio e risentimenti che arriveremo da qualche parte.

Tuttavia, fermo restando che un editore e un direttore possono anche non pubblicare quello che rientra nelle note (insomma il rischio d'impresa nostro e facciamo quel che riteniamo pi opportuno) lo pubblico lo stesso, e nella sua interezza, perch certo non fa onore a chi ha messo quell'ATTENZIONE nei confronti di un giornale che, senza essere infallibile, d veramente molto spazio a tutto quel che accade. E cos deve essere in una societ democratica.

Detto questo, mi riservo di non pubblicare pi nulla se si dovesse scatenare la solita rissa tra opposte fazioni.
Pubblicato da Antifascisti Orvietani il 29 settembre 2007 alle ore 16:04
Condividiamo le opinioni della Direttrice di OrvietoNews sul suo "rischio d'impresa" e sulla libert di scelta della stessa in merito alla pubblicazione o meno di alcuni articoli.
Condividiamo e non ci preoccupiamo dell'etichetta di "provocatorio" affibiata al nostro commento.
Come la Direttrice sa, la provocazione fa parte della politica, e spesso serve proprio a smascherare le ipocrisie della politica stessa.
Sul fatto di "arrivare da qualche parte" con una "provocazione", ci asteniamo da ogni giudizio, perch prima di esprimerci attendiamo che sia tutto l'arco partitico istituzionale ad farlo. In particolare ci interessa conoscere la loro opinione sul grado di giustizia sociale prodotta, da sempre, dalla politica istituzionale stessa: quella corretta, mai urlata, moderata fino alle estrreme conseguenze, rispettosa persino dei fascisti di sempre e delle loro idee.
Non condividiamo invece il giudizio di "intolleranza" sempre gentilmente affibiatoci.
E sullo stesso concetto, rimandiamo nuovamente eventuali approfondimenti al collegamento
http://www.compagniadellanello.net/storia.htm
Pubblicato da MARIO il 01 ottobre 2007 alle ore 18:32
E' la storia del gruppo musicale.

E allora, cosa gli si imputa di essere stati?
Missini a vent'anni ?

Non erano antifascisti ?

Come i socialisti di Tangentopoli !
Come i democristiani di Tangentopoli !
Come i comunisti ? MIracolati da Di Pietro !

Cosa gli si imputa? Di non essere materialisti ?

Cos' che si dovrebbe approfondire ?

Ma vergognatevi! VOI infangate la memoria dei martiri antifascisti con il vostro antifascismo che il vero fascismo di oggi!

Pubblicato da Antifascisti Orvietani il 03 ottobre 2007 alle ore 09:15
Ogni commento a Mario ci pare superfluo.
Le sue parole ci sembrano solamente espressione di qualunquismo imperante e di un'indifferenza "applicata", che furono l'acqua dove il fascismo nuot per oltre vent'anni.

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 11 dicembre

Meteo

lunedì 11 dicembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 11.7ºC 93% buona direzione vento
15:00 12.0ºC 85% buona direzione vento
21:00 10.6ºC 94% discreta direzione vento
martedì 12 dicembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 11.9ºC 95% discreta direzione vento
15:00 11.7ºC 95% discreta direzione vento
21:00 9.4ºC 95% discreta direzione vento
mercoledì 13 dicembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.5ºC 97% foschia direzione vento
15:00 8.6ºC 63% buona direzione vento
21:00 2.3ºC 83% buona direzione vento
giovedì 14 dicembre
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 5.7ºC 94% buona direzione vento
15:00 8.6ºC 96% discreta direzione vento
21:00 8.5ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni