politica

Nuove assunzioni e co.co.co. Il sindaco Mocio promette la deprecarizzazione del personale

venerdì 21 settembre 2007
Durante il Consiglio Comunale di mercoledě scorso si č trattata la questione delle selezioni pubbliche di personale indette dall’Amministrazione Comunale, questione sollevata dall’interrogazione del consigliere di Sinistra Critica Giancarlo Imbastoni. Le selezioni erano finalizzate alla formazione di graduatorie per rapporti di lavoro a tempo determinato tra cui: conducente di macchine operatrici complesse (cat. B3), istruttore amministrativo (cat. C1) presso l’Ufficio di Cittadinanza e un incarico di collaborazione coordinata e continuativa presso lo IAT di Piazza Cahen. Il consigliere Imbastoni, durante l’interrogazione, ha sollecitato la “legge Finanziaria 2007”; quest’ultima, infatti, prevede che le pubbliche amministrazioni, che nel triennio 2007-2009 procedono all’assunzione di personale a tempo determinato secondo le disposizioni vigenti, riservino un 60% del totale dei posti programmati a soggetti con i quali abbiano stipulato uno o piů contratti di co.co.co, norma successivamente ribadita nella direttiva interpretativa del Ministro Nicolais del 30 aprile 2007. “La nostra amministrazione, sotto varie forme, ha 18 contratti co.co.co in atto – ha dichiarato Imbastoni - per quanto riguarda il posto di istruttore amministrativo C1 molti di questi collaboratori corrispondono, per titoli e per mansioni attualmente svolte, a quella categoria. Inoltre, alcuni di questi collaboratori hanno svolto, in tempi passati, una prova concorsuale, quindi secondo la direttiva Nicolais avrebbero diritto all’assunzione diretta, infine nelle citate selezioni non vi č alcuna riserva per i co.co.co”. “Chiedo all’Amministrazione – ha concluso Imbastoni – se ritiene che la formazione di tali graduatorie non infici e contrasti fortemente con qualsiasi successivo piano di assunzioni per i precari cosě come previsto dalla legge e, quindi, di sospendere tempestivamente le selezioni, riaprendo i termini e riservando ai precari la quota prevista dalla legge. Chiedo, inoltre, che cosa intenda fare l’Amministrazione per i cinque co.co.co. impegnati presso la Piscina che – precari tra i precari – hanno circa un anno di disoccupazione forzata a causa dei lavori di restauro dell’impianto, e se sia stata presa in considerazione la loro situazione prima di procedere a nuove selezioni”. “I bandi avevano motivazioni precise di urgenza altrimenti determinati servizi si sarebbero fermati – ha risposto il Sindaco Mocio, che ha la delega al personale - Gli uffici hanno ritenuto impossibile derogare all’esigenza primaria di non bloccare l’attivitŕ dell’Amministrazione Comunale. Questi bandi, peraltro, non interferiscono assolutamente con il piano delle stabilizzazioni e di trasformazione da co.co.co a tempo determinato previsto dall’Amministrazione e che dovrebbe essere approvato dalle stesse organizzazioni sindacali. Quei bandi hanno risposto ad esigenze di ufficio. Posso anticipare che dai calcoli dell’ufficio - che proprio domani saranno posti a contrattazione e quindi potrebbero subire piccole modifiche - su 8 bandi riferiti al 2007, 5 riguarderanno le trasformazioni da contratto co.co.co. a contratto a tempo determinato, cioč sopra il minimo del 60% previsto dalla legge. Accantonando i tecnicismi, voglio ribadire un concetto fondamentale che sta a cuore a tutta la maggioranza e cioč: stiamo lavorando per uscire dal precariato anche ad Orvieto, attraverso la stabilizzazione del personale perché il personale stabilizzato lavora meglio e lavora di piů. Per il Comune continueremo sulla strada giŕ imboccata per la TeMa e per la Scuola di Musica, perché nel nostro piano ci sono progressivamente le condizioni di andare al completo assorbimento. I casi sottolineati dal consigliere Imbastoni, sono casi che l’ufficio sta valutando poiché si tratta di persone serie che lavorano da anni con risultati positivi, quindi gli uffici ci diranno quali possono essere le strade piů corrette per intervenire. In conclusione confermo l’impegno dell’Amministrazione Comunale su questi temi”. Imbastoni ha ringraziato per l’impegno espresso dal Sindaco. “Legalmente č d’obbligo la riserva dei precari all’interno dei nuovi bandi. L’eccezione giustifica l’assunzione diretta, ma nel caso di bandi o selezioni questo non sussiste - ha concluso il consigliere - Nella qualifica C1 ci sono 5 collaboratori coordinati e continuativi, se sussisteva urgenza si sarebbe potuto assumere un co.co.co a contratto trimestrale. Risulta, quindi, una contraddizione. Politicamente condivido l’auspicio della Giunta e chiedo all’Esecutivo di stilare un piano triennale di tutte le figure presenti interessate alla stabilizzazione: i 12 precari a tempo determinato e i 15 a contratto di collaborazione”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 ottobre

Poker dell'Orvietana sul campo del Lama

Blocco Studentesco, sit-in contro "l'ostruzionismo della dirigenza al liceo Gualterio"

Unitus, via al Master "Crisis" su investigazioni e sicurezza

Gitana

Orvieto FC: vincono le ragazze del calcio a 5, sconfitta la prima squadra

Gnagnarini: "Auspico che Palazzo dei Sette torni ad ospitare i sette saggi"

Parcheggi in Piazza Duomo negati alle famiglie dei cresimandi di Fabro. Olimpieri (IeT): "Perchè?"

Un'autoambulanza per i cittadini. "La Locomotiva" chiede il supporto delle associazioni

Donato un servizio di ceramiche all'istituto alberghiero di Amatrice

"Metti via quel cellulare", a casa Cazzullo un confronto tra generazioni

Tornano "I Giorni dell'Olio Nuovo". Anteprima, "I segreti dell'ulivo. Dalla coltivazione alla raccolta"

"Rifiuti tossici, le dichiarazioni del sindaco Germani non bastano"

Vetrya Orvieto Basket di autorità sull'Atomika

Tutti in piazza a San Vito per festeggiare le cento primavere di Cesarina

Rafael Varela realizza un quadro per i trenta anni dell'Associazione "Piero Taruffi"

Interregionale Gpg di Scherma ad Ariccia. Vince Rocchigiani, terze Tognarini e Urbani

Fine settimana a tutto rugby per l'Orvietana

A Foligno i pensionati della Cisl puntano sul territorio e sulla formazione

"Chi legge naviga meglio". Anche un omaggio ad Anna Marchesini per "Libriamoci"

"Occhi allo Specchio". Descrizioni dal vero Orvieto-Montecchio - 17

Premio Vetrya per la migliore tesi di laurea sulle applicazioni di intelligenza artificiale nell'industria 4.0

Confagricoltura rinnova le cariche, Giuseppe Malvetani confermato presidente

Progetto EVA+, attivo il distributore di elettricità per la ricarica veloce dei veicoli

Le akebie di Bianca

Juniores regionale di calcio a 5, reso noto il calendario

Regione Toscana e 13 Comuni firmano il protocollo d'intesa per il rilancio dell'Amiata